ISS Weekly Status Report – 38.2015

ISS, Shuttle e ATV

Pubblichiamo il nuovo report delle attività svolte dagli astronauti a bordo della Stazione Spaziale Internazionale

30 novembre

Cygnus Offset Grapple On-Board Training (OBT)
In preparazione dell’arrivo del cargo Cygnus, previsto per il 6 dicembre, l’equipaggio USOS ha svolto una sessione di addestramento simulando la cattura del veicolo con lo Space Station Remote Manipulator System (SSRMS), che è posizionato sul Permanent Multipurpose Module (PMM) Flight Releasable Grapple Fixture (FRGF) High Hover position. Al termine della simulazione, l’equipaggio ha partecipato ad una videoconferenza con gli specialisti a Terra.

Crew Departure Preparation
Yui ha continuato l’imballaggio dei suoi oggetti personali, in preparazione del suo ritorno a Terra, previsto per l’11 dicembre.

Microbiome
Lindgren, giunto al traguardo del Return -14, ieri ed oggi ha raccolto e stivato nel Minus Eighty Degree Celsius Laboratory Freezer for ISS (MELFI) alcuni campioni di saliva. Microbiome indaga gli impatti che i viaggi nello spazio possono arrecare al sistema immunitario ed ai microbi che vivono normalmente e costantemente sul corpo umano. E’ previsto che queste raccolte vengano effettuate periodicamente nel corso di una missione spaziale per monitorare lo stato del microbioma dei membri dell’equipaggio, il loro sistema immunitario e l’interazione con gli ambienti della ISS.

Veggie (Veg-01)
Kelly ha irrorato con acqua i cuscini di coltura di Veg-01. Nel corso di questa sessione verranno coltivate per 60 giorni piantine di Zinnias da cui ci si aspetta la fioritura. L’obiettivo primario dell’esperimento VEG-01 sarà quello di dimostrare di poter far crescere piante nella struttura Veggie. La lattuga era stata coltivata e raccolta nel corso di una precedente sessione dell’esperimento VEG-01.

Habitability
Kelly ha documentato le sue recenti osservazioni, oggetto di questo esperimento. Habitability valuta la relazione tra i membri dell’equipaggio ed il loro ambiente in un ottica di miglioramento della progettazione e della predisposizione dei futuri veicoli impegnati in voli spaziali di lunga durata, quali ad esempio i voli verso i Near Earth Asteroids (NEA) e Marte. L’obiettivo finale è quello di comprendere quali siano le dimensioni necessarie ed ottimali, ed il relativo layout interno, della parte abitabile di un velivolo spaziale. Le osservazioni registrate nel corso della missione spaziale di 1 anno, così come in tutte quelle di 6 mesi, aiuteranno i progettisti dei veicoli spaziali a capire quanto spazio del volume abitabile sia necessario, e se la durata di una missione, correlata con le dimensioni del volume abitabile, possa arrecare impatti sull’equipaggio. L’applicazione iShort permette ai Ground teams ed agli specialisti degli impatti umani (human factor engineers) di studiare e valutare il design della ISS in un ottica rivolta alla progettazione dei futuri veicoli spaziali.

Sleep Log
Kelly ha annotato oggi, appena dopo il risveglio, le caratteristiche del proprio sonno. L’esperimento Sleep ISS-12 analizza e raccoglie valutazioni soggettive sul sonno correlato con l’esposizione alla luce ambientale ed alle attività svolte dall’equipaggio; vengono esaminati gli effetti del volo spaziale sul sonno in correlazione con l’esposizione alla luce nel corso della missione di un anno sulla ISS.

Crew Quarters (CQ) Cleaning
Yui ha pulito il suo Crew Quarters (CQ), le griglie dei condotti di aspirazione e di scarico, le ventole ed i sensori del flusso d’aria.

 

1 dicembre

Ocular Health
Lindgren e Yui, giunti al traguardo del Flight Day 120 (FD120), hanno dato il via ad una nuova sessione Ocular Health effettuando il test di visione, l’esame tonometrico e la rilevazione della pressione arteriosa. L’obiettivo del protocollo di benessere oculare è quello di raccogliere sistematicamente i dati fisiologici per caratterizzare il rischio legato alla microgravità a cui sono sottoposti i membri dell’equipaggio assegnato a missioni di 6 mesi sulla ISS. I ricercatori ritengono che, misurando sistematicamente i cambiamenti del sistema nervoso visivo, dell’apparato vascolare e del sistema nervoso centrale, si possa sviluppare un database per identificare i meccanismi, sviluppare contromisure, e creare linee guida di pratica clinica.

