Arianespace lancerà il primo satellite su piattaforma Alphabus

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

La società europea Arianespace lancerà per l'azienda britannica Inmarsat il primo satellite per telecomunicazioni su piattaforma Alphabus, chiamato Alphasat I-XL. Il lancio verrà effettuato nel 2012 con un Ariane 5 dallo spazioporto europeo CSG di Kourou, in Guyana francese.

Alphasat I-XL, prodotto da Astrium e con una massa di 6 tonnellate, verrà posizionato in orbita GTO dal vettore pesante europeo, mentre la propulsione di bordo circolarizzerà l'orbita GEO alla longitudine di 25 gradi Est. Inmarsat attualmente controlla 11 satelliti per telecomunicazioni, offrendo servizi per comunicazione mobile e banda larga in Europa, Africa e Medio oriente.

La piattaforma Alphabus è una nuova piattaforma per satelliti per telecomunicazioni sviluppata negli ultimi anni su input dell'Agenzia Spaziale Europea e sviluppata da Astrium e Thales Alenia Space con lo scopo di estendere le caratteristiche di potenza e massa delle attuali piattaforme europee, Eurostar 3000 e Spacebus 4000, avvicinandosi alle recenti esigenze di prodotti con capacità e dimensioni sempre più spinte. Questa piattaforma si potrà adattare ad ogni genere di payload per telecomunicazioni, dal broadcast TV al multimediale, internet, telefonia mobile o fissa.

Le caratteristiche di progetto di Alphabus sono estremizzate: 15 anni di vita utile, una potenza fino a 18 kW, una massa fino a 8.1 tonnellate al lancio e una massa di payload fino a 1200 kg. Una nuova versione della piattaforma, che ha lo scopo di intercettare la domanda negli anni a venire, arriverà fino a 22 kW di potenza e 1400 kg di payload.

Il contratto di lancio firmato da Inrmarsat e Arianespace segue diversi anni di sviluppo del modulo di servizio, a partire dall'approvazione formale dello studio presso la ministeriale del novembre 2001 ad Edimburgo. Nel 2003 è stato creato il consorzio di sviluppo, formato primariamente da EADS Astrium e Thales Alenia Space (già Alcatel Space). La costruzione del proto-modello di volo della piattaforma Alphabus è prevista per la fine di quest'anno.