Rampa di lancio 39A: Dragon ha la precedenza

Il Launch Pad 39A presso Kennedy Space Center della NASA in Florida. Photo credits: SpaceX.

SpaceX ha comunicato ufficialmente una variazione al proprio manifesto lanci, in virtù della quale toccherà a CRS-10 Dragon/Falcon 9 inaugurare la ristrutturata rampa 39A del Kennedy Space Center.
Inizalmente l’onore sarebbe dovuto toccare alla missione Echostar 23, ma SpaceX e NASA hanno ritenuto più prudente invertire l’ordine dei due lanci, in modo da consentire ai tecnici di effettuare interventi dell’ultimo istante sulla “nuova” rampa e scongiurare potenziali ritardi. I voli verso la stazione spaziale vanno previsti col maggior anticipo possibile, visto il traffico generato dall’avamposto orbitale, mentre il satellite telcom Echostar 23 non presenta una particolare urgenza.
D’altro canto, anche se la rampa venisse ultimata in anticipo, CRS-10 non potrebbe partire prima di metà febbraio, a causa dei tempi tecnici richiesti dall’allestimento di alcuni esperimenti che Dragon deve trasferire sull’ISS, tra cui un gruppo di topolini.
I due razzi Falcon 9 richiesti per le missioni Echostar 23 e Dragon sono già al KSC, all’interno dell’Horizontal Integration Facility (HIF); SpaceX prevede di recuperare il booster della missione Dragon, mentre quello di Echostar 23 è ufficialmente definito come “non recuperabile”.
La storica rampa 39A è stata completamente ridisegnata per poter accogliere il Falcon 9 ed il futuro Falcon Heavy di SpaceX. Ultimo in ordine di tempo ad essere integrato nei sistemi di lancio è il cosiddetto TEL (Transporter/Erector/Launcher), un enorme dispositivo che consente di trasferire i razzi dall’edificio HIF e disporli nella posizione di lancio presso la rampa. Questo meccanismo può operare in due modalità: la procedura normale prevede che esso si stacchi dal razzo circa tre minuti prima del lancio; nella modalità definita “throwback”, invece, esso si staccherà dal vettore quasi al Tzero, molto rapidamente.
Il prossimo traguardo da raggiungere per la rampa 39A è sostenere un test di accensione statica; come detto, toccherà al Falcon 9 di Dragon, indicativamente 4 o 5 giorni prima del lancio di metà febbraio.

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=26237.0

Paolo Actis

Paolo collabora con AstronautiNEWS fin dal maggio 2008.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.