Esperimenti scientifici congiunti NASA ed ESA per Marte e Mercurio

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

NASA, in collaborazione con ESA, ha scelto due progetti che studieranno rispettivamente il sottosuolo di Marte e la tenue atmosfera di Mercurio.

LaRa (Lander Radio-Science) sarà a bordo di ExoMars, missione esplorativa ESA in programma per il 2016 che farà atterrare sul pianeta rosso un rover automatico.
Per le comunicazioni verso la terra utilizzarà il radio telescopi del "Deep Space Network " della NASA, utilizzando strutture situate in California, Spagna ed Australia.

I dati raccolti dal rover permetteranno di misurare ed analizzare la lunghezza del giorno marziano in relazione all'asse di rotazione del pianeta, permettendo di sezionarne la struttura interna e calcolarne il nucleo centrale che si suppone essere parzialmente liquido.
Responsabile del progetto, che costerà circa 6,6 Mil $, è il JPL NASA di Pasadena in California.

Il secondo progetto, chiamato STROFIO, del valore di 31,8 Mil $, impegherà uno spettrometro di massa per determinare la composizione atomica e molecolare dell'atmosfera di Mercurio, formata da materiale espulso dalla superficie.

STROFIO sarà uno degli elemnti principali della suite di esperimenti gestiti dall'ASI nella missione BepiColombo dell'ESA, composta da due sonde, una europea per lo studio diretto del pianeta ed una giapponese per lo studio del campo magnetico.

Simone Montrasio

Appassionato di astronautica fin da bambino, gli studi ed il lavoro mi hanno tenuto occupato nel settore chimico industriale fino al 2011 quando ho deciso di cambiare completamente vita e dedicarmi alla campagna. Collaboro felicemente con AstronautiNEWS dalla sua fondazione con una pausa sabbatica tra il 2011 ed il 2013.