ISS Daily Report – Venerdì 29 Maggio 2009

ISS Daily Report  Venerdì 29 Maggio 2009

Una giornata impressionante questa di oggi: dopo 10 anni di costante crescita attorno l’orbita terrestre, la Stazione transita nella nuova fase. Con un equipaggio fisso di 6 persone i membri rappresentanti i partners internazionali della Stazione (Russia, USA, Europa, Canada e Giappone) sono riuniti per la rpima volta nello Spazio.

Al momento la situazione vede:
* TMA-15/19S che alle 8:34 am EDT ha attraccato con successo, alla porta nadir di FGB.
* TMA-14/18S attraccata al modulo SM al boccaporto di poppa.
* Progress 33P attraccata al boccaporto nadir del modulo Pirs (DC-1).
TMA-15 ha portato su, i componenti di Expedition 20;  FE-3 Roman Romanenko, FE-4 Robert Thirsk (Canada/CSA) e FE-5 Frank DeWinne (Belgio/ESA). Dopo aver speso dirca 40 min. nella Soyuz per le attività pre-traferimento, l’equipaggio ha potuto aprire il boccaporto alle 9:14 am e trasferirsi all’interno della ISS. Subito dopo il tradizionale e caloroso benvenuto a bordo della Stazione, Romanenko e Padalka, hanno assicurato la Soyuz con i ganci di sicurezza.

In ogni caso, prima dell’attracco della Soyuz, l’equipaggio ha bordo della ISS ha dovuto completare una serie di task, che sono iniziati con la chiusura delle valvole del serbatoio BV2 della Progress 33P.

I compiti sono proseguiti con l’attracco della Soyuz. Qui sotto eccone alcuni:
* Mike ha inviato a Terra della registrazione video del docking
* Padalka e Romanenko hanno condotto in FGB 60 min. di verifiche su eventuali perdite.
* Gennady ha switchato in modalità elettronica la valvola PEV
* l’equipaggio ha aperto il boccaporto del tunnel di trasferimento alle 9:14 am
* riunione dell’intero equipaggio per il briefing obbligatorio tenuto da Padalka ai nuovi arrivati, e seguito poi da tutta una serie istruzioni per familiarizzare da subito con le principali regole da seguire in caso di emergenze (percorso di fuga alle Soyuz, procedure, natura e tipo di avvisi, isolamento dei segmenti, apparecchiature, attrezzature di sicurezza, depressurizzazione e riparazione di perdite, incendi, inquinamento dell’aria da sostanze tossiche).

Romanenko ha poi preparato 3 tute Sokol e relativi guanti per l’asciugatura, da parte sua Wakata ha aggiornato il Manuale di passaggio delle consegne (in Inglese e Russo) con le nuove pagine e gettando quelle vecchie.

A fronte della situazione attuale, e per permettere una prima fase di familiarizzazione dei nuovi arrivati sono previste quasi 7 ore di tempo dedicato.

Wakata ha dovuto continuare nelle operazioni di troubleshooting del TVIS, disattivando gli altri tre stabilizzatori (il quarto è quello che aveva presentato il problema della molla) staccando le relative connessioni elettriche. Poi ha eseguito un esercizio standard per verificare la situazione e videoregistrazione è stata inviata a Terra.

Gennady ha completato anche il service giornaliero al sistema SOZh (Environment Control & Life Support System, ECLSS) presente in SM. Il service consiste tra l’altro, la verifica del servizio igenico ASU, la sostituzione dei contenitori dei rifiuti solidi KTO & KBO e di quelli EDV-U delle urine.

I 3 nuovi membri hanno potuto inoltre tenere la loro prima PMC (Private Medical Conferences) in audio/video.

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.