L’Atlantis è tornato al KSC

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

L'Atlantis ha fatto il suo ritorno al Kennedy Space Centre al termine del suo lungo volo a bordo dello Shuttle Carrier Aircraft (SCA) e a breve verrà preparato per il rollback nell'Orbiter Processing Facility (OPF). Nel frattempo, al KSC, l'Endeavorur sta proseguendo i suoi preparativi per la sua missione STS-127 che partirà il 13 Giugno. Il prossimo passo per questa missione è la Flight Readiness Review (FRR) di quest'oggi.

Lo SCA con lo Space Shuttle Atlantis saldamente fissato sul suo dorso è decollato alle 17:08 CEST del 1 Giugno dalla pista 22 della Edward Air Force Base in California, di seguito, dopo gli scali programmati a Biggs Army Air Field a El Paso (Texas), Lackland Air Force Base San Antonio (Texas), Columbus Air Force Base in Mississippi, è atterrato alla Shuttle Landing Facility (SLF) del KSC alle 00:30 CEST.

A questo punto, gli ingegneri della SLF si sono messi al lavoro sulla struttura denominata Mate Demate Device (MDD) che permetterà la rimozione di Atlantis dal 747 modificato, prima del suo ingresso nella Orbiter Processing Facility 1 (OPF-1) in vista della sua prossima missione.

Nelle immagini (C) del KSC/NASA ammiriamo l'arrivo e l'atterraggio dello SCA con il suo prezioso carico.

Luca Frigerio

Impiegato nel campo delle materie plastiche e da sempre appassionato di spazio. E' iscritto a forumastronautico.it dal Novembre 2005 e da diversi anni sfoga parte della sua passione scrivendo per astronautinews.it. E' consigliere dell'Associazione Italiana per l'Astronautica e lo Spazio (ISAA)