STS-125 FD13 Rientro di nuovo rinviato

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Continua per altre 24 la fase EOM (End Of Mission) della missione STS-125 Atlantis, sempre a causa del maltempo che interessa la zona del KSC in Florida.
Oggi, infatti la NASA ha deciso per il secondo giorno consecutivo il rinvio a domani del rientro e dell'atterraggio dello space shuttle.
Gli astronauti avevano già chiuso i portelloni e indossato le tute per il rientro, quando la decisione è stata presa.
Le previsioni meteorolgiche per Domenica, prevedono infatti un miglioramento delle condizioni in Florida, per cui si spera di poterne approfittare.
Queste le nuove opzioni comun icate dalla NASA:
Orbita 196…..KSC……..16:09 CEST – deorbit alle 14,57 CEST
Orbita 197…..Edwards….17:38 CEST – deorbit alle 16,25 CEST
Orbita 197…..KSC……..17:48 CEST – deorbit alle 16,31 CEST
Orbita 198…..Edwards….19:19 CEST – deorbit alle 18,08 CEST
Come si vede i responsabili della NASA non considerano più la Base di White Sands (New Mexico) come opzione per domani.
Quest'ultima base non è infatti dotata delle attrezzature fisse per la gestione della navetta nella fase post-landing, inoltre è priva delle strutture fisse di carico dello shuttle sugli aerei SCA, per il ritorno al KSC.
Un eventuale atterraggio a White Sands è considerato nel programma come "ultima ratio", mentre resta sempre prioritario il tentativo di atterrare al KSC, risparmiando tempo e denaro per la preparazione alla successiva missione dell'orbiter coinvolto.

Fausto dell'Orto

Fausto dell'Orto, articolista storico di AstronautiNEWS e gia' attivo su ForumAstronautico.it, ha collaborato con questo blog dalla sua fondazione fino al luglio 2011.