SpaceX vince contratto NASA

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

SpaceX, società impegnata su diversi fronti nell'attività spaziale ha firmato un contratto per servizi di lancio con la NASA impegnando i propri lanciatori Falcon 1 e Falcon 9.
Due volte all'anno la NASA realizza questi bandi per società di lancio esistenti o emergenti Americane per l'acquisto di lanci per le proprie attività.
SpaceX che con i propri lanciatori ha coperto tutti i requisiti richiesti dalla NASA per il servizio si è quindi aggiudicata il contratto che viene definito IDIQ (Indefinite Delivery/Indefinite Quantity) dato che non specifica ne il numero di lanci ne il profilo di missione richiesto.
I contratti per i singoli lanci potranno essere stipulati fino a Dicembre 2010 mentre i lanci veri e propri dovranno poi essere effettuati entro il 2012.
Il valore del contratto oscillerà in base alle richieste e potrà valere dai 20.000$ al miliardo di dollari.
Nel contratto sono compresi lanci a partire dai 250Kg di payload in orbita circolare a 200km e 28.5° con carichi che potranno provenire da tre direttorati: Science, Space Operations ed
Exploration Systems.
I servizi offerti da Falcon 1 e Falcon 9 andranno ad aggiungersi ai contratti di lancio già firmati in precedenza con altre società.

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.