Nespoli presenta la missione

Paolo Nespoli sarà il prossimo italiano a viaggiare fra le stelle. Sarà infatti a bordo della missione STS-120 che trascorrerà 11 giorni a bordo della ISS portando nello spazio il Nodo 2, ideato e costruito in Italia.
Saranno però molti i compiti cui è affidato l’equipaggio, a partire dal riposizionamento di un set di pannelli solari.
L’addestramento è già iniziato e i principali task a cui si dovranno addestrare saranno le passeggiate spaziali e l’utilizzo del braccio robotico della stazione che vedrà l’astronauta italiano in un ruolo di primissimo piano.
Nespoli parteciperà anche all’ispezione dello scudo termico dopo il lancio e farà parte del team che seguirà il docking con la stazione.
Come detto durante le passeggiate spaziali sarà Nespoli a coordinare gli spacewalker e a mantenere i contatti radio guidandoli durante tutte e tre le uscite.
Parteciperà poi alla fase di sgancio dalla ISS, e nel rientro come Mission Specialist 1 siederà nel "flight deck" principale e da lì si godrà le fasi più intense del rientro.

  Questo articolo è copyright dell'Associazione ISAA 2006-2023, ove non diversamente indicato. - Consulta la licenza. La nostra licenza non si applica agli eventuali contenuti di terze parti presenti in questo articolo, che rimangono soggetti alle condizioni del rispettivo detentore dei diritti.

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.