ISS Daily Report – Sabato 17 Gennaio 2009

ISS Daily Report – Sabato: 17 Gennaio 2009

Come al solito nel fine settimana ci si è dedicati alla pulizia dei settori di competenza, soprattutto con un occhio di riguardo per i moduli abitativi.

La maggior parte delle attuali attività di FINCKE & MAGNUS sono dedicate alla ripresa dei programmi scientifici basati sul VolSci (Voluntary Weekend Scienze). Attività sospese il 10 Gennaio, quando all'interno del Columbus, si era presentato il problema al sistema DMS (Dati Management System) poi spento per le verifiche del caso. Tornato operativo, si può ora utilizzare l'MSG (Microgravity Science Glovebox) per un ampio set di esperimenti. I programmi scientifici principali sono:
lo SHERE (Shear History Extensional Rheology Experiment). La reologia è la scienza che studia gli equilibri raggiunti nella materia deformata per effetto di sollecitazioni.
il LOCAD-PTS, questo importante programma è piuttosto complesso da spiegare in questa sede, ma si tratta della messa a punto di una particolare strumentazione basata su chips, che possono identificare contaminanti ambientali, come lievito, muffa, batteri Gram+. Una tecnologia particolarmente utile sia sulla Terra, che per le esplorazioni interplanetarie. I precursori per il suo uso sono stati i due rover marziani MER, infatti, i tamponi per la loro pulizia (allo scopo di evitare contaminanti terrestri su Marte) sono stati verificati con questa tecnologia.

Dato che, la prossima missione STS119, porterà a bordo un maggiore numero di persone, è stata controllata la situazione del sistema CDRS (rimozione anidride carbonica) per far si che gli specialisti a Terra controllassero che non ci fossero anomalie e quindi problemi a sostenere il prossimo incremento di astronauti.

Nota sul Modulo di Servizio: è stata rilevata una anomalia al SM GPS (Gloabl Position System) sul computer di navigazione NVM1.  Si è infatti verificato un messaggio di errore, durante un test del sistema con il Controllo a Terra. Dei 4 sistemi di navigazione NVM, solo uno è operativo, in questa situazione si è persa la ridondanza minima. Questo sistema è usato per l'attracco di ATV (Automated Tranfer Vehicle) e per il momento, non disturba l'operatività di Expedition 18.

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.