ISS Weekly Status Report – 30.2015

ISS, Shuttle e ATV

Pubblichiamo il nuovo report delle attività svolte dagli astronauti a bordo della Stazione Spaziale Internazionale

17 settembre

Japanese Experiment Module (JEM) Airlock Preparation for JEM Small Satellite Orbital Deployer (JSSOD) #4 Launch
In preparazione del deploy dei due satelliti JSSOD, in programma questa mattina, Yui ha aperto il portello esterno del JEM Airlock ed ha esteso la slitta all’esterno della ISS. I Ground Controllers hanno utilizzato il JEM Remote Manipulator System (JEMRMS) Small Fine Arm (SFA) per rimuovere JSSOD dalla slitta e predisporlo al rilascio dei due satelliti. Entrambi i satelliti sono stati rilasciati con successo in circa 10 minuti l’uno dall’altro. Il primo satellite è stato progettato per osservare lo spettro ultravioletto (UV) durante la pioggia di meteore Orionidi di ottobre. Il secondo satellite, promosso dall’Università degli Studi di Brasilia e dal governo brasiliano, ha come obiettivo la raccolta di dati meteorologici.

Fluid Shifts Imaging Measurements with Russian Chibis
Oggi, Kelly e Volkov, con l’assistenza di Kornienko a sua volta guidato a distanza dagli specialisti a Terra, hanno utilizzato la tuta Chibis (Lower Body Negative Pressure – LBNP) mentre effettuavano gli esami Cerebral and Cochlear Fluid Pressure (CCFP), Distortion Product Otoacoustic Emissions (DPOAE) e l’Optical Coherence Tomography (OCT). Fluid Shifts indaga le cause che concorrono ai cambiamenti fisici gravi e duraturi agli occhi di un astronauta. Poichè si ipotizza che la causa di questi cambiamenti sia il passaggio dei fluidi verso la testa, si vuole comprendere se l’inversione del flusso, utilizzando sul corpo un dispositivo di bassa pressione negativa, possa rappresentare la soluzione del problema. I risultati di questo studio potranno aiutare a sviluppare misure preventive che potranno impedire i cambiamenti duraturi e/o danni permanenti agli occhi degli astronauti.

Sprint Ultrasound
Yui ha completato la sessione Sprint Ultrasound del traguardo del Flight Day 60 (FD60). Egli ha configurato lo strumento Ultrasound 2, ha indossato i sensori sulla coscia e sul polpaccio ed ha dato il via alla sessione Sprint Ultrasound, dopodichè ha eseguito alcune ecografie alla coscia ed al polpaccio, guidato dagli specialisti a Terra. Queste ecografie verranno utilizzate per valutare le variazioni del tono muscolare nel corso della missione spaziale. L’esperimento denominato Integrated Resistance and Aerobic Training Study (Sprint), valuta il metodo di allenamento ad alta intensità e bassi carichi previsto per minimizzare la perdita di funzione cardiovascolare e di massa muscolare negli astronauti impegnati in missioni di lunga durata. Queste sessioni di acquisizione ecografica sono effettuate ad intervalli prestabiliti, ovvero al FD14, FD30, FD60, FD90, FD120, FD150, e Return-7.

HTV Cargo Transfer Status
Lindgren e Kelly hanno proseguito oggi le attività di trasferimento del carico da HTV-5. I Cargo Specialist ritengono siano necessarie altre 5 ore di lavoro per completare le operazioni.

LAB1P5 Cleanout
Lindgren ha spostato tutti i contenitori dal LAB1P5, in preparazione della rimozione del Mobile Servicing System (MSS) Locker prevista per domani. Il volume liberato sarà probabilmente utilizzato dagli strumenti del Common Communications for Visiting Vehicle (C2V2), che verrà installato nel corso dell’Increment 46.

