Accordo tra Spacehab e RSC Energia per MRM-1

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

La società Americana Spacehab Incorporated e la Russa RSC Energia si sono accordate per collaborare alla preparazione pre-lancio del Mini Research Module (MRM1), previsto nel 2010 con la missione STS-132.
Costruito in Russia, il modulo verrà predisposto al lancio nella "Payload Processing Facility" della Spacehab a Cape Canaveral, lo stesso dove nel passato sono stati predisposti i moduli Spacehab per gli Shuttle.
MRM-1 servirà essenzialmente come estensione della porta di attracco su Zarya,  per le Soyuz e le Progress in visita alla International Space Station.
Inoltre lo spazio interno del nuovo modulo, verrà adibito a zona di stoccaggio.
Approfittando del lancio, MRM-1 verrà caricato con parti di ricambio, strumentazioni di ricerca e rifornimenti vari.
La Spacehab spera in un prolungamento delle missioni delle navette per acquisire nuovi contratti, dato che il programma residuo degli shuttle non prevede commissioni per la società stessa.

Fausto dell'Orto

Fausto dell'Orto, articolista storico di AstronautiNEWS e gia' attivo su ForumAstronautico.it, ha collaborato con questo blog dalla sua fondazione fino al luglio 2011.