A Spinoff a day – Bioreattori cedono gli estratti per una crema viso

Non capita spesso che i ricercatori considerino la forza di gravità come una variabile che possa influenzare i risultati, perché ognuno di noi è abituato a fare i conti con essa ogni giorno. Per gli scienziati del Johnson Space Center, però, la gravità è una sfida costante, come asserisce il Dr. Thomas J. Goodwin, scienziato ed inventore al JSP: “noi studiamo la fisiologia umana in microgravità. Considerare nulle forze esterne come la gravità può portare a significative scoperte nell’ambito della biologia umana, e a relativi benefici”.

Ragionando sul lungo termine, eventuali future missioni di lunga durata nello spazio avrebbero impatti rilevanti sul corpo degli astronauti, pertanto si rende necessario lo studio del comportamento di virus, tossine e batteri in condizioni differenti da quelle terrestri. Partendo da questo ragionamento, il Johnson Space Center ha creato un bioreattore rotante, ossia uno strumento che imita le condizioni di microgravità, nel quale poter far sviluppare colture cellulari le quali, a differenza dei limiti spaziali delle piastre di Petri, ora hanno a disposizione uno spazio tridimensionale nel quale muoversi più liberamente. Il comportamento delle molecole formate dalle cellule così disposte è risultato essere molto simile a quelle native del corpo umano, con architetture ed interazioni più efficaci rispetto ai classici esperimenti bidimensionali.

L’azienda Technology Applications International ha ottenuto la licenza di utilizzo del bioreattore per ricreare in laboratorio vari tipi di molecole tra cui i fibroblasti, i collanti naturali delle cellule con proprietà curative e di ringiovanimento. Il loro estratto è stato utilizzato in una crema viso antietà che ha dato risultati ottimali nei test di misurazione dell’idratazione, dell’elasticità cutanea,  riduzione delle occhiaie e delle rughe.

Bioreattore cede estratti per crema viso © NASA / Synthecon, Inc. / Renuèll / Veronica Remondini

Bioreattore cede estratti per crema viso © NASA / Synthecon, Inc. / Renuèll / Veronica Remondini

Per approfondire:

Spinoff nel dettaglio [ENG]

Sito della crema RE’JUVEL [ENG]

Risultati degli studi clinici [ENG]

Funzionamento di un bioreattore rotante [ENG]

 

Presentazione completa powerpoint originale in inglese, traduzione italiana a cura di Veronica Remondini.

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=23726.0

Veronica Remondini

Appassionata di scienza, è intimamente meravigliata di quanto la razza umana sia in grado di creare, e negare tale abilità allo stesso tempo. Stoica esploratrice di internet, ha una sua condanna: le paroline blu che rimandano ad altre pagine. Collaudatrice dell'abbigliamento da moto Stark Ind., nel tempo libero cerca invano di portare il verbo tesliano nel mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.