Arianespace incrementa il programma dei lanci del 2016

Fonte ESA

La società che gestisce per conto dell’ESA i lanci europei dallo spazioporto di Kourou, ha annunciato di aver aggiunto un ulteriore lancio agli undici già previsti per quest’anno. Un vettore russo Soyuz verrà infatti lanciato a maggio con due satelliti Galileo per il posizionamento e la navigazione satellitare.

Il lancio è previsto per il prossimo 24 maggio alle 08.48 (GMT) e metterà in orbita il 13° e 14° satellite della serie di 30 previsti ed il cui inizio dell’operatività parziale è previsto per la fine dell’anno.
L’aggiunta è una diretta conseguenza della decisione da parte dell’Unione Europea, committente del programma Galileo, di accelerare la messa in servizio del nuovo sistema di navigazione satellitare.

Stephan Israel, amministratore delegato di Arianespace, si è detto molto orgoglioso per la fiducia riposta da parte della UE che riconosce in Arianespace un partner ottimale per la propria politica spaziale.

Nel 2016 quindi da Kourou decolleranno 2 vettori leggeri Vega, 2 Soyuz e ben 8 Ariane 5, di cui uno per la prima volta con a bordo 4 satelliti Galileo.

Il lancio di maggio sarà il 15° di un vettore Soyuz per Arianespace che, dall’ottobre 2011, ha iniziato a lanciare il glorioso razzo russo dallo spazioporto della Guiana Francese.
Dei 13 lanci fin’ora effettuati ben 6 avevano a bordo una coppia di satelliti Galileo, tutti andati a buon fine tranne la missione dell’agosto 2014 che , per un malfunzionamento dell’upper stage Fregat, pose i due satelliti su un’orbita diversa rispetto ai 23.200 km previsti. ESA comunque è confidente di poter ugualmente utilizzare i due satelliti, anche se non a pieno regime, nonostante l’evidente anomalia.

Fonte ESA

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=24896.0

Simone Montrasio

Appassionato di astronautica fin da bambino, gli studi ed il lavoro mi hanno tenuto occupato nel settore chimico industriale fino al 2011 quando ho deciso di cambiare completamente vita e dedicarmi alla campagna. Collaboro felicemente con AstronautiNEWS dalla sua fondazione con una pausa sabbatica tra il 2011 ed il 2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.