 

18 settembre

Fluid Shifts Imaging Measurements with Russian Chibis
Oggi, Kelly e Kornienko, componenti della missione 1-Year, con l’assistenza di Volkov a sua volta guidato a distanza dagli specialisti a Terra, hanno indossato la tuta Chibis (Lower Body Negative Pressure – LBNP) nel corso delle rilevazioni con il Cerebral and Cochlear Fluid Pressure (CCFP), con il Distortion Product Otoacoustic Emissions (DPOAE), e con l’Optical Coherence Tomography (OCT). Fluid Shifts indaga le cause che concorrono ai cambiamenti fisici gravi e duraturi agli occhi di un astronauta. Poichè si ipotizza che la causa di questi cambiamenti sia il passaggio dei fluidi verso la testa, si vuole comprendere se l’inversione del flusso, utilizzando sul corpo un dispositivo di bassa pressione negativa, possa rappresentare la soluzione del problema. I risultati di questo studio potranno aiutare a sviluppare misure preventive che potranno impedire i cambiamenti duraturi e/o danni permanenti agli occhi degli astronauti.

Retraction of the Japanese Experiment Module (JEM) Airlock (JEMAL) Slide Table
A seguito del lancio, effettuato ieri con successo, dei due satelliti dal JEM Small Satellite Orbital Deployer (JSSOD) #4, oggi YUI ha retratto la JEMAL Slide Table ed ha spento i monitor RMS.

Cell Biology Experiment Facility (CBEF) Video Troubleshooting
Yui ha misurato la resistenza del cavo video che collega il CBEF alla Image Processing Unit (IPU). Questa azione fa parte delle attività volte alla soluzione del problema del download multiplo di video, riscontrato all’inizio della settimana.

Cognition Investigation
Kornienko ha completato oggi una nuova sessione Cognition. Individualized Real-Time Neurocognitive Assessment Toolkit for Space Flight Fatigue (Cognition) è il nome che accorpa un gran numero di esperimenti il cui scopo è la misurazione di come il volo spaziale influenzi i cambiamenti fisici; ad esempio, la microgravità e la mancanza di sonno possono influire sulle prestazioni cognitive. Cognition, che include dieci brevi test computerizzati che coprono una vasta gamma di funzioni cognitive, è in grado di fornire un feedback immediato sui risultati dei test attuali e passati. Il software consente la misurazione in tempo reale delle prestazioni cognitive degli astronauti impegnati nella loro missione di lunga durata.

Radi-N Neutron Field Study (Radi-N)
Kornienko ha consegnato a Lindgren otto rilevatori a bolla da distribuire all’interno dei moduli della ISS. L’obiettivo dell’esperimento Radi-N2 è quello di caratterizzare la radiazione di neutroni sulla ISS. I risultati di questa indagine saranno utilizzati per definire i rischi per la salute dei membri dell’equipaggio della ISS e per sviluppare misure di protezione avanzate per i voli spaziali del futuro.

SOLAR Investigation
Proseguono le rilevazioni dell’esperimento SOLAR dell’ESA. Sono state effettuate due rilevazioni dello spettro e due calibrazioni. L’obiettivo degli strumenti SOLAR è quello di misurare la radiazione e la variabilità dello spettro solare.

Mobile Servicing System (MSS)-2 Locker Removal and Disposal
Facendo seguito alla attività iniziata ieri per liberare LAB1P5, oggi Lindgren e Yui hanno rimosso l’MSS-2 Locker per inserirlo nell’H-II Transfer Vehicle (HTV)-5. Il volume liberato sarà probabilmente utilizzato dagli strumenti del Common Communications for Visiting Vehicle (C2V2), che verrà installato nel corso dell’Increment 46.

Station Support Computer (SSC) Donut Service Pack Status
Il Donut Service Pack, distribuito lo scorso fine settimana, è in funzione ma continua ad evidenziare qualche problema. A Terra, l’OPTIMIS Viewer mostra un peggioramento delle prestazioni, obbligando alla disconnessione dal sistema gli utenti non necessari (Questi utenti possono comunque accedere alle Flight Notes, alle Chits ed ai Jedi Messages). A bordo della ISS, l’SSC Windows Server “ISS-SERVER1” sta mostrando un utilizzo elevato di memoria, rendendo necessari diversi riavvii del server nell’arco di una giornata. Fino a quando verranno eseguiti questui riavvii, non vi sarà alcun impatto sui membri dell’equipaggio. Nel frattempo gli specialisti a Terra stanno lavorando per trovare una soluzione definitiva a questi problemi.

