ASI e JAXA, si rafforza la cooperazione

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

La delegazione dell’Agenzia Spaziale Italiana guidata dal Presidente Enrico Saggese, in questi giorni a Tokyo, in occasione dell’apertura della manifestazione  “Italia in Giappone 2009”,  inaugurata dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, ha siglato con l’omologa agenzia spaziale giapponese JAXA un Memorandum of Understanding (MOU) che regola lo scambio di dati tra i satelliti italiani COSMO-SkyMed e il satellite giapponese ALOS (Advanced Land Observing Satellite, dotato di radar SAR in banda L). I dati verranno utilizzati per la gestione di emergenze, la sicurezza del territorio, la prevenzione di disastri e il monitoraggio ambientale.

In Giappone il Presidente dell’ASI ha inoltre avuto una serie di incontri di carattere istituzionale con il Segretario Generale per le Strategie Spaziali presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri Giapponese  Masakazu Toyoda e con il viceministro del Ministero dell’Educazione, Cultura, Sport, Scienze e Tecnologia (Mext) Toichi Sakata. A questi si sono aggiunti una serie di incontri tecnici con la JAXA, tra cui un workshop dedicato ad applicazioni di telerilevamento e monitoraggio di emergenze ambientali (remote sensing and disaster monitoring).

Il Giappone è fortemente impegnato sulle tematiche ambientali e sullo studio dei disastri naturali, e l’Italia è leader riconosciuta a livello mondiale nell’uso di applicazione spaziali per la prevenzione e gestione di emergenze. La cooperazione spaziale offre dunque un’ulteriore opportunità di sviluppo ai due paesi che già operano nel contesto internazionale con satelliti in orbita GEO (Geostazionaria) e LEO (Low-Earth Orbit).

La visita si è conclusa presso la sede dell’Ambasciata Italiana con un incontro con il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che ha incoraggiato l’Agenzia Spaziale Italiana a continuare sulla strada della ricerca e a instaurare collaborazioni internazionali sempre più numerose.

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.