Opportunity bloccato continua l’attività scientifica

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Il rover Opportunity è stato [url=http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=11003.0] fermato l’8 Giugno scorso [/url], nel suo cammino verso il cratere Endeavour, a causa di problemi con l’attuatore della ruota anteriore destra, che comporta un eccessivo consumo elettrico.

Il tempo di sosta del MER è stato comunque impiegato per compiere attività scientifiche sul suolo circostante.

Dapprima si è proceduto a calibrare i colori della fotocamera prendendo immagini di zone del cielo e confrontandole con l’apposito calibro posto sulla sonda. Quindi si è attuata la procedura per pulire dalla polvere lo specchio di copertura del Miniature Thermal Emission Spectrometer (Mini-TES). La soluzione utilizzata è semplice, lo specchio viene aperto durante la notte affinché il vento “soffi” via la polvere.

L’accelerometro del rover ha poi (Sol 1915) condotto uno studio del terreno circostante con lo strumento Alpha Particle X-ray Spectrometer (APXS); preventivamente si è fotografata la zona con immagini microscopiche (MI).

Al JPL continuano le valutazioni sulle procedure da attuare per risolvere il problema del consumo elettrico eccessivo della ruota.

Opportunity, al Sol 1919 (17 giugno 2009), ha una produzione di energetica di 416 Wh. L’opacità della polvere ha un fattore di 0,524, il che indica che il 52,4% della luce solare raggiunge i pannelli solari. 
L’odometria totale è sempre ferma a 16569,05 metri.