La New Horizons inizia la fase di mezza corsa e torna ad ibernarsi

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

La sonda NASA New Horizons sta per festeggiare il terzo anniversario del lancio, avvenuto il 19 gennaio 2006. In queste settimane è stato completato un terzo dell'intera distanza verso il suo obiettivo, facendo entrare la sonda nella fase di mezza corsa o "mid cruise".

New Horizons è in viaggio per il sistema di Plutone, dove arriverà nel gennaio 2015 per portare a termine la sua campagna di osservazione, ma il team non nasconde le speranze di estendere la missione per esplorare alcuni oggetti della fascia di Kuiper. Attualmente la "mid cruise" comprende gli anni 2009-2011, segue la fase di "early cruise" 2006-2008 e precede l'ultima fase di arrivo al pianeta, negli anni 2012-2014.

La prima fase di volo è stata portata a termine con successo a metà dicembre 2008, ed ha comportato un periodo globalmente intensivo di attività di verifica e calibrazione, pur intervallati dai periodi di ibernazione. In questa fase sono state compiute tre manovre di correzione della traiettoria, un fly-by di sei mesi sul sistema Gioviano e diversi aggiornamenti del software di bordo.

Nel corso del 2008 il team di missione ha completato la consueta verifica sullo stato del veicolo e del payload, con la ricalibrazione di sette strumenti scientifici, con l'opportunità di analizzare dati sul plasma e l'ambiente orbitale nella fase di volo, ormai in spazio profondo. Nell'anno appena trascorso il periodo attivo della sonda, altrimenti ibernata, è stato di 3.5 mesi, conclusi i quali è stata portata nuovamente in questa fase di bassa attività. Le nuove verifiche sull'hardware sono programmate per la prossima estate.

Durante la fase intermedia del tragitto verso Plutone, che inizia proprio in questi giorni, New Horizons sarà sottoposta a test annuali di funzionamento e calibrazione e ad una piccola correzione di traiettoria, di circa 1 m/s.

  Questo articolo è © 2006-2021 dell'Associazione ISAA - Alcuni diritti riservati.