Assegnato contratto europeo per LTAS

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

La sussidiaria spagnola della Thales Alenia Space si è aggiudicata un contratto da 3,8 M euro da parte del "Directorate of Technical and Quality Management" dell'ESA, per lo sviluppo e produzione di un kit universale LTAS (Launcher Telemetry Acquisition via Satellite) che sarà installato sui lanciatori europei ed in grado di utilizzare, come mezzo ripetitore verso terra, la rete TDRSS americana o la ARTEMIS europea.

Il kit LTAS dovrà acquisire tutti i dati della telemetria di bordo, modularli, decodificarli, amplificarli ed infine trasmetterli a terra utilizzando una delle due reti satellitari di cui sopra.

Secondo Angel Post, "Chief Executive Officer" di Thales Alenia Space España, la flessibilità del kit LTAS potrebbe portare al suo utilizzo su qualsiasi tipo di lanciatore utilizzando tutti i network di satelliti ripetitori.

Thales Alenia Space España, come prime contractor sarà inizialmente responsabile del disegno e produzione di un modello che sarà usato per  test a terra, il primo "on orbit demonstration test " è previsto durante il secondo lancio di VEGA (VERTA-1).
Le consegne dei primi esemplari sono previste già nel 2010.

  Copyright Associazione ISAA 2006-2021 - Vedi qui i dettagli della licenza.

Simone Montrasio

Appassionato di astronautica fin da bambino, gli studi e il lavoro mi hanno tenuto occupato nel settore chimico industriale fino al 2011 quando ho deciso di cambiare completamente vita e dedicarmi alla campagna. Collaboro felicemente con AstronautiNEWS dalla sua fondazione con una pausa sabbatica tra il 2011 e il 2013.