Cognition
Yui, giunto al traguardo del Return -10, ha effettuato oggi una nuova sessione dell’esperimento Cognition. Individualized Real-Time Neurocognitive Assessment Toolkit for Space Flight Fatigue (Cognition) è il nome che accorpa un gran numero di esperimenti il cui scopo è la misurazione di come il volo spaziale influenzi i cambiamenti fisici; ad esempio, la microgravità e la mancanza di sonno possono influire sulle prestazioni cognitive. Cognition, che include dieci brevi test computerizzati che coprono una vasta gamma di funzioni cognitive, è in grado di fornire un feedback immediato sui risultati dei test attuali e passati. Il software consente la misurazione in tempo reale delle prestazioni cognitive degli astronauti impegnati nella loro missione di lunga durata.

Window Observation Research Facility (WORF) Laptop Software Load
Kelly ha collaborato alla fase di aggiornamento software sui computer della Window Observation Research Facility (WORF), copiando su di essi una versione di software aggiornata. Questi aggiornamenti software includono fix di sicurezza per il sistema operativo Windows 7 e nuove funzionalità.

Sleep Log
Kelly ha annotato oggi, appena dopo il risveglio, le caratteristiche del proprio sonno. L’esperimento Sleep ISS-12 analizza e raccoglie valutazioni soggettive sul sonno correlato con l’esposizione alla luce ambientale ed alle attività svolte dall’equipaggio; vengono esaminati gli effetti del volo spaziale sul sonno in correlazione con l’esposizione alla luce nel corso della missione di un anno sulla ISS.

Service Module (SM) Water Sample Collection
Kelly ha recuperato oggi diversi campioni d’acqua potabile prelevati dai distributori del Service Module. Alcuni di essi verranno sottoposti all’analisi microbiologica a bordo della ISS, mentre i restanti saranno predisposti all’invio a Terra per le analisi post-volo.

Soyuz 43 (43S) Prepack Transfer Operations
Lindgren ha preparato e trasferito la merce che dovrà essere inviata a Terra con la Soyuz 43S, il prossimo 11 dicembre.

Cygnus Attached Phase Training
Kelly e Lindgren hanno condotto un’esercitazione per familiarizzare con le procedure di gestione del cargo Cygnus, dallo stivaggio della merce alla configurazione del veicolo attraccato alla ISS.

Crew Departure Preparation
Yui ha proseguito l’attività di imballaggio dei propri oggetti personali, in vista del ritorno a Terra dell’equipaggio della Soyuz 43S.

 

2 dicembre

Biochemical Profile
Lindgren ha raccolto campioni di sangue ed urina, mentre Yui ha prelevato campioni di saliva a sostegno dell’esperimento Biochemical Profile. I campioni raccolti sono stati stivati per la conservazione nel Minus Eighty Degree Celsius Laboratory Freezer for ISS (MELFI) in attesa del loro invio a Terra. Il sangue e le urine sono utilizzati per valutare lo stato di salute di un astronauta, rilevando i biomarcatori chiave presenti in questi fluidi. Questa indagine, che ha inizio nel periodo di pre-volo dell’astronauta, prosegue durante la permanenza nello spazio per poi terminare con ulteriori esami nel periodo post-volo, ha come scopo il determinare se le alterazioni del sistema immunitario indotte dal volo spaziale possono aumentare la suscettibilità di infezione o rappresentare un rischio sanitario significativo per i membri dell’equipaggio a bordo della ISS.

Ocular Health
Lindgren e Yui hanno dato seguito agli esami del protocollo Ocular Health del Flight Day 120 (FD120) effettuando l’Optical Coherence Tomography (OCT) ed il Fundscope, agendo ciascuno nel ruolo di Crew Medical Officer (CMO) nei confronti dell’altro. L’OCT viene utilizzato per misurare lo spessore della retina, il volume e lo strato delle fibre nervose retiniche, mentre il Fundscope viene utilizzato per acquisire le immagini della superficie retinica. L’obiettivo del protocollo di benessere oculare è quello di raccogliere sistematicamente i dati fisiologici per caratterizzare il rischio legato alla microgravità a cui sono sottoposti i membri dell’equipaggio assegnato a missioni di 6 mesi sulla ISS. I ricercatori ritengono che, misurando sistematicamente i cambiamenti del sistema nervoso visivo, dell’apparato vascolare e del sistema nervoso centrale, si possa sviluppare un database per identificare i meccanismi, sviluppare contromisure, e creare linee guida di pratica clinica.

Veggie (Veg-01)
Lindgren ha irrorato con acqua i cuscini di coltura di Veg-01. Nel corso di questa sessione verranno coltivate per 60 giorni piantine di Zinnias da cui ci si aspetta la fioritura. L’obiettivo primario dell’esperimento VEG-01 sarà quello di dimostrare di poter far crescere piante nella struttura Veggie. La lattuga era stata coltivata e raccolta nel corso di una precedente sessione dell’esperimento VEG-01.

