ESA cerca un nuovo Direttore Generale

Il DG ESA Jan Wörner (a destra) con l'astronauta spagnolo Pedro Duque. Credit: ESA.

Se sei un cittadino di uno dei 22 stati membri, hai esperienza amministrativa ad alto livello, ami lo spazio e vuoi guidare un’organizzazione con budget di 14,4 miliardi di euro, allora non indugiare: presenta la tua candidatura per la posizione di direttore generale (DG) dell’Agenzia Spaziale Europea.

Con la pubblicazione del bando pubblico lo scorso 25 giugno ESA ha avviato la ricerca del successore dell’attuale DG, il tedesco Johann-Dietrich Wörner che, ricoprendo la carica dal 1º luglio 2015, è entrato nell’ultimo anno del suo incarico.
Il successore entrerà in carica nel giugno 2021 e per i successivi 6 anni dovrà guidare l’Europa in questa nuova era spaziale, sempre più volta alla riutilizzabilità, flessibilità e cooperazione internazionale, mantenendo ESA al massimo livello tecnologico, di ricerca e innovazione.

ESA HQ, la sede centrale in Rue Mario Nikis nel 15º arrondissement. Credit: ESA.

«Siamo all’alba di una nuova era spaziale», scrive Wörner nel suo blog istituzionale. «Quando nel 2014 inviai la mia candidatura avevo già 60 anni e, ben consapevole che i giovani generalmente sono le persone giuste per i cambiamenti, non ero sicuro di fare la cosa giusta. Ora però guardandomi indietro non ho nessun rimpianto e di certo sono molto onorato di aver avuto l’opportunità di mantenere ESA al massimo livello in questo ambiente in continua evoluzione».

Ecco quanto riporta il bando:
In accordo con la Convenzione dell’Agenzia e le direttive stabilite dal Consiglio, il Direttore Generale deve:

  • guidare e sovraintendere l’evoluzione del ruolo dell’Agenzia e dei suoi programmi a supporto delle necessità dei governi e dei cittadini europei;
  • implementare e rendere eseguibili le politiche dell’Agenzia e i suoi programmi, supportando il settore industriale europeo e mantenendo i più alti standard di efficacia ed efficienza;
  • esercitare una forte leadership su tutte le attività dell’Agenzia, fornendo chiare direttive alla forza lavoro e assicurandone sempre la motivazione;
  • condurre le attività dell’Agenzia con l’obbiettivo di conseguire al massimo il potenziale spaziale europeo a beneficio di tutti i partecipanti e degli stati membri;
  • mantenere le relazioni con gli stati non membri, stati cooperanti e le varie agenzie spaziali internazionali.

Sempre secondo il bando il futuro DG deve avere:

  • esperienza internazionale in campo politico, tecnico, scientifico, economico o amministrativo;
  • ricoperto ruoli di alto livello in organizzazioni pubbliche, semi pubbliche o private;
  • preferibilmente esperienza nel settore spaziale;
  • preferibilmente una buona conoscenza del ruolo dell’Unione Europea nel settore spaziale;
  • avere buona conoscenza della lingua inglese o francese;
  • preferibilmente essere supportato dalla delegazione del proprio stato membro.

Le candidature devono essere inviate entro il 31 agosto 2020 al “Head of the Human Resources Department” all’indirizzo email esadgselection@esa.int.

Fonte: ESA.

  Copyright Associazione ISAA 2006-2020 - Vedi qui i dettagli della licenza.

Approfondisci su ForumAstronautico.it

Sviluppi e aggiornamenti su questa notizia sono disponibili su ForumAstronautico.it

Simone Montrasio

Appassionato di astronautica fin da bambino, gli studi e il lavoro mi hanno tenuto occupato nel settore chimico industriale fino al 2011 quando ho deciso di cambiare completamente vita e dedicarmi alla campagna. Collaboro felicemente con AstronautiNEWS dalla sua fondazione con una pausa sabbatica tra il 2011 e il 2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.