Discovery pronto al rientro

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Il Discovery dopo le ispezioni di ieri è stato dichiarato pronto per il rientro a Terra.
Per le ispezioni sono stati utilizzati tutti gli strumenti richiesti, visto che l'unico non funzionante non serviva in questa fase e non sono stati riscontrati segni di danni o altre anomalie.
Per domani sarà allertato solo il KSC mentre giovedì lo Shuttle rientrerà obbligatoriamente in uno dei tre siti disponibili. La decisione non è influenzata dalle scorte di materiale consumabile che permetterebbero un soggiorno più lungo, ma dal non affaticare troppo l'equipaggio nel post-missione vista la lunghezza della permanenza nello spazio.
Il primo tentativo di domani è alle 19:02 ora italiana e il secondo alle 20:36.
L'unico problema ora rimasto sulla ISS è quello al SARJ difettoso, ma con i campioni prelevati durante la EVA-3 sarà possibile capire l'origine del danno e studiare una soluzione.

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.