Twins Study
Kelly ha completato la sessione di raccolta dei campioni di urina del Flight Day 240 (FD240), stivandoli nel Minus Eighty Degree Celsius Laboratory Freezer for ISS (MELFI). L’indagine Twins Study comprende dieci studi diversi. Questi studi sono stati identificati per usufruire dell’occasione unica di osservare gli effetti dei viaggi spaziali su gemelli identici, uno dei quali vivrà un’esperienza sulla ISS, mentre l’altro rimarrà a Terra nello stesso periodo. Lo studio esamina i cambiamenti nel corpo umano nel campo della genetica, della psicologia, della fisiologia, della microbiologia e dell’immunologia.

EXPRESS (EXpedite the PRocessing of Experiments to Space Station) Rack 3 Laptop Software Load
Kelly ha collaborato alla fase di aggiornamento software sui computer dei rack ISS EXPRESS, copiando la nuova versione sul laptop dell’EXPRESS rack 3.

Sleep Log
Kelly ha annotato oggi, appena dopo il risveglio, le caratteristiche del proprio sonno. L’esperimento Sleep ISS-12 analizza e raccoglie valutazioni soggettive sul sonno correlato con l’esposizione alla luce ambientale ed alle attività svolte dall’equipaggio; vengono esaminati gli effetti del volo spaziale sul sonno in correlazione con l’esposizione alla luce nel corso della missione di un anno sulla ISS.

Habitability
Kelly ha documentato le sue recenti osservazioni, oggetto di questo esperimento. Habitability valuta la relazione tra i membri dell’equipaggio ed il loro ambiente in un ottica di miglioramento della progettazione e della predisposizione dei futuri veicoli impegnati in voli spaziali di lunga durata, quali ad esempio i voli verso i Near Earth Asteroids (NEA) e Marte. L’obiettivo finale è quello di comprendere quali siano le dimensioni necessarie ed ottimali, ed il relativo layout interno, della parte abitabile di un velivolo spaziale. Le osservazioni registrate nel corso della missione spaziale di 1 anno, così come in tutte quelle di 6 mesi, aiuteranno i progettisti dei veicoli spaziali a capire quanto spazio del volume abitabile sia necessario, e se la durata di una missione, correlata con le dimensioni del volume abitabile, possa arrecare impatti sull’equipaggio. L’applicazione iShort permette ai Ground teams ed agli specialisti degli impatti umani (human factor engineers) di studiare e valutare il design della ISS in un ottica rivolta alla progettazione dei futuri veicoli spaziali.

Mid-Increment Debrief Questionnaires
Kelly, ormai giunto a metà del cammino rappresentato dalla sua missione di un anno a bordo della ISS, ha risposto alle domande del questionario “Logistics & Maintenance and Medical Operations”. Le risposte saranno inviate in downlink a Terra e serviranno per assistere i Ground teams e gli equipaggi futuri.

Centerline Berthing Camera System (CBCS) Installation and Checkout
In preparazione dell’attracco del cargo Cygnus, in programma per domenica 6 dicembre, Yui ha installato il Centerline Berthing Camera System (CBCS) e tutta l’avionica necessaria per gestire un corretto attracco del velivolo. Inoltre è stata effettuata una verifica sulla corretta trasmissione del segnale video della CBCS verso la Robotic Work Station (RWS) e verso Terra. I video del CBCS forniscono all’equipaggio un aiuto durante le operazioni di aggancio ed attracco dei cargo che giungono sulla ISS.

Crew Departure Preparation
Yui ha proseguito l’attività di imballaggio dei propri oggetti personali, in preparazione del ritorno a Terra dell’equipaggio della Soyuz 43 (43S) in programma per l’11 dicembre. Tutti gli oggetti verranno inviati a Terra con la Soyuz 43S e con i cargo delle missioni SPX-8 e SPX-9.

Sokol Suit Leak Check
Questa mattina l’equipaggio della Soyuz 43S ha eseguito un controllo perdite sulle tute Sokol. Poco prima di effettuare queste verifiche, gli astronauti hanno segnalato la presenza di un leggero odore di bruciato che è parso provenire dalla Soyuz 43, successivamente classificato come odore di ”plastica”. Le analisi della qualità dell’aria per la rilevazione di prodotti di combustione – Compound Specific Analyzer – Combustion Products (CSA-CP) – non hanno fornito alcuna indicazione, mostrando letture pari a zero. Gli specialisti russi stanno indagando.

Kurs Loopback Test
Oggi MCC-M ha effettuato un test della FGB KURS-P con il 43S Kurs-A. L’FGB Kurs semi-set 1 ha superato il test, mentre il semi-set 2 non ha avuto successo. Gli ulteriori interventi sono stati sospesi in attesa dell’indagine degli specialisti russi.

