Dawn mostra nuove immagini del pianeta Cerere

Dawn sulla strada per Cerere

La NASA ha presentato le prime immagini dettagliate del pianeta nano Cerere, scattate dalla sonda Dawn.

Le foto pubblicate dalla NASA sono state scattate mercoledì 4 Febbraio e sono le immagini più nitide mai prese di Cerere, con una risoluzione di circa 14 chilometri per pixel. Dawn ha scattato le immagini ad una distanza di circa 145.00 chilometri dall’asteroide, prima di entrare nella sua orbita il 6 Marzo prossimo. I partners per  la strumentazione fotografica sono tedeschi, italiani e americani. In particolare, la fotocamera per le immagini di cui é dotata Dawn è stata fornita dal tedesco Max Planck Institute for Solar System Research, con un significativo contributo dell’Agenzia Spaziale Tedesca (DLR), oltre a cio’ sono presenti nella sonda due spettometri, ad infrarossi e a raggi gamma. Quello a infrarossi proviene dall’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) e dall’Istituto Nazionale di Astrofisica ed é stato costruito  da Selex ES, mentre la sua gestione é affidata all’ Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali di Roma. Quello invece a raggi gamma é stato rispettivamente costruito e gestito dagli americani  Los Alamos National Laboratory e Planetary Science Institute.

credit:NASA/JPL-Caltech/UCLA/MPS/DLR/IDA/PSI

credit:NASA/JPL-Caltech/UCLA/MPS/DLR/IDA/PSI

Il pianeta nano Cerere, scoperto nel 1801 dall’italiano Giuseppe Piazzi, è infatti il più grande asteroide della fascia principale del sistema solare tra le orbite di Marte e Giove, con un diametro di 950  Km e la superficie ricoperta da una crosta di ghiaccio.

La Missione Dawn, la prima in assoluto su Cerere, è basata su una sonda senza equipaggio lanciata dalla Terra con un razzo Delta UU 7925H, nel settembre 2007, con il compito di studiare dapprima l’asteoide Vesta, come avvenuto tra il 2011 e il 2012, dove sono state raccolte circa 30.000 immagini e in seguito  Ceres, cui si è avvicinata questo Febbraio dopo quasi 3 anni di viaggio, prima di entrare nella sua orbita.

Credit: NASA/JPL-Caltech/UCLA/MPS/ DLR/IDA

Credit: NASA/JPL-Caltech/UCLA/MPS/ DLR/IDA

Dawn studierà Ceres da una serie di diverse altitudini, partendo da 5.900 Km fino ad arrivare, dopo una fase a 1.300 Km, a 700 km, per misurare la composizione, struttura interna e le caratteristiche della superficie del pianeta nano.

La sonda è stata progettata e costruita dalla Orbital Sciences Corporation e  la missione fa parte del programma Discovery della NASA, che include una serie di missioni scientifiche low-cost, compiute da sonde con motore a propulsione ionica per entrare nelle  orbite.  Dawn è gestita dal Jet Propulsion Laboratory che ne ha sviluppato anche i motori, mentre responsabile della parte scientifica della missione é l’UCLA.

Per la galleria completa delle immagini NASA:  http://dawn.jpl.nasa.gov/multimedia/ceres_science_gallery.asp

 

Fonti: Spaceflight Now, NASA

 

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=23026.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.