 

21 settembre

Ocular Health Testing
Lindgren e Yui hanno iniziato la loro giornata con gli esami dello studio Ocular Health del Flight Day 60 (FD60). Oggi sono stati impegnati con i test di visione, gli esami tonometrici, le misurazioni della pressione sanguigna e la compilazione di un questionario.

Microbiome Investigation
Kelly ha risposto alle domande del questionario dopodichè ha raccolto alcuni campioni dal proprio corpo per lo studio Microbiome. Microbiome indaga gli impatti che i viaggi nello spazio possono arrecare al sistema immunitario ed ai microbi che vivono normalmente e costantemente sul corpo umano. E’ previsto che queste raccolte vengano effettuate periodicamente nel corso di una missione spaziale per monitorare lo stato del microbioma dei membri dell’equipaggio, il loro sistema immunitario e l’interazione con gli ambienti della ISS.

Observation Analysis of Smectic Islands in Space (OASIS) Sample Exchange
Kononenko ha sostituito il campione, installando il terzo dei quattro previsti per questa sessione dell’esperimento ospitato nel Microgravity Science Glovebox (MSG). OASIS studia il comportamento dei cristalli liquidi in microgravità, tra cui il loro movimento globale e la fusione di strati di cristallo, conosciuta con il nome “smectic islands”. I cristalli liquidi sono utilizzati negli schermi dei televisori e dei computer ma anche nei saponi e nelle membrane cellulari. L’esperimento permetterà l’analisi dettagliata del comportamento di queste strutture, e di come la microgravità colpisca la loro capacità unica di agire sia come un liquido che come un cristallo solido.
[NDT: OASIS è stato progettato per interfacciarsi, ed operare autonomamente attivato da Terra, con il Microgravity Science Glovebox (MSG). L’intervento dell’equipaggio è richiesto solo per l’installazione iniziale, per il caricamento e per il controllo dei campioni, e per la verifica della formazione di bolle. OASIS si compone di sette componenti hardware principali : il Bubble Chamber Enclosure, il Bubble Chamber Insert, l’Optics/Illumination Assembly, la Macro Camera, l’Electronics/Power Assembly, l’Avionics Assembly, il Soft Start Assembly ed il Digital I/O Cube Assembly. L’OASIS Experiment Module contiene quattro (4) getti d’aria che contengono anche elettrodi (su due getti d’aria) ed un tandem di riscaldatori/refrigeratori (sugli altri due getti d’aria), un iniettore di acqua/glicerolo, le fotocamere macro e micro ed i manipolatori. La Data Acquisition and Control Unit (DACU) controllerà l’esperimento tramite il laptop OASIS e si occuperà di salvare i dati degli esprimenti.]

Treadmill 2 (T2) Yearly Maintenance
Lindgren ha effettuato un’ispezione approfondita agli ingranaggi delle pulegge, al motore, alle cinghie del motore, alle viti di fissaggio ed alle cinghie laterali di T2, dopodichè ha pulito la sede dei cuscinetti. Tutta l’attività di ispezione è stata documentata con alcune foto, successivamente inviate a Terra per l’analisi. Al temine della manutenzione, T2 è stato acceso ed è tornato a disposizione dell’equipaggio.

USOS Hatch Seal Inspections
Lindgren ha pulito ed ispezionato gli USOS Hatch Seals, le Hatch Plate Sealing Surfaces e gli Hatch Handle Mechanisms. Oggi sono stati inoltre ispezionati i portelli del Node 1 (Port, Stbd, Fwd, Aft), del Lab (Fwd, Aft), del Node 2 (Aft) e del Node 3 (Nadir, Fwd). Altre verifiche sono in programma giovedì 24 settembre.

