ISS Daily Report – Sabato 11 Luglio 2009

ISS Daily Report  Sabato 11 Luglio 2009

Commander Padalka, ha iniziato il suo giorno di relax adoperandosi ugualmente nell’eseguire la sessione dell’esperimento russo/tedesco TEKh-20 Plasma Crystal, già accennato nel report dell’08 Luglio. In questo caso si è trattato di attivare vari dispositivi tra i quali, la turbopompa del modulo SM per mettere e mantenere  sottovuoto, la camera di “lavoro” dell’esperimento.

Il resto dell’equipaggio ha comunque speso parte del tempo libero, impegnandosi nei compiti minori, che rientrano nell’elenco dei lavori volontari definiti anche “tempo permettendo”. Come ad esempio:

* dopo aver rimosso parte della cabina di ALTEA per via del suo ingombro, Mike Barratt ha proseguito con i test del payload SPHERES (Synchronized Position Hold, Engage, Reorient, Experimental Satellites).
Si tratta di satelliti “sferici” di grandezza simile alle palle da bowling e vengono utilizzati per testare istruzioni software e particolari algoritmi di controllo, soprattutto per eseguire voli liberi in formazione, e rendezvous automatici ed autonomi. Oggi sono stati usati 3 satelliti e la sessione era incentrata su una vasta gamma di algoritmi di controllo per le manovre in formazione, volo libero e docking, il tutto con l’intento di sperimentatre soluzioni e migliorare le prestazioni del sistema.
* Wakata e DeWinne hanno eseguito dei setup per le sessioni di JAXA EPO (Educational Payload Operations), e successivamente hanno condotto:
– Demo BERN, un dimostratore delle leggi di Bernoulli in micro-gravità
– Demo EAT, un dimostratore di come si esegue un pasto nello Spazio.
* Robert Thirsk ha proseguito ad eseguire la mappatura della Stazione con una fotocamera NIKON.

Alle 12:48 pm EDT Koichi Wakata ha condotto un collegamento radioamatoriale con gli studenti di Mugegawa Junior High School, Gifu, Giappone.

Alle 8:35 pm EDT è toccato invece a DeWinne ad eseguire un collegamento radio con gli studenti Technopolis, un piattaforma permanente di scienza e tecnologia in Mechelen, Belgio.

Alle 9:00 am Gennady e Romanenko hanno condotto un conferenza telefonica con la ormai nota Ekaterina Beloglazova, editore della rivista Rossiysky Kosmos Magazine.

STS-127 Endeavour – 2J/A Mission, la partenza è slittata per problemi di maltempo. Forti temporali nel settore della rampa di lancio, hanno scaricato ben sette fulmini dentro il perimetro del Pad. Sebbene non ci siano prove di danni per l’hardware, il team procederà per mezzo di un sistema di apparecchiature ad un re-test del sistema. Test che non potranno essere completati in tempo per un tentativo di lancio in data di oggi.

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.