ISS Daily Report – Giovedì 9 Aprile 2009

ISS Daily Report – Giovedì 9 Aprile 2009

Per oggi, Gennady e Mike Barratt avevano in programma circa un'ora di familiarizzazione e acclimatizzazione con la Stazione. Procedura standard che abbraccia le prime due settimane di permanenza sulla Stazione, prima di loro l'ha eseguita Koichi.

Koichi da parte sua si è occupato di raccogliere campioni d'acqua, etichettati come “Exp.19 Week 1”. I campioni prelevarti dai vari punti di accesso all'acqua potabile, verranno sottoposti ad analisi microbiologiche.

Gennady, si è ritrovato alle prese con la manutenzione straordinaria (3 ore, il tempo previsto per questa operazione) per la sostituzione di componenti della ASU Toilet nel modulo SM. Tra i vari componenti; sensori, ricettacoli, tubazioni e relativa raccorderia e un indicatore. Tutte la parti smontate verranno gettate con la “spazzatura”.

Nel frattempo, Koichi ha portato avanti un troubleshooting relativo al dispositivo CEVIS (Cycle Ergometer with Vibration Isolation System = un Ergometro, rispetto ad una normale cyclette consente una precisa regolazione dello sforzo) che ha presentato qualche problema con le tarature, nel senso che fornisce letture errate dei carichi per gli esercizi fisici. Per comprendere se il problema risiede nell'Ergometer o nel Controll panel (quello nuovo, appena installato e che è dotato di S.O. basato su… Windows ) Koichi ha montato quello vecchio di scorta, e si è apprestato a registrare anche un video, per gli specialisti a Terra.

Gennady si è dedicato alla raccolta dei dati (letture) dei sensori dell'esperimento Pille-MKS (MKS=ISS). La Stazione ISS è dotata della più avanzata versione di un dosimetro termoluminescente TLD (Pille-MKS) che consiste in 10 bulbi dosimetri e un compatto lettore dati. Un TLD misura le radiazioni ionizzanti, ed è calcolata sulla misurazione della quantità di luce visibile, emessa da un cristallo nel detector quando il cristallo viene riscaldato. La quantità di luce emessa, dipende dalla esposizione alle radiazioni. I 10 sensori sono sistemati nei punti ritenuti più idonei, all'interno del segmento Russo.

Alle 03:34 am, Wakata con l'apparato amatoriale ha eseguito un collegamento con gli studenti del Kawanishi Seiwadai Community di Hyogo – Japan.

Alle 04:35 tutto l'equipaggio ha avuto un collegamento il controllo di volo Giapponese in Tsukuba (collegamento che è previsto per una volta alla settimana)

Alle 12:05 Barratt e Wakata hanno utilizzato una camcorder per due interventi Public Affairs Office (PAO TV) in alta definizione, con KING-TV e KOMO-TV entrambe in Seattle (Seattle e anche la città natale di Mike Barratt).

Allarme Detriti:
un sufficiente numero di aggiornamenti sul tracking, dell'oggetto 29822 hanno ridotto le probabilità di impatto quasi a zero. Pertanto la DAM (Debris Avoidance Maneuver) è stata cancellata.
Il TCA (Time of Closest Approach) era per le 7:59 am EDT di stamane (per uno scarto complessivo di 0,9 Km; radial 0,7 Km). A causa di ritardi sul monitoraggio degli aggiornamenti, Mosca non ha ottenuto le informazioni più recenti al momento convenuto (Cutoff-Time) per poter calcolare i corretti parametri dell'eventuale DAM (almeno 23,5 ore prima della prevista collisione). Questa situazione a messo in moto un controllo/revisione delle procedure che si stanno usando per queste operazioni.
Notare che l'oggetto 29822 è uno dei circa 2500 pezzi tracciati, che risultano appartenere alla nuvola dei detriti ottenuta dal “test” Cinese ASAT (Anti-Satellite) del Gennaio 2007.

Aggiornamento Istochnik-M (trasmissione della telemetria da bordo della Soyuz):
Il sistema ha lavorato bene trasmettendo la telemetria della Soyuz alla ISS in relay con Terra, se non fosse che ad un certo punto la trasmisione verso Terra è caduta, mentre risulta che la ISS continuava a ricevere senza problemi. L'anomalia è ancora in fase di analisi.

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.