Sound Level Meter (SLM) Ops
Kelly ha effettuato alcune rilevazioni acustiche. Questa è una attività di routine effettuata per rilevare l’inquinamento acustico nelle aree abitabili della Stazione Spaziale Internazionale. Le rilevazioni odierne sono state effettuate nel Node 3, in Cupola, nel MRM1, nell’SM e vicino al T2, prima che fosse sottoposto all’ispezione per la manutenzione annuale. I dati verranno successivamente trasferiti ad uno Station Support Computer (SSC) per poi essere inviati in downlink a Terra per le analisi.

Lab Bacteria Filter Change out
Come attività di manutenzione ordinaria, Yui ha sostituito sei filtri per batteri in Lab.

Water Recovery System (WRS) Total Organic Compound Analyzer (TOCA) Results
La TOC effettuata oggi ha mostrato un valore pari a 2932 mg/L. Al momento, questi valori non destano particolare preoccupazione poichè sono valori inferiori al limite di 3000 mg/L, anche se è stata evidenziata una progressiva e continua tendenza al rialzo. La sostituzione della WRS Ion Exchange (IX) Bed e Microbial Check Valve (MCV), pianificata per i primi giorni di ottobre, dovrebbe contribuire ad abbassare i livelli di TOC.

 

22 settembre

Ocular Health
Lindgren e Yui hanno proseguito con gli esami del protocollo Ocular Health del Flight Day 60 (FD60) effettuando l’Optical Coherence Tomography (OCT) ed il Fundscope, agendo ciascuno nel ruolo di Crew Medical Officer (CMO) nei confronti dell’altro. L’OCT viene utilizzato per misurare lo spessore della retina, il volume e lo strato delle fibre nervose retiniche, mentre il Fundscope viene utilizzato per acquisire le immagini della superficie retinica. L’obiettivo del protocollo di benessere oculare è quello di raccogliere sistematicamente i dati fisiologici per caratterizzare il rischio legato alla microgravità a cui sono sottoposti i membri dell’equipaggio assegnato a missioni di 6 mesi sulla ISS. I ricercatori ritengono che, misurando sistematicamente i cambiamenti del sistema nervoso visivo, dell’apparato vascolare e del sistema nervoso centrale, si possa sviluppare un database per identificare i meccanismi, sviluppare contromisure, e creare linee guida di pratica clinica.

Cognition
Kelly ha completato la sua sessione Cognition del Flight Day 180 (FD180). Individualized Real-Time Neurocognitive Assessment Toolkit for Space Flight Fatigue (Cognition) è il nome che accorpa un gran numero di esperimenti il cui scopo è la misurazione di come il volo spaziale influenzi i cambiamenti fisici; ad esempio, la microgravità e la mancanza di sonno possono influire sulle prestazioni cognitive. Cognition, che include dieci brevi test computerizzati che coprono una vasta gamma di funzioni cognitive, è in grado di fornire un feedback immediato sui risultati dei test attuali e passati. Il software consente la misurazione in tempo reale delle prestazioni cognitive degli astronauti impegnati nella loro missione di lunga durata.

Twins Study
Kelly ha raccolto campioni a sostegno dello studio Twins Study del traguardo del Flight Day 180 (FD180). Questa indagine comprende dieci studi diversi. Questi studi sono stati identificati per usufruire dell’occasione unica di osservare gli effetti dei viaggi spaziali su gemelli identici, uno dei quali vivrà un’esperienza sulla ISS, mentre l’altro rimarrà a Terra nello stesso periodo. Lo studio esamina i cambiamenti nel corpo umano nel campo della genetica, della psicologia, della fisiologia, della microbiologia e dell’immunologia.

HTV Cargo Transfer Status
Yui e Lindgren hanno proseguito le attività di trasferimento della merce da HTV-5. I Cargo Specialist ritengono sia necessaria ancora 1 ora di lavoro per completare le operazioni.