 

3 dicembre

Orbital ATK (OA)-4 Launch Attempt
Il lancio della missione OA-4, previsto per oggi da Cape Canaveral, è stato rinviato a causa del maltempo. Il prossimo tentativo verrà effettuato domani, venerdì 4 dicembre alle ore 16:33 CST. Il cargo Enhanced Cygnus, che sarà lanciato da un razzo Atlas V della United Launch Alliance, consegnerà circa 3.500 kg di merci contenute nel suo vano di carico pressurizzato. L’eventuale lancio di sabato, porrà le basi per l’avvicinamento alla ISS, ed alla cattura da parte del braccio robotico, per mercoledì 9 dicembre.

Portable Computer System (PCS) Relocation
Lindgren ha spostato il Portable Computer System (PCS), ed il relativo cablaggio, del JEM Pressurized Module (JPM) al LAB, in preparazione dell’arrivo e della cattura del cargo della missione OA-4. Il PCS permetterà la ridondanza dei comandi nel corso delle operazioni di cattura di Cygnus.

Cardio Ox
Lindgren, giunto al traguardo del Return -14 (R-14) e con l’assistenza di Kelly, ha rilevato la propria pressione sanguigna ed effettuato rilevazioni ecografiche delle arterie carotidee e brachiali. Lo scopo di questo studio è la misurazione dei livelli dei biomarcatori presenti nel sangue e nelle urine prima, durante, e dopo il volo spaziale per metterli in relazione al rischio di sviluppare malattie quali l’aterosclerosi. Dodici astronauti hanno fornito campioni di sangue ed urina per l’analisi dei biomarcatori prima del lancio, 15 e 60 giorni dopo il lancio, 15 giorni prima di tornare sulla Terra ed infine pochi giorni dopo l’atterraggio. Agli stessi intervalli di tempo vengono effettuate ecografie della carotide e della arteria brachiale ma questi esami proseguono nei cinque anni successivi all’atterraggio, al fine di monitorare lo stato di salute dell’apparato cardiovascolare.

Cognition
Lindgren, giunto al traguardo del Return -10, ha effettuato oggi una nuova sessione dell’esperimento Cognition. Individualized Real-Time Neurocognitive Assessment Toolkit for Space Flight Fatigue (Cognition) è il nome che accorpa un gran numero di esperimenti il cui scopo è la misurazione di come il volo spaziale influenzi i cambiamenti fisici; ad esempio, la microgravità e la mancanza di sonno possono influire sulle prestazioni cognitive. Cognition, che include dieci brevi test computerizzati che coprono una vasta gamma di funzioni cognitive, è in grado di fornire un feedback immediato sui risultati dei test attuali e passati. Il software consente la misurazione in tempo reale delle prestazioni cognitive degli astronauti impegnati nella loro missione di lunga durata.

Ocular Health Ocular and Cardiac Ultrasounds
Yui e Lindgren hanno eseguito oggi alcuni esami dello studio Ocular Health, effettuando le ecografie oculari e cardiache. Le immagini ecografiche saranno utilizzate per identificare i cambiamenti nella morfologia oculare e per effettuare misurazioni della congestione della coroide. L’obiettivo del protocollo di benessere oculare è quello di raccogliere sistematicamente i dati fisiologici per caratterizzare il rischio legato alla microgravità a cui sono sottoposti i membri dell’equipaggio assegnato a missioni di 6 mesi sulla ISS. I ricercatori ritengono che, misurando sistematicamente i cambiamenti del sistema nervoso visivo, dell’apparato vascolare e del sistema nervoso centrale, si possa sviluppare un database per identificare i meccanismi, sviluppare contromisure, e creare linee guida di pratica clinica.Turni di liquidi prima, durante e dopo prolungata Space Flight e la loro associazione con pressione intracranica e Disabilità

Twins Study
Kelly ha completato la sessione di raccolta dei campioni di saliva del Flight Day 240 (FD240), stivandoli nel Minus Eighty Degree Celsius Laboratory Freezer for ISS (MELFI). L’indagine Twins Study comprende dieci studi diversi. Questi studi sono stati identificati per usufruire dell’occasione unica di osservare gli effetti dei viaggi spaziali su gemelli identici, uno dei quali vivrà un’esperienza sulla ISS, mentre l’altro rimarrà a Terra nello stesso periodo. Lo studio esamina i cambiamenti nel corpo umano nel campo della genetica, della psicologia, della fisiologia, della microbiologia e dell’immunologia.

Sleep Log
Kelly ha annotato oggi, appena dopo il risveglio, le caratteristiche del proprio sonno. L’esperimento Sleep ISS-12 analizza e raccoglie valutazioni soggettive sul sonno correlato con l’esposizione alla luce ambientale ed alle attività svolte dall’equipaggio; vengono esaminati gli effetti del volo spaziale sul sonno in correlazione con l’esposizione alla luce nel corso della missione di un anno sulla ISS.

