SpaceX – Effettuato il primo test multi-engine al Falcon 9

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Il 18 Gennaio scorso è stato eseguito da SpaceX il primo test con accensione di più motori in contemporanea per il primo stadio del Falcon 9, che nella versione definitiva impiegherà 9 Merlin 1C.
Il test si è svolto al Texas Test Facility generando più di 80ton di spinta e consumando 300Kg di ossigeno liquido al secondo utilizzando due propulsori in contemporanea.
Non ci sono stati problemi significativi durante lo svolgimento confermando il test eseguito a novembre su un solo propulsore e aprendo la strada ad un incremento graduale nel numero di propulsori da testare.
Il prossimo test di febbraio, verrà impegnati 3 propulsori per una simulazione di lancio completa, ovvero con accensione di 3 minuti.
Successivamente si andrà a passi spediti con 5, 7 e infine tutti e 9 i propulsori.
I propulsori sono stati studiati per essere sostituiti direttamente sul pad nel giro di poche ore, permettendo quindi un rapido ricondizionamento in vista dei successivi test.
Il Merlin 1C è il più efficiente propulsore a Kerosene/ossigeno mai costruito, superando i main engine di Boeing Delta II e del Lockheed Atlas II, e pareggiando il Saturn V F-1.
Sarà anche il primo propulsore per primo stadio costruito negli ultimi 10 anni negli Stati Uniti e il secondo negli ultimi 30, da quando furono realizzati gli SSME dello Shuttle.
Il primo volo del Merlin 1C è previsto per questa primavera a bordo di un Falcon 1, mentre il primo volo di un Falcon 9 è previsto per fine anno.

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.