Problemi all’ET-120

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

E' notizia di pochi minuti fa che sono state individuate delle crepe nella schiuma di rivestimento nei sostegni delle linee del LOX sull'ET della prossima missione. La scoperta è arrivata con l'ispezione ai Raggi-X ordinata dopo il distacco di schiuma della STS-117 che non aveva colpito l'orbiter.
Mentre si era deciso che una riparazione non era necessaria per la STS-118 si era anche ordinata un'ispezione aggiuntiva per la STS-120.
Attraverso i raggi X si sono scoperte una serie di dettagli che assomigliano a crepe lineari sul rivestimento termico delle linee dell'ossigeno liquido del tank. Attualmente sono state verificate tre delle cinque zone da ispezionare. E ulteriori verifiche sono in corso.
Domani ci sarà una riunione per decidere cosa fare, è quasi certo che l'ET non potrà volare in queste condizioni, le date del rollout e del lancio comunque rimangono invariate con la prima prevista per il 9 settembre, e per la quale sono possibili alcuni giorni di ritardo visto il leggero anticipo con cui era stata programmata e la seconda prevista per il 23 Ottobre.
Il tempo non è stretto per poter eseguire riparazioni e con questa scaletta non molto stretta potrebbe essere possibile non spostare la data di partenza.
Maggiori informazioni dovrebbero comunque arrivare nelle prossime ore con la conclusione delle riunioni.

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.