Journals
Kelly ha completato sabato scorso una nuova sessione dell’indagine Journals. Journals intende fornire informazioni sui problemi comportamentali umani che possono assumere una prospettiva rilevante nella progettazione di apparecchiature e procedure a supporto delle prestazioni degli astronauti durante le missioni di lunga durata. I risultati di questo studio forniranno importanti informazioni per aiutare la progettazione delle future missioni spaziali.

Space Headaches
Lindgren ha risposto oggi alle domande del questionario settimanale dell’indagine sul mal di testa nello spazio. Gli obiettivi di questo studio sono rivolti a valutare la prevalenza e le caratteristiche della cefalea registrata dai membri dell’equipaggio posti in microgravità.

43 Soyuz (43S) Nominal Descent Drill
Yui e Kononenko hanno partecipato ad una sessione di addestramento per ripassare le procedure nominali di sgancio dalla ISS e di discesa verso Terra, dopodichè hanno ripassato la timeline delle attività pre e post atterraggio. L’equipaggio della Soyuz 43S farà il suo ritorno a Terra l’11 dicembre.

Crew Departure Preparation
Yui ha proseguito l’attività di imballaggio dei propri oggetti personali, in preparazione del ritorno a Terra dell’equipaggio della Soyuz 43 (43S), in programma per l’11 dicembre. Tutti gli oggetti verranno inviati a Terra con la Soyuz 43S ed i cargo delle missioni SPX-8 e SPX-9.

Water Sample Analysis
Facendo seguito all’attività di prelievo di campioni d’acqua, effettuata all’inizio della settimana, Kelly ha analizzato visivamente i campioni, dopo averli lasciati in incubazione per 48 ore. L’acqua prelevata è stata successivamente predisposta per l’invio a Terra con la Soyuz 43S.

 

4 dicembre

Orbital ATK (OA)-4 Launch Attempt
Il lancio della missione OA-4, previsto per oggi da Cape Canaveral, è stato rinviato a causa di forte vento al suolo. Il prossimo tentativo verrà effettuato sabato 5 dicembre alle ore 16:11 CST. Il cargo Enhanced Cygnus, che sarà lanciato da un razzo Atlas V della United Launch Alliance, consegnerà circa 3.500 kg di merci contenute nel suo vano di carico pressurizzato. L’eventuale lancio di sabato, porrà le basi per l’avvicinamento alla ISS ed alla cattura da parte del braccio robotico per mercoledì 9 dicembre.

Microbiome
Yui, giunto al traguardo del Return -14 (R-14), ha raccolto e stivato nel Minus Eighty Degree Celsius Laboratory Freezer for ISS (MELFI) alcuni campioni di saliva, ed ha risposto alle domande di alcuni questionari. Microbiome indaga gli impatti che i viaggi nello spazio possono arrecare al sistema immunitario ed ai microbi che vivono normalmente e costantemente sul corpo umano. E’ previsto che queste raccolte vengano effettuate periodicamente nel corso di una missione spaziale per monitorare lo stato del microbioma dei membri dell’equipaggio, il loro sistema immunitario e l’interazione con gli ambienti della ISS.

Dynamic Surf 3
Yui ha sostituito l’hard disk della Video Recording Unit (VRU) installata nella JAXA’s Image Processing Unit (IPU). Il disco, contenente i dati generati dall’esperimento, sarà sostituito con un nuovo per poter proseguire la registrazione dei dati. L’indagine denominata Dynamic Surf è parte di una serie di esperimenti riuniti sotto il nome Marangoni. Marangoni, supportato dalla Japan Aerospace Exploration Agency (JAXA), indaga i movimenti convettivi in microgravità, un processo guidato dalla presenza di un gradiente di tensione superficiale prodotto dalla differenza di temperatura che si registra nelle interazioni liquido/gas. I risultati forniranno informazioni su come il calore viene trasferito in microgravità, e consentiranno di migliorare l’efficienza dei sistemi di gestione termica.

Twins Study
Kelly ha effettuato un nuovo prelievo di saliva per la sessione Twins Study del Flight Day 240 (FD240), stivandolo nel Minus Eighty Degree Celsius Laboratory Freezer for ISS (MELFI). L’indagine Twins Study comprende dieci studi diversi. Questi studi sono stati identificati per usufruire dell’occasione unica di osservare gli effetti dei viaggi spaziali su gemelli identici, uno dei quali vivrà un’esperienza sulla ISS, mentre l’altro rimarrà a Terra nello stesso periodo. Lo studio esamina i cambiamenti nel corpo umano nel campo della genetica, della psicologia, della fisiologia, della microbiologia e dell’immunologia.

