Cosmo SkyMed di scena a Matera

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Conclusasi la fase di verifica e settaggio, è entrata in piena operatività la prima costellazione radar al mondo ad uso duale per l'osservazione delle terra: COSMO SKYMED. Il primo dei quattro satelliti radar che compongono la costellazione, che si integrerà con i due satelliti ottici francesi (HELIOS 2), ha infatti concluso le necessarie verifiche tecniche per accertarne e ottimizzarne l'efficienza. Presso il centro di Geodesia Spaziale dell'ASI di Matera sono state presentate le prime immagini ad altissima risoluzione che il sistema è in grado di produrre, in ogni condizione di tempo e di luminosità grazie alla tecnologia SAR. L'elevata frequenza di rivisitazione, la copertura globale, oltre che le particolari caratteristiche tecniche rendono il sistema COSMO SKYMED il più avanzato al mondo. COSMO SKYMED è un programma dell'Agenzia Spaziale Italiana e del Ministero della Difesa, realizzato in qualità di capocommessa dell'intero sistema da Thales Alenia Space, mentre la responsabilità del Ground Segment e della sua gestione operativa è stata affidata a Telespazio.

Sarà il centro di Geodesia Spaziale dell'ASI di Matera, avvalendosi di personale Telespazio, ad acquisire e processare le immagini COSMO SKYMED , mentre alla società EGEOS, partecipata da ASI e controllata da Telespazio, sarà affidata la commercializzazione delle immagini. La messa in orbita del secondo satellite della costellazione è prevista per il mese di dicembre 2007, mentre l'intero sistema sarà completato entro il 2009.

Il sistema satellitare di osservazione della Terra Cosmo SkyMed è stato il protagonista di un evento che ha visto riuniti per due giorni i protagonisti della politica e dell’industria aerospaziale a Matera, sede del Centro di Geodesia Spaziale “Giuseppe Colombo” dell’ASI.

Venerdì 5 ottobre erano infatti quasi duecento gli ospiti (rappresentanti dell’industria, della politica nazionale e locale, giornalisti) presenti alla base di Matera per “La terra vista dallo Spazio con una missione Italiana”. Un evento organizzato da ASI e Telespazio (la società del gruppo Finmeccanica cui è affidata la gestione operativa del centro) per ricordare il ruolo fondamentale del Centro di Matera nelle attività italiane ed europee di osservazione della Terra, e per presentare ufficialmente le prime immagini prodotte dal sistema Cosmo SkyMed. L’evento ha visto la presenza, come rappresentante del Governo, del Senatore Giampaolo D’Andrea, sottosegretario alle Riforme Istituzionali e ai Rapporti con il Parlamento.

Dopo il benvenuto del Presidente dell’Asi Giovanni Bignami e dell’amministratore delegato di Telespazio Giovanni Veredice, il sottosegretario D’Andrea ha visitato il Centro di Geodesia Spaziale, accompagnato dagli altri ospiti e dalla stampa. Al termine della visita, il momento tanto atteso: la presentazione delle prime immagini di Cosmo SkyMed, illustrate dal responsabile del sistema, Alessandro Coletta.

La mattina del giorno successivo, sabato 6 ottobre, è stato invece il centrale Palazzo Lanfranchi ad ospitare il workshop “COSMO-SkyMed in action: una costellazione satellitare al servizio della Terra”. Presieduto dalla vice presidente dell’ASI, Carolina Matarazzi, il workshop ha passato in rassegna le diverse applicazioni e il contesto di mercato di Cosmo SkyMed e le sue prospettive a lungo termine. L’evento si è concluso con la tavola rotonda “Dal Cielo alla Terra: l’uso dei satelliti artificiali per la gestione del territorio e la difesa dell’ambiente” moderata dalla giornalista Silvia Rosa Brusin.

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.