STS-127 Endeavour – FD 2

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Il secondo giorno di volo della missione STS-127 Endeavour è stato dedicato sia a terra che sulla navetta a raccogliere i dati per una valutazione completa circa il distacco di parecchi detriti durante il lancio.
In orbita, gli astronauti sono stati impegnati nella ispezione del rivestimento dell' Endeavour, utilizzado il braccio robotico RMS in congiunzionbe con l' OBSS.
Le immagini e i dati raccolti verranno attentamente esaminati nei prossimi giorni, tuttavia ad un primo esame non si sono accertati punti critici in grado di compromettere il futuro rientro nell'atmosfera.
A terra sono state sottoposte ad un primo esame le immagini raccolte durante il lancio.
Durante i primi minuti dell'ascesa, parecchi detriti del rivestimento dell' ET-131 si sono staccati in particolare dal segmento di congiunzione Intertank, il rivestimento di quest'ultimo in diversi punti si è sbucciato.
I tecnici della NASA sono rimasti sorpresi da questo fenomeno, nuovo per tipologia nel programma Shuttle.
E' del tutto evidente che il fenomeno dovrà essere chiarito completamente prima di procedere ad un nuovo volo.
L'ET-132 si trova ora nel VAB, agganciato agli SRB, in attesa del rollover di Discovery, previsto per Lunedì prossimo.
Sembra inevitabile che questo Tank debba essere esaminato prima di ricevere l'autorizzazione al volo.
Intanto a bordo dell' Endeavour ci si prepara all'incontro ed al docking con la ISS, previsto per stasera.

Fausto dell'Orto

Fausto dell'Orto, articolista storico di AstronautiNEWS e gia' attivo su ForumAstronautico.it, ha collaborato con questo blog dalla sua fondazione fino al luglio 2011.