Collaborazione NASA-ESA per esplorazione Marziana

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

La NASA e lì'ESA hanno raggiunto un accordo di collaborazione strategica per i rispettivi programmi di esplorazione Marziana.
Il responsabile del dipartimento Scienze Spaziali della NASA Ed Weiler, in una conferenza stampa ha annunciato i
particolari dell'accordo che egli ha raggiunto con il suo corrispettivo ESA David Southwood.
In precedenza vi sono state collaborazioni tra le due agenzie per Mars Express, MRO e Mars Phoenix.
Ora viene annunciata una stretta collaborazione tra i due rispettivi programmi di Rovers marziane:
l'Europea ExoMars e l'Americana MSL.
Le due missioni hanno sofferto entrambe di una forte lievitazione dei costi, con slittamento delle date previste di lancio, da ciò l'esigenza di una collaborazione che limiti le spese.
Per quanto riguarda ExoMars, i fondi stanziati corrispondono a un miliardo di Euro, a fronte di un costo previsto di 1,2 miliardi di Euro, la differenza verrà colmata appunto da collaborazioni Internazionali.
Il lancio di ExoMars è attualmente previsto per il Gennaio 2016.
Il rover Americano MLS è stato recentemente posticipato di due anni, fino al 2013.
La prospettiva è poi una futura partnership per la missione Mars Sample Return, che si prevede costerà dai sei agli otto miliardi di dollari, questa missione non si effettuerà prima del 2020.
L'accordo di collaborazione si estenderà anche a missioni eventualmente selezionate nel prossimo futuro, lo scopo è anche quello di permettere agli scienziati di usufruire del maggior numero possibile di "slots" per gli esperimenti scientifici.

Fausto dell'Orto

Fausto dell'Orto, articolista storico di AstronautiNEWS e gia' attivo su ForumAstronautico.it, ha collaborato con questo blog dalla sua fondazione fino al luglio 2011.