SpaceHab, istituito il Science Advisory Council

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

SpaceHab ha deciso di istituire un Science Advisory Council formato da importanti scienziati e professori nel campo della ricerca in microgravità, con il compito di valutare e scegliere le priorità fra le proposte di ricerca presentate alla sua controllata SPACEHAB Microgravity Sciences che è attualmente in trattativa con la NASA per la gestione della ricerca privata e commerciale a bordo del laboratorio USA sulla ISS.
Il gruppo dovrà cercare fra i possibili target quelli più promettenti, fattibili, sviluppabili e con buon mercato per essere realizzati sulla ISS.
Sono stati scelti a far parte di questo consiglio:
Dr. Jeanne L. Becker – vice presidente del National Space Biomedical Research Institute (NSBRI). Specializzata in Ostetricia e Ginecologia, membro del National Advisory Committee for the Women's Health Research Coalition. Fa parte di numerosi comitati NASA sulle scienze biologiche. Ha realizzato un esperimento effettuato sulla ISS in 14 giorni sullo studio di un modello 3D sulla crescita dei tumori al seno e alle ovaie, utilizzando il Rotating Wall Vessel.
Ha poi realizzato studi sulla coltura cellulare basata sulla levitazione magnetica che le hanno portato 2 brevetti.

Dr. Timothy Hammond – professore di medicina alla Tulane University School of Medicine, ricercatore al Durham VA Medical Center e fondatore e co-direttore del Tulane/VA Environmental Astrobiology Center.
Ha all'attivo oltre 100 pubblicazioni, detentore di 5 brevetti riguardanti la differenziazione dei tessuti durante la coltura in bioreattori.
Nel 1999 Fortune Magazine lo ha inserito fra i 5 scienziati "Discovering tomorrow today".
E' stato Principal Investigator o Co-Investigator in più di una dozzina di esperimenti accademici e commerciali che hanno volato sulla Mir, sulla ISS e sullo Shuttle.

Dr. Neal R. Pellis – Microbiologo e Associate Director dell'ufficio per i programmi di ricerca sulle scienze umane del JSC. Prima di entrare alla NASA nel '94 ha lavorato alla Northwestern University Medical School e alla University of Texas Medical Branch di Galveston, ha diretto il Surgical Immunology Laboratory del Department of Surgical Oncology dell' University of Texas M.D. Anderson Cancer Center. I suoi campi di ricerca vanno dall'immunologia tumorale agli effetti biologici sulle cellule dell'ambiente in microgravità e sui motivi per cui alcune cellule immunitarie lavorano differentemente a terra e nello spazio.

Dr. Louis S. Stodieck – Ricercatore in Ingegneria Aerospaziale e direttore del BioServe Space Technology Center del University of Colorado, un centro ricerche co-finanziato dalla NASA
Lavora principalmente in settori quali la bioastronautica con esperimenti in scienze naturali, biologia gravitazionale e fisiologia cardiovascolare.

Dr. Wagner A. Vendrame – ricercatore all'Environmental Horticulture Department, impiegato al Tropical Research and Education Center, del Institute of Food and Agricultural Sciences del University of Florida. Ha all'attivo più di 16 anni di ricerche in colture vegetali e biotecnologie. Le sue ricerche comprendono la produzione e conservazione di piante utilizzando tessuti di coltura, biologia molecolare, e tecniche di crioconservazione.
Nel 2007 ha realizzato un esperimento portato a bordo dello shuttle Endeavour (STS-118) per valutare la crescita e la moltiplicazione di cellule in ambiente microgravitazionale sulla ISS, l'esperimento è poi tornato con STS-120 tre mesi dopo.

Dr. Xingwu Wang – Professore di Ingegneria Elettrica alla Alfred University. Ricercatore nel settore delle "fuel cells" e "fuel processors", nei rivestimenti di materiali, "sputtering", plasma, laser, "atmospheric pressure chemical vapor deposition" (APCVD), e-beam, superconduttori, e strumentazione elettrica di potenza.
Ha pubblicato oltre 70 articoli e detiene 19 brevetti.

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.