Diciotto nuovi satelliti da lanciare per la Space-X.

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Le società ORBCOMM Inc. e Space-X hanno firmato un contratto che prevede il lancio in orbita di 18 nuovi satelliti per telecomunicazioni utilizzando il vettore Falcon 1e .
I satelliti in questione sono denominati ORBCOMM Generation 2 (OG2), essi verranno lanciati in orbita a gruppi (probabilmente di tre, per un totale di sei lanci), a partire dal 2010 e sino al 2014.
Il vettore Falcon 1e è una versione potenziata dell'attuale razzo Falcon 1 della società Space-X, destinata a immettere in orbita carichi di peso maggiore e con un maggiore grado di precisione..
I 18 satelliti di seconda generazione sostituiranno gradualmente la costellazione attuale della ORBCOMM, posta in orbita negli ultimi anni del decennio scorso.
La nuova generazione fornirà servizi con capacità sino a 12 volte quella della prima, ogni nuovo satellite peserà circa 140 kg, contro i circa 40 kg degli attuali.
I satelliti OG2 forniranno comunicazioni globali Machine-to-Machine (M2M) e offriranno un servizio Automatic Identification System (AIS) agli utilizzatori.
Tra i clienti attuali della rete di satelliti si notano:  Caterpillar, Doosan Infracore America, General Electric, Hitachi Construction Machinery, Hyundai Heavy Industries, Komatsu, Manitowoc Crane Companies e Volvo Construction Equipment.

Fausto dell'Orto

Fausto dell'Orto, articolista storico di AstronautiNEWS e gia' attivo su ForumAstronautico.it, ha collaborato con questo blog dalla sua fondazione fino al luglio 2011.