Missione Principia: Tim Peake arriva sulla ISS

tim_peake

L’astronauta ESA Tim Peake, l’astronauta NASA Tim Kopra ed il cosmonauta russo Yuri Malenchenko sono stati lanciati alla volta della ISS lo scorso 15 Dicembre, ore 11:03 GMT dal cosmodromo di Baikonur (Kazakhstan). Ha avuto così inizio la missione di Tim Peake denominata Principia.

Il rendevouz automatico ha avuto inizio alle 15:15 GMT, per poi avere l’aggancio della Soyuz TMA-19M con la ISS alle 17:33 GMT, mentre il portello è stato aperto alle 19:58 GMT, dopo che gli astronauti si sono accertati che l’attracco fosse avvenuto correttamente. Ad accoglierli sulla stazione orbitale c’erano i cosmonauti russi Mikhail Korniyenko e Sergei Volkov, oltre all’astronauta NASA Scott Kelly.

L’inizio di questa nuova avventura rappresenta per Tim Peake la prima missione spaziale dopo sei anni di addestramento. Infatti Tim è uno dei sei astronauti ESA della classe 2009, gli “Shenanigans”, ed è anche uno dei tre astronauti europei che hanno soggiornato sulla ISS nel 2015, oltre a Samantha Cristoforetti  ed Andreas Mogensen.

La missione Principia vedrà Tim coinvolto in diversi esperimenti, oltre a prevedere il coinvolgimento da Terra di bambini e ragazzi in numerose attività, tra cui lezioni a scopo educativo tenute dallo stesso astronauta britannico. In particolare, alcuni esperimenti riguarderanno lo studio del comportamento dei cristalli e dei vasi sanguigni in condizioni di microgravità, così come approfondimenti per lo studio dell’adattamento del cervello in condizioni molto stressanti, come può essere appunto un viaggio nello spazio.

I tre nuovi membri dell’equipaggio della ISS avranno altri pochi giorni a disposizione prima di iniziare a lavorare ad un ritmo piuttosto frenetico, in cui le giornate sono scandite da almeno 2 ore di esercizio fisico e circa 8 ore  dedite al lavoro.

Una particolarità sulla permanenza di Tim sulla ISS riguarda il fatto che per la prima volta si avrà la partecipazione alla maratona londinese dallo spazio. Infatti l’astronauta britannico inizierà la sua corsa per la maratona di Londra il 24 Aprile alle ore 10:00 GMT, esattamente alla stessa ora di tutti gli altri partecipanti sulla Terra. Tuttavia, la sua gara sarà monitorata dai medici del Centro Astronauti ESA di Colonia, in modo da non compromettere le condizioni di salute dell’astronauta britannico per il suo ritorno sulla Terra, previsto per Maggio 2016.

La missione Principia può essere seguita attraverso i due canali ufficiali ESA:

 

Fonte: ESA

Copyright immagine: NASA


Valeria Parnenzini

Appassionata di spazio e tecnologia, collabora con AstronautiNEWS da Agosto 2015. Attualmente lavora per il progetto Galileo, dividendosi tra Germania e Francia.