ISS Daily Report – Sabato 12 Settembre 2009

ISS Daily Report  Sabato 12 Settembre 2009

Mentre il Discovery STS-128 è atterrato senza problemi, dopo due rinvii ed è stato il 54° atterraggio presso il Dryden Flight Research Center, California.

Nel frattempo a bordo della ISS, oggi è una giornata con programma di lavoro ridotto.

Alle 9:05 am EDT, l’intero equipaggio ha eseguito il regolare collegamento con i centri di Huston e Mosca per discutere le attività della settimana entrante.

In merito alle attività VolSci su base volontaria, Mike Barratt ha eseguito un’altra sessione dell’esperimento BISE (Bodies in the Space Environment) esperimento che studia come gli astronauti percepiscono “l’alto” e il “basso” in microgravità. Si basa su effetti visivi utilizzando uno speciale visore abbinato ad un Laptop, con Nicole che documentava fotografando il tutto.

Con lo scopo di seguire le attività di HTV, Bob Thirsk ha configurato due Laptop SSC (Station Support Computer) per fornire monitor addizionali alla stazione di comando del braccio SSRMS. DeWinne ha eseguito una messa punto del software DOUG per l’uso di SSRMS per far pratica (lui e Nicole)  nell’approcciare e catturare in questo caso PMA-3, usato qui come “controfigura” di HTV.
Lo scopo dell’esercitazione è infatti quello di far pratica con le manovre manuali. Dopo due simulazioni in semiautomatico, SSRMS è stato posizionato al di sopra di PMA-3 a una distanza comparabile con quella che si avrà con HTV. Ovviamente in queste esercitazioni la simulazione non è realistica come quando si dovrà affrontare HTV in avvicinamento, ma riesce a dare una buona prestazione nel prendere familiarità con la sequenza di cattura, la tecnica di controllo di SSRMS, i parametri di carico ecc ecc.

Romanenko si è dedicato alla manutenzione di TVIS, ispezionando i punti più soggetti a sforzo e usura.

Alle 4:25 am EDT, Barratt ha eseguito un collegamento radioamatoriale con gli studenti dell’istituto Denki University High/Junior High School di Koganei, Tokyo.

Alle 12:20 Padalka e Romanenko si sono collegati per un’intervista con l’editore Ekaterina Beloglazova della rivista Rossiyskiy Kosmos, personaggio ormai di “casa” sulla Stazione.

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.