Nuovi contratti di lancio per il Proton

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Durante il Paris Air Show, che si sta tenedo in questi giorni all'aeroporto di Le Bourget, la società International Launch Services (ILS), ha annunciato di avere acquisito nella prima metà del 2009, nuovi ordini per il lancio di sei satelliti, oltre all'assegnazione preliminare di altri tre.
La ILS commercializza i lanci di satelliti per telecomunicazione, da effettuarsi col vettore Proton, per conto della Khrunichev State Research and Production Space Center, costruttrice del lanciatore.
La società Russa detiene una sostanziale quota partecipativa nella proprietà della ILS.
I satelliti oggetto dei recenti contratti sono i seguenti:
ViaSat-1, precedentemente nel manifesto si Arianespace, da lanciarsi con un Proton nel 2010.
SkyTerra-2, opzione precauzionale, successiva al lancio di SkyTerra-1 nel Marzo 2010.
Tre nuovi satelliti Intelsat, di cui uno, l'Intelsat-16 era precedentemente nel manifesto di lancio della SeaLaunch/LandLaunch.
Asiasat-5, in tempi stretti, anch'esso in precedenza nel manifesto SeaLaunch/LandLaunch.
OS-1, della SES Orbital, assegnato alla ILS con atri due satelliti come parte di un accordo denominbato Multi Launch.
Nell'annuciare questi nuovi contratti, i rappresentanti della ILS hanno ricordati i due lanci già effettuati quest'anno, l'Eutelsat-W2A in Aprile e il Protostar-2 in Maggio.
Per il resto del 2009, la ILS conta di effettuare un lancio al mese per soddisfare le numerose richieste, il carnet attualmente conta 24 satelliti da lanciare per un totale di due Miliardi di Dollari.
La ILS ha annunciato inoltre  la prossima apertura di un ufficio di rappresentanza per il mercato Europeo, esso verrà localizzato a Tolosa (Francia).

Fausto dell'Orto

Fausto dell'Orto, articolista storico di AstronautiNEWS e gia' attivo su ForumAstronautico.it, ha collaborato con questo blog dalla sua fondazione fino al luglio 2011.