Finmeccanica acquisisce la americana DRS Technologies

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

L'azienda pubblico-privata italiana Finmeccanica, attorno a cui orbita la maggior parte del comparto aerospaziale nazionale, ha acquisito la DRS Technologies, azienda americana attiva nell'ambito delle comunicazioni della difesa, della sicurezza e dei sistemi integrati. La DRS ha circa 10000 dipendenti, ed è tra le prime 20 aziende del settore aerospaziale/difesa degli Stati Uniti. Finmeccanica verserà 5.2 miliardi di dollari (3.4 miliardi di Euro) per il 100% della compagnia americana. Il finanziamento dell'operazione è stato effettuato attraverso il sistema del prestito bancario, cui hanno provveduto Goldman Sachs International, IntesaSanPaolo S.p.A., Mediobanca-Banca di Credito Finanziario S.p.A. e Gruppo Unicredito. Finmeccanica, con i suoi 60000 dipendenti nel mondo, attiva quindi una forte opportunità di lavoro nel mercato americano, estendendo il know how e le competenze del settore difesa e delle comunicazioni sicure.

Sempre in questi giorni è stato formalizzato l'acquisto dell'11% della società Eurotech, leader nella ricerca, sviluppo, produzione e commercializzazione di computer miniaturizzati (NanoPC) e di computer ad elevata capacità di calcolo (HPC), con sede in Italia ma con ramificazioni in Stati Uniti, Regno Unito, Cina, Giappone, Finlandia, Francia e Germania.