44 Soyuz (44S) Emergency Descent Drill
Kelly, Volkov e Kornienko hanno partecipato ad un evento, di tipo On-Board Training (OBT), per aggiornare e confermare le competenze che l’equipaggio deve possedere nei casi di emergenza in cui vi sia la necessità di un abbandono immediato della Stazione Spaziale Internazionale. Questa tipologia di addestramento è prevista per tutti gli equipaggi che sono sulla ISS da 12-14 settimane, e successivamente viene ripetuta ogni 2 mesi circa.

Sound Level Meter (SLM) Ops
Lindgren ha effettuato alcune rilevazioni acustiche nei pressi del Treadmill 2 (T2), facendolo operare a varie velocità. Queste rilevazioni saranno confrontate con quelle effettuate ieri da Kelly, prima della manutenzione annuale.

Possible Conjunction with Object #81934
I Ground teams stanno valutando i dati di monitoraggio relativi ad una possibile collisione con l’oggetto #81934. Il punto di massimo avvicinamento alla ISS avverrà mercoledì 23 Settembre alle ore 01:03 CDT. Il livello di attenzione è alto; i Ground teams stanno ancora valutando l’ipotesi di far effettuare alla ISS una Pre-Determined Debris Avoidance Maneuver (PDAM).

 

23 settembre

Ocular Health Ocular and Cardiac Ultrasounds
Yui e Lindgren hanno completato oggi gli esami dello studio Ocular Health del traguardo del Flight Day 60 (FD60), effettuando le ecografie oculari e cardiache. Le immagini ecografiche saranno utilizzate per identificare i cambiamenti nella morfologia oculare e per effettuare misurazioni della congestione della coroide. L’obiettivo del protocollo di benessere oculare è quello di raccogliere sistematicamente i dati fisiologici per caratterizzare il rischio legato alla microgravità a cui sono sottoposti i membri dell’equipaggio assegnato a missioni di 6 mesi sulla ISS. I ricercatori ritengono che, misurando sistematicamente i cambiamenti del sistema nervoso visivo, dell’apparato vascolare e del sistema nervoso centrale, si possa sviluppare un database per identificare i meccanismi, sviluppare contromisure, e creare linee guida di pratica clinica.Turni di liquidi prima, durante e dopo prolungata Space Flight e la loro associazione con pressione intracranica e Disabilità

Sprint Ultrasound
Kelly ha completato la sessione Sprint Ultrasound 2 del traguardo del Flight Day 180 (FD180). Egli, aiutato da YUI, ha configurato lo strumento Ultrasound 2, ha indossato i sensori sulla coscia e sul polpaccio ed ha dato il via alla sessione Sprint Ultrasound, dopodichè ha eseguito alcune ecografie alla coscia ed al polpaccio, guidato dagli specialisti a Terra. Queste ecografie verranno utilizzate per valutare le variazioni del tono muscolare nel corso della missione spaziale. L’esperimento denominato Integrated Resistance and Aerobic Training Study (Sprint), valuta il metodo di allenamento ad alta intensità e bassi carichi previsto per minimizzare la perdita di funzione cardiovascolare e di massa muscolare negli astronauti impegnati in missioni di lunga durata. Queste sessioni di acquisizione ecografica sono effettuate ad intervalli prestabiliti, ovvero al FD14, FD30, FD60, FD90, FD120, FD150, e Return-7.

Journals
Kelly ha svolto oggi la terza attività delle tre previste per questa settimana. Journals intende fornire informazioni sui problemi comportamentali umani che possono assumere una prospettiva rilevante nella progettazione di apparecchiature e procedure a supporto delle prestazioni degli astronauti durante le missioni di lunga durata. I risultati di questo studio forniranno importanti informazioni per aiutare la progettazione delle future missioni spaziali.

