Accordo tra Spacehab e RSC Energia per MRM-1

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

La società Americana Spacehab Incorporated e la Russa RSC Energia si sono accordate per collaborare alla preparazione pre-lancio del Mini Research Module (MRM1), previsto nel 2010 con la missione STS-132.
Costruito in Russia, il modulo verrà predisposto al lancio nella "Payload Processing Facility" della Spacehab a Cape Canaveral, lo stesso dove nel passato sono stati predisposti i moduli Spacehab per gli Shuttle.
MRM-1 servirà essenzialmente come estensione della porta di attracco su Zarja,  per le Sojuz e le Progress in visita alla International Space Station.
Inoltre lo spazio interno del nuovo modulo, verrà adibito a zona di stoccaggio.
Approfittando del lancio, MRM-1 verrà caricato con parti di ricambio, strumentazioni di ricerca e rifornimenti vari.
La Spacehab spera in un prolungamento delle missioni delle navette per acquisire nuovi contratti, dato che il programma residuo degli shuttle non prevede commissioni per la società stessa.

  © 2006-2020 Associazione ISAA - Alcuni diritti sono riservati.

Fausto dell'Orto

Fausto dell'Orto, articolista storico di AstronautiNEWS e gia' attivo su ForumAstronautico.it, ha collaborato con questo blog dalla sua fondazione fino al luglio 2011.