ISS Daily Report – Sabato 30 Maggio 2009

ISS Daily Report  Sabato 30 Maggio 2009

Questo Sabato è il primo giorno con equipaggio di 6 persone. Al momento, gli identificativi dei ruoli sono:
CDR G. Padalka
FE-1  M. Barratt
FE-2  K. Wakata
FE-3  R. Romanenko
FE-4  R. Thirsk
FE-5  F. DeWinne

Padalka e Romanenko si sono dedicati alla periodica manutenzione del sistema di rimozione delle impurità BMP, iniziando un ciclo di pulizia e rigenerazione di uno dei “letti” assorbenti (servono circa 12 ore di trattamento per la rigenerazione di ogni singola cartuccia).

L'intero quipaggio si è dedicato ad una profonda ripulita e sistemata del Columbus e del modulo JLM Kibo. Come parte delle regolari operazioni di home cleaning, Gennady e Romanenko si sono occupati di aspirare la polvere di tutte le ventole di raffreddamento all'interno di FGB, più ovviamente la sostituzione di due filtri antipolvere dei dispositivi di ventilazione sempre in FGB.

Continuando la preparazione di tutto ciò che servirà al corretto funzionamento della prossima EVA, Padalka e Barratt hanno predisposto l'operazione di asciugatura delle tute per il giorno 3 Giugno (l'EVA è prevista per il 5), e poi hanno controllato i link di comunicazione “Korona” delle Orlan che include VHF, cintura con elettrodi biomedici, connettori per la trasmissione della telemetria etc.

Romanenko spostantosi all'interno del modulo abitativo della nuova TMA-15/19S ha piazzato il consueto sensore remoto di temperatura locale, che si aggancia al resto della telemetria di bordo della ISS.

L'intero equipaggio si è poi radunato per 2 ore per una revisione e familiarizzazione con le procedure di emergenza e regole di abbandono rapido della Stazione.
Alle 9:00 am EDT, l'equipaggio ha condotto la settimanale WPC (Weekly Planning Conference) con i controlli di volo a Terra, discutendo i compiti della prossima settimana (preparati in comunione da Huston e Mosca), le principlai attività del prossimo mese e tutto ciò che concerne i futuri eventi orbitali.

Mike Barratt si è trovato di fronte ad un nuovo problema con l'attrezzatura AgCam, che aveva appena sistemato. La nuova anomalia non sembra relazionata alla precedente, ma piuttosto ad un problema di collegamenti tra il gruppo fotocamera e il sistema di controllo presieduto dal computer.

Aggiornamento TVIS:
il TVIS continua ad essere analizzato e non è ancora a posto per il normale utilizzo. Quando ieri Koichi ha condotto l'esercizio di checkout TVIS con gli stabilizzanti in modalità passiva, all'improvviso con il giroscopio a velocità di circa 2000 rpm gli stabilizzatori sono diventati attivi, provocando nuovamente anomale  oscillazioni overdriving. Poi tornando a circa 1800 rpm e scendendo oltre gli stabilizzatrori sono tornati passivi. Se a Terra le analisi continuano per poter spiegare il fenomeno, a bordo verrà usata una diversa procedura per le attività per utilizzare almeno in parte l'attrezzatura.

Attività FPMU SDTO:
ieri, i controllori a terra hanno iniziato un lungo SDTO (Station Demonstration Test Objective), con la FMPU (Floating Potential Measurement Unit) per valutare il “caricamento” elettrico della ISS con questo sistema. Il test finale associato a questo SDTO, fornirà un quadro completo sul comportamento della carica di plasma dei pannelli solari (un veicolo spaziale in orbita raccoglie una “carica di superficie” dall'impatto di elettroni e di ioni nella ionosfera) per finalizzare il migliore assetto di ricarica senza andare incontro ad archi voltaici (per differenza di potenziale) con la struttura della ISS.
Per questo test vengono attivate entrambe le sonde Langmuir, come pure il sistema JEM PROX per verificare le performance del RGPS  (Relative Global Positioning System) che è di importanza fondamendale nel momento dell'attracco del cargo HTV.

Equilibrio idrico a bordo della ISS:
con l'equipaggio raddoppiato, si sta lavorando per rivalutare il bilanciamento dell'acqua a bordo. Si vuole stabilire un nuovo equilibrio per il segmento US con il suo sistema WRS (Water Recovery System), che ora ha parecchio “movimento” di acqua in entrata e uscita. Per fornire dati empirici utili alla determinazione del ri-equilibrio, è stato chiesto a  Mike, Koichi, Frank e Bob di massimizzare l'uso di acqua dal WRS.

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.