ISS Daily Report – Mercoledì 20 Maggio 2009

ISS Daily Report  Mercoledì 20 Maggio 2009

Koichi Wakata ha supportato gli specialisti JAXA nell’esperimento DomeGene all’interno di KIBO, attivando il suo controllo ELT (il Laptop associato) dopo aver controllato che tutte le connessioni via cavo fossero a posto.

Mike Barratt ha impiegato diverse ore nell’eseguire rilevamenti acustici SLM (Sound Level Measurement) all’interno di US Lab. Il rilevamento era rivolto ai vari dispositivi come ITCS (Internal Thermal Control System) e WRS (Water Recovery System). Al momento infatti il modulo Destiny sta operando sotto una NCR (non conformità) che deve scadere con la prossima Soyuz e il relativo incremento a 6 membri d’equipaggio. Nel dettaglio, il modulo non è conforme ai requisiti richiesti per le chiamate in voce e gli avvisi tramite allarmi, Questo perchè il rumore di fondo ha un livello tale da non permettere comunicazioni di questo tipo. Con l’implementazione di WRS-2, la situazione acustica deve essere rivisitata. Pertanto una decisione dovrà essere presa a seguito di questi test, per vedere se implementare speciali coperte isonorizzanti per l’abbattimento del rumore di fondo.

Padalka e Mike Barratt hanno eseguito dei test sul pannello a supporto delle EVA all’interno di DC-1, in preparazione della EVA Russa, programmata agli inizi di Giugno.

Nel frattempo nel US AirLock, Koichi ha iniziato:
* le ricariche delle batterie REBA (Rechargeable EVA Battery Assembly)
* il controllo dei valori di voltaggio delle batterie EMU
* il test di scarica/ricarica della batteria che aveva manifestato dei problemi.
* la ricarica di 2 gruppi batterie per l’illuminazione montata sugli elmetti.

Gennady e Mike ha portato a termine anche la prima esercitazione RPM. Si tratta dell’ispezione delle mattonelle dello scudo termico dello Shuttle in fase di attracco, in questo caso per Endeavour STS-127 (per qualche altro dettaglio vedere anche report del 15/01/09).

Dopo aver configurato, compressore, cavi, adattatori e tubi, Padalka ha iniziato a pompare il liquido delle urine dal modulo SM al serbatoio della Progress 33P, alla fine ha trasferito il contenuto di 5 contenitori EDV-U.

Dopo l’intervento IFM eseguito da Koichi, per eliminare la valvola di controllo all’interno di UPA, gli specialisti di Terra hanno fatto eseguire un ciclo completo che si è concluso senza problemi. Wakata ha poi scollegato il serbatoio EDV-U ed ha collegato al suo posto le condotte del US WHS  (Waste & Hygiene Compartment = il gabinetto americano) direttamente all’UPA. L’equipaggio ha avuto l’autorizzazione ad utilizzare il sistema di smaltimento WHC.

All’interno di SM, non è mancato qualche problema anche al sistema radio amatoriale Kenwood, e Koichi ha iniziato un troubleshooting per una anomalia su una delle modalità radio.

Koichi non ha mancato assieme a Mike di continuare la raccolta e l’imballaggio del materiale che dovrà essere recuperato da Endeavour, per il rientro a Terra.

Alle 12:07 pm EDT l’equipaggio di ISS ha avuto un collegamento radio diretto di 15 min con l’equipaggio di Atlantis STS-125.

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.