Sarà la United Launch Services a lanciare la sonda Lucy

Questa rappresentazione artistica raffigura la sonda Lucy nei pressi degli asteroidi binari Patroclus e Menoetius. Credits: Southwest Research Institute/NASA

La NASA ha selezionato la United Launch Service (ULS) per il lancio della prima missione della storia dell’agenzia, verso gli asteroidi Troiani.

Il lancio della missione, denominata Lucy, è previsto per il mese di ottobre 2021 con un Atlas V 401 dal Launch Complex 41 dalla Cape Canaveral Air Force Air Station in Florida. Grazie alla spinta gravitazionale della Terra, la sonda intraprenderà un viaggio lungo 12 anni durante i quali studierà da relativamente vicino gli asteroidi Troiani, ovvero gli asteroidi primitivi che orbitano il Sole in tandem con Giove.

Gli scienziati ritengono che gli sciami di satelliti Troiani di Giove potrebbero essere i resti del materiale primordiale che poi è andato a formare i pianeti esterni, e che a tutti gli effetti rappresentino una sorta di capsula del tempo proveniente dalla nascita del Sistema Solare, più di 4 miliardi di anni fa. I Troiani orbitano suddivisi in due gruppi attorno al Sole, con un gruppo sempre davanti al percorso di Giove, e l’altro sempre dietro. A questi due punti lagrangiani gli oggetti sono stabilizzati stabilizzati dall’azione gravitazionale bilanciante del Sole e del gigante gassoso.

Il costo complessivo che la NASA dovrà versare per lanciare Lucy, è approssimativamente di 148,3 milioni di Dollari, che includono il servizio legato al lancio e gli altri costi relativi alla missione.

Il Launch Services Program della NASA del kennedy Space Center gestirà il servizio della ULS. Il progetto di Lucy è gestito presso il Goddard Space Flight Center e il Planetary Mission Office della NASA. Il Marshall Space Flight Center gestisce la missione per il Science Mission Directorate dell’agenzia. Gli altri partner della missione includono il Southwest Research Institute di Boulder, Colorado, la Lockheed Martin di Denver, il Johns Hopkins University Applied Physics Laboratory di Laurel, Maryland e dall’Arizona State University in Tempe.

Il diagramma del percorso orbitale di Lucy, in verde.
Credits: Southwest Research Institute




Fonte: NASA.

  © 2006-2019 Associazione ISAA - Alcuni diritti sono riservati.

Discutine con noi su ForumAstronautico.it

Sviluppi e aggiornamenti su questa notizia sono disponibili su ForumAstronautico.it

Luca Frigerio

Impiegato nel campo delle materie plastiche e da sempre appassionato di spazio. E' iscritto a forumastronautico.it dal Novembre 2005 e da diversi anni sfoga parte della sua passione scrivendo per astronautinews.it. E' consigliere dell'Associazione Italiana per l'Astronautica e lo Spazio (ISAA)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.