Accordo Regione Piemonte e ASI: nascerà il Museo Nazionale dello Spazio

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

La Regione Piemonte e ASI (Agenzia Spaziale Italiana) stipulano un accordo quadro che verrà firmato martedì 1° luglio, alle ore 10.30, presso la Sala Giunta del Palazzo regionale, da Mercedes Bresso, presidente della Regione Piemonte e Giovanni Fabrizio Bignami, presidente di ASI.
L'accordo quadro nasce per dar vita a progetti di comune interesse in attivita' di sviluppo che prevedano il coinvolgimento delle eccellenze scientifiche, accademiche ed industriali del territorio piemontese. L'accordo si pone l'obiettivo di coinvolgere nello sviluppo dei progetti spaziali non soltanto i protagonisti regionali del settore, ma anche le piccole e medie imprese del territorio, che possono concorre a tradurre gli investimenti spaziali in ulteriori opportunita' di sviluppo socio-economico della regione.
L'accordo, che avra' una durata di 3 anni e sara' rinnovabile, e' pertanto finalizzato a specifiche attivita' di ricerca e sviluppo, anche in ambito internazionale, oltre all'elaborazione di attivita' con un forte orientamento alla formazione: l'obiettivo e' favorire Specializzazioni e Dottorati nelle Discipline Spaziali e le attivita' a supporto della divulgazione e crescita della cultura scientifica. In particolare, l'Asi e la Regione Piemonte hanno concordato nel ritenere il Centro MultiFunzionale Spaziale (Altec) di Torino come sede ideale del Museo Nazionale dello Spazio (denominazione provvisoria) , parco tematico delle tecnologie e delle attivita' spaziali, in cui Asi esercitera' il suo patronato ed il suo diretto coinvolgimento. Le azioni programmatiche sono: esplorazione Spaziale Robotica ed Umana, Astrometria e Eliofisica per l'Osservazione dell'Universo, Specifiche Applicazioni Galileo e Museo Nazionale dello Spazio.

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.