ISS Daily Report – Venerdì 20 Marzo 2009

ISS Daily Report – Venerdì 20 Marzo 2009

6° giorno per STS119 /15A

Viene confemato che EVA-1 svolta ieri è pienamente riuscita, raggiungendo tutti gli obiettivi in programma.
Nella giornata di oggi, attorno le 11:55 pm è stato dispiegato il pannello solare 1B e alla 1:20 pm il pannello 3B. Come risaputo i due panneli fotovoltaici, insieme, aggiungono fino ad un massimo di 30 Kw in corrente continua. Alla fine si tratta di un 25% in più della potenza totale prevista. Da notare che anche per i pannelli di S6, è stata eseguita una ambientazione termica, dispiegandoli parzialmente già da ieri sera.

Qualche numero:
quella di ieri è stata la 121ma EVA, eseguita per la costruzione e la manutenzione della Stazione, delle quali 93 avvenute uscendo dal complesso della stazione (67 dal US Airlock, 26 dal Pirs Dc-1) più 28 dallo Shuttle per un totale di circa 574 ore.

Nel frattempo all'interno Yuri ha riconfigurato le condotte di areazione all'interno della Progress 32P scattando poi qualche foto per documentare il tutto.

Da parte sua Koichi ha eseguito una ulteriore chiusura delle protezioni degli oblò per evitare danni da parte di possibili effetti derivanti dal dispiegamento completo dei pannelli di S6.
Dispiegamento che Yuri LONCHAKOV ha seguito attentamente da un punto di vista strumentale, osservando  il potenziale elettrico all'esterno dei moduli del segmento Russo, controllo eseguito per mezzo della sonda esterna Langmuir.

Prosegue il “passaggio di consegne” da Sandra a Koichi, in questo caso hanno lavorato entrambi al scambiare il Freezer Glacier. Koichi ha trasferito il vecchio nello Shuttle, mentre Sandra portava quello nuovo dal Discovery all'US LAB. Un Koichi Wakata che ha usufruito anche oggi di circa 70 min di tempo per se stesso, per il suo adattamento a bordo della ISS.

Alle 2:03 pm EDT, Il comandante FINCKE, Yuri, Koichi e Sandra hanno partecipato in 3 differenti eventi TV di circa 7 min ciascuna (Pittsburgh Gazette; Reuters; Voice of America)

Alle 7:45 pm, l'intero equipaggio avrà la riunione di dettaglio in merito alle procedure di EVA-2, qui sotto gli obiettivi principali:
* preparare sei batterie P6, installare i tiranti registrabili ed allentare e poi riserrare con chiave a cricchetto, le coppie di serraggio dei due bulloni presenti su ciascun box batteria.
* preparazione al suo uso  di un UCCAS  (Unpressurized Cargo Carriers Attachment System, vedi QUI) in P3 Nadir port
* installazione per conto di JAXA di un'antenna GPS sul modulo JLP
* eseguire delle fotografie all'infrarosso dei radiatori termici S1/P1
* scambiare due connettori su una unità del traliccio Z1
* similmente alle operazioni per l'UCCAS, verrà predisposto all'uso, un PAS (Payload Attach System)
* ripulita e ingresso

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.