Test di qualificazione per i propulsori di DRAGON

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

SpaceX ha completato con successo presso lo "SpaceX Test Facility in McGregor Texas" i test di qualificazione per il suo nuovo propulsore DRACO, per il controllo della futura capsula DRAGON durante le fasi di avvicinamento alla ISS, dove la precisione sarà essenziale per la riuscita della missione e per la sicurezza della Stazione Spaziale stessa.

I test, per simulare l'ambiente spaziale, si sono svolti in una camera a vuoto ed hanno compreso 42 accensioni con oltre 4600 impulsi di lunghezza variabile, per un totale di oltre 50 minuti di accensione su di un sigolo propulsore.

La capsula DRAGON è stata scelta dalla NASA sotto il contratto CRS (Commercial Resupply Services) per missioni cargo verso la ISS con anche la possibilità di rientro controllato a Terra.

Ogni capsula sarà dotata di 18 propulsori DRACO della potenza di circa 40 Kg ciascuno, alimentati da MonoMetil Idrazina.
Tale propellente può essere stoccato in serbatoi appositi che ne consentono una vita operativa di oltre 1 anno.

Il volo inaugurale della capsula DRAGON è previsto per quest'anno utilizzando un vettore FALCON 9 con lancio da Cape Canaveral.

Simone Montrasio

Appassionato di astronautica fin da bambino, gli studi ed il lavoro mi hanno tenuto occupato nel settore chimico industriale fino al 2011 quando ho deciso di cambiare completamente vita e dedicarmi alla campagna. Collaboro felicemente con AstronautiNEWS dalla sua fondazione con una pausa sabbatica tra il 2011 ed il 2013.

Potrebbero interessarti anche...