Sleep Log
Kelly ha annotato oggi, appena dopo il risveglio, le caratteristiche del proprio sonno. L’esperimento Sleep ISS-12 analizza e raccoglie valutazioni soggettive sul sonno correlato con l’esposizione alla luce ambientale ed alle attività svolte dall’equipaggio; vengono esaminati gli effetti del volo spaziale sul sonno in correlazione con l’esposizione alla luce nel corso della missione di un anno sulla ISS.

Space Headaches
Yui ha risposto oggi alle domande del questionario settimanale dell’indagine sul mal di testa nello spazio. Gli obiettivi di questo studio sono rivolti a valutare la prevalenza e le caratteristiche della cefalea registrata dai membri dell’equipaggio posti in microgravità.

Crew Departure Preparation
Yui e Lindgren hanno continuato l’imballaggio dei loro oggetti personali, in preparazione del ritorno a Terra dell’equipaggio della Soyuz 43 (43S) in programma per l’11 dicembre. Tutti gli oggetti verranno inviati a Terra con la Soyuz 43S ed i cargo delle missioni SPX-8 e SPX-9.

Orbital-ATK 4 (OA-4) Preparation
Kelly e Lindgren hanno completato la loro seconda sessione di addestramento – Dragon Robot On-Board Training (OBT). Lo scopo era quello di esercitarsi ed acquisire dimestichezza con le procedure degli avvicinamenti nominali.

Pressurized Mating Adapter (PMA)3 Ingress/Sequential Shunt Unit (SSU) Retrieval
Questa mattina, Kelly ha rimosso alcuni oggetti stivati nel Node 3 (N3) Port Endcone per accedere al PMA3. Lindgren, entrato nel PMA3, ha recuperato la Sequential Shunt Unit (SSU) di ricambio che verrà utilizzata nel corso della SSU 1B Extravehicular Activity (EVA). Kelly ha successivamente ripristinato tutti gli oggetti che erano stati rimossi dal Node 3.

Radiation Area Monitors (RAM) Retrieval
Oggi, Lindgren ha recuperato 24 Radiation Area Monitors (RAM) che erano stati collocati in varie posizioni della ISS. 23 di questi RAM erano giunti sulla ISS con la Soyuz 42S, uno con la Soyuz 43S. Tutti e 24 torneranno a Terra con la Soyuz 43S.

 

7 dicembre

Orbital ATK (OA)-4 Launch
Il cargo spaziale Enhanced Cygnus è stato lanciato con successo da Cape Canaveral (Florida) domenica alle ore 15:44 CST. Questo lancio prepara il terreno per la cattura prevista per mercoledì 9 dicembre. Cygnus consegnerà circa 3.500 kg di merci contenute nel suo vano pressurizzato.

Microgravity Science Glovebox (MSG) Troubleshooting
Kelly e Yui hanno risolto il problema del Microgravity Science Glovebox (MSG), ripristinando il corretto allinemento del meccanismo di scorrimento. Il meccanismo di scorrimento aveva manifestato un malfunzionamento lo scorso 17 novembre, inibendo la completa estensione dell’area di lavoro ed impedendo il pieno accesso all’equipaggio.

Microbiome
Yui, sabato, domenica ed oggi, ha raccolto e stivato nel Minus Eighty Degree Celsius Laboratory Freezer for ISS (MELFI) alcuni campioni di saliva. Kelly ha inoltre prelevato alcuni campioni di acqua dal Potable Water Dispenser (PWD) e li ha predisporti al ritorno a Terra con la Soyuz 43S. Microbiome indaga gli impatti che i viaggi nello spazio possono arrecare al sistema immunitario ed ai microbi che vivono normalmente e costantemente sul corpo umano. E’ previsto che queste raccolte vengano effettuate periodicamente nel corso di una missione spaziale per monitorare lo stato del microbioma dei membri dell’equipaggio, il loro sistema immunitario e l’interazione con gli ambienti della ISS.

Fine Motor Skills
Kelly e Kornienko hanno effettuato oggi una nuova sessione dell’esperimento Fine Motor Skills. In questo esperimento i membri dell’equipaggio eseguono una serie di attività interattive su una tavoletta touchscreen. Questa è la prima indagine che abbina le capacità motorie ad una lunga esposizione alla microgravità, analizzando le diverse fasi di adattamento alla microgravità ed il recupero sensomotorio, una volta tornati alla gravità terrestre.

