Iniziati i lavori per LSAM

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Sono stati ufficialmente aperti i lavori di sviluppo e progettazione del lander lunare LSAM.
Con l'apertura del Lunar Design and Analysis Cycle (LDAC-1) avvenuta ieri con una presentazione video e grafica del futuro lander sono iniziati i primi lavori di progettazione.
Con l'occasione il primo team di sviluppo ha presentato i primi progressi del lavoro compresa una configurazione preliminare del lander lunare.
Il lander presentato è sensibilmente diverso da quello illustrato dalla NASA fino ad ora e utilizzato principalmente per questioni di immagine e senza essere derivato da nessuno studio preliminare, è comunque certamente più convenzionale e meno improbabile del design presentato da Lockheed Martin alcuni mesi fà.
Alla presentazione sono stati illustrati anche i membri del progetto di sviluppo tra cui nomi celebri come John Young, Fred Haise e Gene Cernan oppure Joe Fragola già nella commissione ESAS.
Nei video di presentazione si intravede anche il possibile nome di battesimo di questo primo concept, battezzato dal team di sviluppo "Artemis".
La progettazione sarà un lavoro complesso e durerà per tutti i prossimi 10 anni, fino a raggiungere la data del primo volo sulla Luna.
Nei primi anni sarà un team della NASA a lavorare al progetto in cui si delineeranno le caratteristiche e i requisiti in modo che al momento della firma del contratto con il costruttore il grosso del lavoro sia già fatto e tutti i requisiti sia già stabiliti e chiari.
L'obiettivo di questa prima fase non sarà quindi la creazione di un lander pronto per il volo ma la definizione di un lander con i requisiti minimi richiesti e il più funzionale possibile.
La previsione è di consegnare il lander nei primi mesi del 2018 e la Critical Design Review nel 2015.

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.