Nuovo problema alla pressurizzazione e LON per STS-118

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Una nuova perdita è stata rilevata dai tecnici durante un test la notte scorsa, sicuramente questa volta  non è legata al problema riscontrato nel weekend con una vite allentata, il valore rilevato è di 0,047psi/hr. Si stanno intanto facendo altre prove.

Per quanto riguarda i requisiti per la missione LON e i controlli che devono essere fatti all'ET-120 arrivato nel weekend al KSC procede tutto come previsto con una data di partenza in caso di problemi gravi all'Endeavour NET 5 Ottobre vista la disponibilità di risorse sulla ISS e del Progress che arriverà a giorni rifornendo le scorte della stazione.
Allo stesso tempo la data di partenza della vera missione del Discovery è fissata per il 23 Ottobre permettendo in questo modo di non differenziare molto le due preparazioni alle due diverse missioni cui potrebbe essere destinato l'orbiter.
Per quanto riguarda l'orbiter il processo di preparazione continua regolare con lo smontaggio dei tre SSME già effettuato e il primo verrà rimontato a fine settimana.
Ancora non è stato deciso invece cosa fare dei sensori ECO che danno letture sfalsate, esiste sia un piano per volare senza modificarli sia un piano di sostituzione, la decisione verrà presa dopo un ulteriore test al KSC.
Risolti anche gli ultimi dubbi per i SRB che erano sorti durante il montaggio, quando si era rilevato un disassamento dei segmenti in fase di fissaggio, il problema era provocato da una conduttura dell'aria condizionata che "sbuffava" contro il sostegno raffreddandolo mentre dall'altro lato il medesimo era colpito dai raggi solari.
Per gli ultimi preparativi dell'Endeavour invece, a parte il problema con la pressurizzazione, il rifornimento di combustibile è stato completato, le EMU sono state controllate, la stiva è stata chiusa e tutti gli altri test effettuati non hanno creato problemi. Ad una settimana dal lancio e a pochi giorni dall'inizio del countdown rimane solo questo nuovo problema.

Appena ci saranno aggiornamenti verranno pubblicati.

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.