Twins Study
Kelly ha effettuato un nuovo prelievo di saliva per la sessione Twins Study del Flight Day 240 (FD240), stivandolo nel Minus Eighty Degree Celsius Laboratory Freezer for ISS (MELFI). L’indagine Twins Study comprende dieci studi diversi. Questi studi sono stati identificati per usufruire dell’occasione unica di osservare gli effetti dei viaggi spaziali su gemelli identici, uno dei quali vivrà un’esperienza sulla ISS, mentre l’altro rimarrà a Terra nello stesso periodo. Lo studio esamina i cambiamenti nel corpo umano nel campo della genetica, della psicologia, della fisiologia, della microbiologia e dell’immunologia.

Veg-01
Sabato, Kelly ha irrorato con acqua i cuscini di coltura di Veg-01, mentre oggi questo compito è stato svolto da Lindgren. Nel corso di questa sessione verranno coltivate per 60 giorni piantine di Zinnias da cui ci si aspetta la fioritura. L’obiettivo primario dell’esperimento VEG-01 sarà quello di dimostrare di poter far crescere piante nella struttura Veggie. La lattuga era stata coltivata e raccolta nel corso di una precedente sessione dell’esperimento VEG-01.

Sleep Log
Sia Kelly che Kornienko hanno annotato oggi, appena dopo il risveglio, le caratteristiche del proprio sonno di oggi e di ieri. L’esperimento Sleep ISS-12 analizza e raccoglie valutazioni soggettive sul sonno correlato con l’esposizione alla luce ambientale ed alle attività svolte dall’equipaggio; vengono esaminati gli effetti del volo spaziale sul sonno in correlazione con l’esposizione alla luce nel corso della missione di un anno sulla ISS.

Crew Departure Preparation
Yui e Lindgren hanno continuato l’imballaggio dei loro oggetti personali, in preparazione del ritorno a Terra dell’equipaggio della Soyuz 43 (43S) in programma per l’11 dicembre. Tutti gli oggetti verranno inviati a Terra con la Soyuz 43S ed i cargo delle missioni SPX-8 e SPX-9.

 

8 dicembre

Microbiome
Yui, per la sessione del Return -0 (R-0), e Kelly per quella del Flight Day 240 (FD240), hanno raccolto e stivato nel Minus Eighty Degree Celsius Laboratory Freezer for ISS (MELFI) alcuni campioni di saliva. Kelly ha inoltre prelevato alcuni campioni di acqua dal Potable Water Dispenser (PWD) e li ha predisposti per l’invio a Terra con la Soyuz 43S. Microbiome indaga gli impatti che i viaggi nello spazio possono arrecare al sistema immunitario ed ai microbi che vivono normalmente e costantemente sul corpo umano. E’ previsto che queste raccolte vengano effettuate periodicamente nel corso di una missione spaziale per monitorare lo stato del microbioma dei membri dell’equipaggio, il loro sistema immunitario e l’interazione con gli ambienti della ISS.

Observation and Analysis of Smectic Islands in Space (OASIS) Sample Exchange
Kelly ha sostituito oggi i campioni dell’esperimento OASIS posti nel Microgravity Science Glovebox (MSG). Kelly è stato in grado di ripristinare la piena funzionalità del meccanismo di scorrimento, ciò ha permesso l’esecuzione degli esperimenti odierni. OASIS studia il comportamento dei cristalli liquidi in microgravità, tra cui il loro movimento globale e la fusione di strati di cristallo, conosciuta con il nome “smectic islands”. I cristalli liquidi sono utilizzati negli schermi dei televisori e dei computer ma anche nei saponi e nelle membrane cellulari. L’esperimento permetterà l’analisi dettagliata del comportamento di queste strutture, e di come la microgravità colpisca la loro capacità unica di agire sia come un liquido che come un cristallo solido.
[NDT: OASIS è stato progettato per interfacciarsi, ed operare autonomamente attivato da Terra, con il Microgravity Science Glovebox (MSG). L’intervento dell’equipaggio è richiesto solo per l’installazione iniziale, per il caricamento e per il controllo dei campioni, e per la verifica della formazione di bolle. OASIS si compone di sette componenti hardware principali : il Bubble Chamber Enclosure, il Bubble Chamber Insert, l’Optics/Illumination Assembly, la Macro Camera, l’Electronics/Power Assembly, l’Avionics Assembly, il Soft Start Assembly ed il Digital I/O Cube Assembly. L’OASIS Experiment Module contiene quattro (4) getti d’aria che contengono anche elettrodi (su due getti d’aria) ed un tandem di riscaldatori/refrigeratori (sugli altri due getti d’aria), un iniettore di acqua/glicerolo, le fotocamere macro e micro ed i manipolatori. La Data Acquisition and Control Unit (DACU) controllerà l’esperimento tramite il laptop OASIS e si occuperà di salvare i dati degli esprimenti.]