H-II Transfer Vehicle (HTV) Cargo Transfer Status
L’equipaggio ha continuato oggi a lavorare per trasferire le merci da HTV-5, riuscendo a completare quasi interamente l’attività. Il portello di HTV verrà chiuso domenica, mentre la partenza del cargo è in programma per il giorno successivo.

Extra Vehicular Activity (EVA) Preparations
A supporto della prossima attività extraveicolare, prevista per il mese di ottobre, Yui ha preparato un nuovo Simplified Aid For EVA Rescue (SAFER) da utilizzare, mentre quello “vecchio” è stato predisposto per l’invio a Terra. Il nuovo SAFER sarà controllato nel corso delle prossime settimane. Sono stati inoltre ispezionati i Load Alleviating Strap on Safety Tethers, i Waist Tethers ed i soft strap sui D-Ring Extenders. Oltre a ciò, Lindgren ha lubrificato gli attuatori a scorrimento delle EVA Mobility Unit (EMU) suits 3010 e 3003 e valutato le forze di attivazione. Nel corso di queste verifiche è stata notata una fessura nel Service and Cooling Umbilical (SCU) O-ring. Sono state scattate alcune fotografie, inviate agli specialisti a Terra, per documentare e far valutare l’entità del danno.

Robotics Micro-Conical Tool (RMCT) Swap
Questa sera i Robotics Ground Controllers daranno il via ad una attività, della durata di due giorni, volta a risolvere l’anomala lettura del valore di coppia visto su RMCT1, e per escludere il PDM’s Tool Holster Assembly (THA) Micro-Conical Fitting (MCF) come potenziale causa dell’anomalia. Questo comporta l’uso dello Special Purpose Dexterous Manipulator (SPDM) per afferrare RMCT1 con ARM2 ed RMCT2 con ARM1. Ogni RMCT verrà quindi utilizzato per afferrare l’altro THA MCF, prima di essere riposizionato nella sua posizione originaria.

Conjunction with Object # 81934 Status
Dopo la valutazione dei dati di monitoraggio, i Ground teams hanno stabilito che il rischio di una possibile collisione con l’oggetto #81934 fosse decaduta a tal punto da interrompere la pianificazione della Pre-Determined Debris Avoidance Maneuver (PDAM).

 

24 settembre

Twins Study Influenza Vaccine and Sample Collection
Kelly, giunto al traguardo del Flight Day 180 (FD180), si è auto-somministrato un vaccino influenzale e successivamente ha raccolto campioni di sangue ed urina per l’esperimento Twins Study. Twins Study è un protocollo che comprende dieci studi diversi. Questi studi sono stati identificati per usufruire dell’occasione unica di osservare gli effetti dei viaggi spaziali su gemelli identici, uno dei quali vivrà un’esperienza sulla ISS, mentre l’altro rimarrà a Terra nello stesso periodo. Lo studio esamina i cambiamenti nel corpo umano nel campo della genetica, della psicologia, della fisiologia, della microbiologia e dell’immunologia.

Cognition
Yui e Lindgren, giunti al traguardo del Flight Day 65 (FD45), hanno effettuato oggi una nuova sessione dell’esperimento Cognition. Individualized Real-Time Neurocognitive Assessment Toolkit for Space Flight Fatigue (Cognition) è il nome che accorpa un gran numero di esperimenti il cui scopo è la misurazione di come il volo spaziale influenzi i cambiamenti fisici; ad esempio, la microgravità e la mancanza di sonno possono influire sulle prestazioni cognitive. Cognition, che include dieci brevi test computerizzati che coprono una vasta gamma di funzioni cognitive, è in grado di fornire un feedback immediato sui risultati dei test attuali e passati. Il software consente la misurazione in tempo reale delle prestazioni cognitive degli astronauti impegnati nella loro missione di lunga durata.

Journals
Kelly ha completato oggi una nuova sessione di questo studio. Journals intende fornire informazioni sui problemi comportamentali umani che possono assumere una prospettiva rilevante nella progettazione di apparecchiature e procedure a supporto delle prestazioni degli astronauti durante le missioni di lunga durata. I risultati di questo studio forniranno importanti informazioni per aiutare la progettazione delle future missioni spaziali.

