Programmato il lancio di KSLV-1, il primo razzo sudcoreano

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Il governo della Corea del Sud ha approvato, Martedì, i piani di volo per il lancio del primo razzo sudcoreano nello spazio. Il National Space Committee ha programmato il tentativo di lancio il 30 luglio al [url=http://www.kari.re.kr/]Naro Space Centre[/url] a Goheung, circa 475km a sud di Seoul.

L’assemblaggio del razzo può dirsi quasi completo, infatti, si dovrà solamente unire il primo stadio al secondo, che integra il carico utile.
Il sistema propulsivo è stato costruito in Russia. La nazione ha anche aiutato nella costruzione del complesso di lancio. La Corea del Sud ha costruito il secondo stadio e il satellite che verrà immesso in orbita.
Il vettore pesa 140 tonnellate, è alto 33 metri e ha un diamentro di 3 metri.

Seoul ha speso 340 milioni di dollari al progetto, che è iniziato nel 2002.

Il lancio del KSLV-1 (Korea Space Launch Vehicle-1) è stato posticipato già per ben due volte. Il razzo, infatti, aveva riscontrato problemi al pad, causati dal terremoto nella provincia Cinese del Sichuan lo scorso anno. Il lancio era quindi stato rimandato a giugno 2009; successivamente però è stato deciso di posticipare nuovamente il lancio a luglio 2009 per dare più tempo agli ingegneri e ai tecnici per svolgere vari test sul vettore.

Filippo Magni

Appassionato di spazio, studente di ingegneria aerospaziale presso il Politecnico di Milano. Collabora all'amministrazione del forum come "Operations Officer". Scrive su AstronautiNEWS da maggio 2009.