Axiom Space ha annunciato l’equipaggio della prima missione spaziale privata

Ax-1 Crew
I quattro membri dell'equipaggio di Ax-1. Da sinistra verso destra Michael Lopez-Alegria (comandante), Mark Pathy, Larry Connor (pilota) e Eytan Stibbe. Credit: Axiom Space

Lo scorso giovedì 26 gennaio Axiom Space ha rivelato l’equipaggio della missione Ax-1, la prima missione commerciale interamente finanziata e gestita da privati per la Stazione Spaziale Internazionale. I turisti astronauti annunciati da Axiom comprendono Larry Connor, imprenditore immobiliare e tecnologico americano, Eytan Stibbe, uomo d’affari ed ex pilota di caccia militari, Mark Pathy, investitore e filantropo, l’undicesimo canadese a superare la linea di Von Kármán e infine da Micheal Lopez-Alegria il primo ex astronauta della NASA a tornare sulla Stazione Spaziale Internazionale e vicepresidente di Axiom Space.

La missione Ax-1, il cui volo è stato organizzato in base a un accordo commerciale con la NASA, sarà effettuata a bordo di una capsula Crew Dragon nel gennaio del 2022 e potrebbe segnare l’inizio di una serie di voli per la Stazione Spaziale Internazionale progettati e realizzati interamente da privati. Tra i futuri turisti potrebbe esserci anche Tom Cruise, come annunciato recentemente dall’ex amministratore NASA Jim Bridenstine, insieme al regista Doug Liman, i quali, secondo alcune indiscrezioni, potrebbero raggiungere la ISS a bordo di una successiva missione Axiom per svolgere alcune riprese del prossimo film dell’attore e produttore cinematografico statunitense.

La missione, che durerà complessivamente 10 giorni di cui 8 a bordo della ISS, sarà comandata dall’ex astronauta professionista NASA Lopez-Alegria, in pensione dal 2012, il quale ha trascorso in orbita quasi 260 giorni in quattro precedenti differenti voli e che avrà ben 63 anni quando tornerà nello spazio. L’ex astronauta ha inoltre dichiarato: «non vedo l’ora di guidare questo equipaggio nel raggiungimento del loro prossimo significativo contributo alla storia dell’umanità, sia in orbita sia a casa, sulla Terra».

Connor, che ha invece volato su ben 16 differenti modelli di velivoli e partecipato al campionato nazionale acrobatico statunitense (U.S. National Aerobatic Championship) ricoprirà il ruolo di pilota, e sarà pertanto il primo turista astronauta a pilotare una missione spaziale orbitale. Connor raggiungerà inoltre lo spazio all’età di 71 anni, diventando così la seconda persona più anziana a raggiungere l’orbita terrestre, senza però battere il record di John Glenn, che effettuò il suo secondo volo spaziale all’età di 77 anni. Oltre a essere un imprenditore di successo e fondatore della società di investimento The Connor Group, dal valore di tre miliardi di dollari, il magnate americano è stato anche cofondatore di due società tecnologiche e un uomo capace di realizzare grandi imprese sportive, come risalire il fiume Futaleufu in Sud America e scalare il monte Kilimanjaro in Africa.

Pathy invece è l’amministratore delegato e presidente di Mavrik, una società di investimento, ed è inoltre presidente del consiglio di amministrazione del Gruppo Stingray, una società di musica e tecnologia, entrambe con sede a Montreal. Il filantropo sarà il secondo turista canadese a raggiungere lo spazio, dopo Guy Laliberté, il co-fondatore del Cirque du Soleil, che raggiunse la ISS nel 2009 a bordo della capsula russa Sojuz.

L’ultimo membro di Ax-1 è Eytan Stibbe, il secondo israeliano a volare nello spazio dopo la tragica scomparsa dell’amico Ilan Ramon, morto nella sfortunata missione STS-107 dello Space Shuttle Columbia nel 2003. Il presidente israeliano Reuven Rivlin aveva annunciato lo scorso novembre che Stibbe avrebbe volato a bordo della prima missione di Axiom Space dichiarando inoltre che l’imprenditore «volerà con la bandiera bianca e blu sulla sua uniforme, ricordandoci che il cielo non è più un limite!». Stibbe è inoltre fondatore di Vital Capital Fund, un fondo d’investimento per lo sviluppo di imprese e società in Africa, membro del consiglio di amministrazione del Center for African Studies della Ben-Gurion University e di diverse organizzazioni non governative dedicate all’istruzione, all’arte e alla cultura. All’età di 63 anni e solamente 5 mesi più vecchio di Lopez-Alegria, Stibbe diventerà la terza persona più anziana a raggiungere l’orbita terrestre.

Micheal Lopez-Alegria, il comandante della missione Ax-1. Credit: Axiom Space

Nonostante altri turisti astronauti abbiano già visitato la ISS, in particolare tra 2001 e il 2009 sette astronauti privati hanno svolto ben otto viaggi nello spazio, Ax-1 sarà la prima missione interamente privata a volare nello spazio. I precedenti lanci, infatti, organizzati dalla compagnia turistica americana Space Adventures, erano costituiti da un equipaggio di cosmonauti professionisti e astronauti della NASA (tra cui Lopez-Alegria) e da un solo passeggero. Inoltre, Axiom Space, la società statunitense fondata dall’ex direttore del programma della Stazione Spaziale Internazionale della NASA Michael Suffredini, organizzerà l’addestramento dei turisti astronauti e supervisionerà le operazioni in volo per l’equipaggio dell’AX-1, con Lopez-Alegria, che rappresenterà la compagnia mentre sarà nello spazio. Il costo del biglietto per ogni singolo passeggero è stimato all’incirca in 55 milioni di dollari, ma l’azienda non ha rivelato ufficialmente il prezzo del volo per la ISS

Durante la missione saranno svolte diverse attività culturali e di ricerca, fra le quali lezioni agli studenti della Dayton Early College Academy da parte di Connor, attività di finanziamento per la ricerca medica nate da una collaborazione tra l’Agenzia Spaziale Canadese e Pathy e alcuni esperimenti scientifici coordinati dalla Fondazione Ramon e dall’Agenzia Spaziale Israeliana.

Infine, Axiom ha dichiarato che intende realizzare da due a quattro voli l’anno verso la ISS coordinandosi con la NASA al fine di sfruttare il più possibile tutte le finestre di volo che l’agenzia e i suoi partner metteranno a disposizione.  

Fonte: Axiom Space, Space.com

  Questo articolo è copyright dell'Associazione ISAA 2006-2023, ove non diversamente indicato. - Consulta la licenza. La nostra licenza non si applica agli eventuali contenuti di terze parti presenti in questo articolo, che rimangono soggetti alle condizioni del rispettivo detentore dei diritti.

Commenti

Discutiamone su ForumAstronautico.it

Giacomo Zanardi

Atleta, Allenatore, Ingegnere spaziale. Adoro mangiare e viaggiare, correre, andare in bicicletta, raggiungere le vette delle montagne. Un po' sognatore, un po' con la testa tra i pianeti, ma con i piedi per Terra