Japanese Experiment Module (JEM) Airlock Operations for Robotics Refueling Mission (RRM)
Yui ha depressurizzato e ventilato oggi il JEM Airlock in preparazione del recupero dell’RRM Task Board 4 dall’ExPRESS Logistics Carrier-4 (ELC-4), a sua volta posto sull’ISS Starboard 3 (S3) Truss. Il recupero avverrà nel corso del mese di dicembre.

Twins Study
Kelly ha effettuato un nuovo prelievo di urina per la sessione Twins Study del Flight Day 240 (FD240), stivandolo nel Minus Eighty Degree Celsius Laboratory Freezer for ISS (MELFI). L’indagine Twins Study comprende dieci studi diversi. Questi studi sono stati identificati per usufruire dell’occasione unica di osservare gli effetti dei viaggi spaziali su gemelli identici, uno dei quali vivrà un’esperienza sulla ISS, mentre l’altro rimarrà a Terra nello stesso periodo. Lo studio esamina i cambiamenti nel corpo umano nel campo della genetica, della psicologia, della fisiologia, della microbiologia e dell’immunologia.

Habitability
Kelly ha documentato le sue recenti osservazioni, oggetto di questo esperimento. Habitability valuta la relazione tra i membri dell’equipaggio ed il loro ambiente in un ottica di miglioramento della progettazione e della predisposizione dei futuri veicoli impegnati in voli spaziali di lunga durata, quali ad esempio i voli verso i Near Earth Asteroids (NEA) e Marte. L’obiettivo finale è quello di comprendere quali siano le dimensioni necessarie ed ottimali, ed il relativo layout interno, della parte abitabile di un velivolo spaziale. Le osservazioni registrate nel corso della missione spaziale di 1 anno, così come in tutte quelle di 6 mesi, aiuteranno i progettisti dei veicoli spaziali a capire quanto spazio del volume abitabile sia necessario, e se la durata di una missione, correlata con le dimensioni del volume abitabile, possa arrecare impatti sull’equipaggio. L’applicazione iShort permette ai Ground teams ed agli specialisti degli impatti umani (human factor engineers) di studiare e valutare il design della ISS in un ottica rivolta alla progettazione dei futuri veicoli spaziali.

Sleep Log
Kornienko ha annotato oggi, appena dopo il risveglio, le caratteristiche del proprio sonno. L’esperimento Sleep ISS-12 analizza e raccoglie valutazioni soggettive sul sonno correlato con l’esposizione alla luce ambientale ed alle attività svolte dall’equipaggio; vengono esaminati gli effetti del volo spaziale sul sonno in correlazione con l’esposizione alla luce nel corso della missione di un anno sulla ISS.

Journals
Kelly ha completato oggi una nuova sessione dell’indagine Journals. Journals intende fornire informazioni sui problemi comportamentali umani che possono assumere una prospettiva rilevante nella progettazione di apparecchiature e procedure a supporto delle prestazioni degli astronauti durante le missioni di lunga durata. I risultati di questo studio forniranno importanti informazioni per aiutare la progettazione delle future missioni spaziali.

Cygnus Arrival Preparation
L’equipaggio USOS ha ripassato la pianificazione delle attività e le procedure associate all’arrivo del cargo Cygnus. Al termine della giornata hanno partecipato ad una videoconferenza con gli specialisti a Terra.

43S Crew Departure Preparation
Yui e Lindgren hanno preparato le merci US che dovranno essere inviate a Terra con la Soyuz 43S, e proseguito l’imballaggio dei propri oggetti personali. Tutti gli oggetti verranno inviati a Terra con la Soyuz 43S ed i cargo delle missioni SPX-8 e SPX-9. Yui e Kononenko hanno effettuato il Motion Control Test sulla Soyuz 43S. Il ritorno a Terra della Soyux 43S è previsto per l’11 dicembre.

43S Nominal Descent Drill #2
Yui, Lindgren e Kononenko hanno partecipato ad una sessione di addestramento per ripassare le procedure nominali di sgancio dalla ISS e di discesa verso Terra, dopodichè hanno ripassato la timeline delle attività pre e post atterraggio.

Portable Computer System (PCS) Hardware Audit
Kelly ha effettuato oggi la verifica periodica dei Portable Computer System (PCS). Nel corso dell’attività sono stati annotati i numeri di serie di tutti i PC, delle batterie, di tutte le schede 1553 e dei relativi cavi. Le informazioni raccolte sono state inviate in downlink agli specialisti a Terra.

Fonte: NASA

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=24702.0

Marco Carrara

Da sempre appassionato di spazio, da piccolo sognavo ad occhi aperti guardando alla televisione le gesta degli astronauti impegnati nelle missioni Apollo, crescendo mi sono dovuto accontentare di una più normale professione come sistemista informatico in una banca radicata nel nord Italia. Scrivo su AstronautiNews dal 2010; è il mio modo per continuare a coltivare la mia passione per lo spazio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.