Cardio Ox
Kelly e Lindgren, con l’assistenza di Yui, hanno rilevato la loro pressione sanguigna ed effettuato rilevazioni ecografiche delle loro arterie carotidee e brachiali. Lo scopo di questo studio è la misurazione dei livelli dei biomarcatori presenti nel sangue e nelle urine prima, durante, e dopo il volo spaziale per metterli in relazione al rischio di sviluppare malattie quali l’aterosclerosi. Dodici astronauti hanno fornito campioni di sangue ed urina per l’analisi dei biomarcatori prima del lancio, 15 e 60 giorni dopo il lancio, 15 giorni prima di tornare sulla Terra ed infine pochi giorni dopo l’atterraggio. Agli stessi intervalli di tempo vengono effettuate ecografie della carotide e della arteria brachiale ma questi esami proseguono nei cinque anni successivi all’atterraggio, al fine di monitorare lo stato di salute dell’apparato cardiovascolare.

Japanese Experiment Module (JEM) Airlock (JEMAL) Pressurization and Leak Check
In preparazione della rimozione del JEM Small Satellite Orbital Deployer (JSSOD) dalla JEMAL Slide Table, che Lindgren effettuerà domani, oggi Yui ha pressurizzato JEMAL ed ha effettuato un controllo perdite.

Sound Level Measurements in the Mouse Habitat Unit (MHU)
Yui ha installato l’MHU Interface Unit nella Cell Biology Experiment Facility (CBEF), dopodichè, con un fonometro, ha effettuato alcune rilevazioni acustiche all’interno della Interface Unit. Queste misurazioni forniranno un’indicazione dei livelli sonori a cui saranno sottoposti i topi nel corso dell’esperimento Mouse Epigenetics dell’Agenzia Spaziale Giapponese (JAXA).

Galley Rack Secure
Oggi, Lindgren ha installato un Knee Brace Assembly sul NOD1P4 per fissare e garantire in modo permanente il Galley Rack che, lo scorso 15 settembre, era stato assicurato con sistemi provvisori alla struttura che l’avrebbe accolto. L’hardware necessario alla attivazione di Galley Rack verrà inviato sulla ISS con un volo successivo. Una volta in funzione, Galley Rack fornirà all’equipaggio della ISS un distributore di acqua potabile, due congelatori, due scaldavivande ed uno switch Ethernet a 16 porte.

United States On-orbit Segment (USOS) Hatch Seal Inspections
Kelly ha pulito ed ispezionato l’USOS Hatch Seals, l’Hatch Plate Sealing Surfaces e gli Hatch Handle Mechanisms. Oggi sono stati ispezionati anche alcuni portelli; Airlock, Node 3 (Nadir, Forward, Starboard) JLP, JPM (Starboard, Zenith) e PMM.

Robot Micro Conical Tool (RMCT) Troubleshooting
La scorsa notte, i Robotics Ground Controllers hanno attivato il Mobile Servicing System (MSS) e lo Special Purpose Dexterous Manipulator (SPDM) per eseguire alcune verifiche all’RMCT (Robot Micro Conical Tool). Queste operazioni, che proseguiranno questa sera, vengono effettuate per determinare se l’anomala lettura del valore di coppia riscontrato su RMCT1, osservato all’inizio dell’anno, sia collegata in qualche modo al fatto di averlo parcheggiato sull’SPDM Tool Holder Assembly (THA)-1.

Fonte: NASA

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=24372.0

Marco Carrara

Da sempre appassionato di spazio, da piccolo sognavo ad occhi aperti guardando alla televisione le gesta degli astronauti impegnati nelle missioni Apollo, crescendo mi sono dovuto accontentare di una più normale professione come sistemista informatico in una banca radicata nel nord Italia. Scrivo su AstronautiNews dal 2010; è il mio modo per continuare a coltivare la mia passione per lo spazio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.