L’Apollo 10 è in viaggio verso la Luna

Decollo dell'Apollo 10. Credit: NASA

Giorno 1 – 18 Maggio 1969

Dal nostro inviato a Capo Kennedy.

È partita la seconda missione umana verso la Luna. Alle 17:49 ora italiana l’Apollo 10 si è staccato dalla rampa di lancio 39B con a bordo i tre astronauti americani: Thomas Stafford, John Young e Eugene Cernan.

L’equipaggio dell’Apollo 10 sale sul furgone che li trasporterà alla rampa di lancio. Credit: NASA

Il razzo Saturno V ha immesso il modulo di comando Charlie Brown, il modulo lunare Snoopy e il terzo stadio del lanciatore (S-IVB) in un’orbita circolare intorno alla Terra a una quota di circa 185 km. Dopo un’orbita e mezzo l’S-IVB ha acceso nuovamente i motori per immettere l’Apollo 10 e il suo equipaggio in una traiettoria verso la Luna che permetta il ritorno verso Terra anche in caso di guasti.

Circa 25 minuti dopo lo spegnimento del terzo stadio, ormai in rotta verso il nostro satellite, John Young ha eseguito le stesse manovre provate in orbita terrestre durante Apollo 9. Il modulo di comando si è separato, ha ruotato su sé stesso e ha eseguito l’attracco con il modulo lunare. L’operazione è stata trasmessa in televisione dall’interno di Charlie Brown. Si è trattata della prima trasmissione a colori dallo spazio.

Il modulo lunare Snoopy ancora agganciato allo stadio superiore del Saturno V durante la manovra di attracco del modulo di comando. Credit: NASA

Successivamente, la coppia composta da modulo di comando e modulo lunare si è separata dall’S-IVB e ha continuato il viaggio in maniera autonoma. Lo stadio superiore del Saturno V ha modificato la propria traiettoria grazie allo sfiato dei propellenti residui, immettendosi in orbita solare.

I tre astronauti sono poi andati a dormire al termine dell’ultima trasmissione televisiva della giornata. Nei prossimi giorni sono programmate quattro piccole correzioni di rotta, prima dell’immissione in orbita lunare che avverrà, se tutto va bene, il 21 maggio.

  Questo articolo è © 2006-2019 dell'Associazione ISAA - Alcuni diritti riservati.

Discutine con noi su ForumAstronautico.it

Sviluppi e aggiornamenti su questa notizia sono disponibili su ForumAstronautico.it

Matteo Carpentieri

Appassionato di astronomia e spazio, laureato in una più terrestre Ingegneria Ambientale. Lavora come lecturer (ricercatore) all'Università del Surrey, in Inghilterra. Scrive su AstronautiNews.it dal 2011.

3 Risposte

  1. Enrico ha detto:

    Ho saputo da poco delle missioni apollo 8 che era stata modificata in corso d’opera mandandoli con poco preavviso inrorno alla luna sperando che tornassero . Adesso anche apollo 10 sono andati fino alla luna ma nessuno se le ricorda e bellissimo questo dopo 50 anni . Grazie per noi tutti del 1966 che guardavamo in tv e sognavamo la Luna

  2. Bruno ha detto:

    È stato il giorno in cui mi sono laureato in Fisica. Anche a me è sembrato di andare sulla Luna.

  3. Filippo Belviglieri ha detto:

    Non avevo ancora 9 anni e ricordo che guardavo incredulo il cielo con mie padre. Leggevo con avidità tutto delle missioni Apollo, che hanno avuto l’incommensurabile merito di far capire ad un’intera generazione quale è il potere della scienza e dell’intelligenza dell’uomo. Che tristezza vedere oggi il diffuso tentativo di riportarci al medioevo: dai no Vax ai popoli della famiglia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.