Un elicottero drone su Marte nel 2020?

Credit: NASA/JPL-Caltech

La NASA ha cominciato la fase di assemblaggio e test del prossimo rover marziano Mars 2020 e presto dovrà decidere se mandare sul pianeta rosso anche un piccolo elicottero drone.

L’elicottero drone era stato proposto nel 2015 dal Jet Propulsion Laboratory come payload aggiuntivo della missione Mars 2020. L’idea era di utilizzare l’elicottero come mezzo da ricognizione per brevi spostamenti. Il drone potrebbe osservare il terreno circostante permettendo al rover di pianificare al meglio il percorso e identificare i possibili siti di studio con più facilità.

Secondo le dichiarazioni del direttore del programma di esplorazione marziana della NASA, Jim Watzin, riportate dal giornalista Stephen Clarke, di SpaceflightNow.com, il drone è stato costruito e testato al JPL in una camera a vuoto per simulare l’atmosfera marziana.

Le condizioni in cui dovrebbe operare l’elicottero non sono infatti per niente semplici. Pur potendo contare su una gravità molto più bassa che sulla Terra, poco più di un terzo, l’atmosfera molto rarefatta di Marte fa sì che la pressione sia circa l’1%, rendendo molto più difficile il volo aerodinamico. Il modello ingegneristico, del peso di circa 1,8 kg, ha volato per circa 86 minuti in totale. Le piccole batterie, ricaricabili da pannelli solari, permettono voli della durata compresa tra 90 secondi e 2 minuti, abbastanza per spostamenti fino a 300 metri.

Mars 2020 è un rover basato su Curiosity che verrà lanciato verso Marte nel 2020. Il rover utilizzerà lo stesso sistema di atterraggio, il cosiddetto sky crane, e lo stesso generatore a radioisotopi. Il set di strumenti scientifici sarà però completamente nuovo e Mars 2020 sarà anche in grado di collezionare campioni rocciosi per successive missioni che si occuperanno di riportarli a terra.

Tecnici al lavoro sul descent stage di Mars 2020. Credit: NASA/JPL-Caltech

L’agenzia spaziale americana sta ora valutando i costi e i benefici dell’elicottero drone come dimostratore tecnologico su Mars 2020. La decisione verrà presa nei prossimi mesi, mentre la missione partirà nel luglio del 2020 su un razzo Atlas V della United Launch Alliance. Il punto di atterraggio sarà scelto fra i tre siti selezionati a febbraio del 2017.

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

https://www.forumastronautico.it/index.php?topic=27514.0

Matteo Carpentieri

Appassionato di astronomia e spazio, laureato in una più terrestre Ingegneria Ambientale. Lavora come lecturer (ricercatore) all'Università del Surrey, in Inghilterra. Scrive su AstronautiNews.it dal 2011.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.