ISS Weekly Status Report – 35.2014

ISS, Shuttle ed ATV

Pubblichiamo il nuovo report delle attività svolte dagli astronauti a bordo della Stazione Spaziale Internazionale

3 ottobre

Conjunction Status
I Ground Teams hanno ricevuto i dati di rilevamento aggiornati relativi alla possibile collisione con l’oggetto #38971 (Breeze-M debris). Gli ultimi aggiornamenti indicano che l’oggetto è in fase di allontanamento dalla ISS e per questo motivo non desta più preoccupazione.

SpaceTex
Dopo aver completato una sessione di allenamento, Gerst ha compilato il questionario dell’indagine SpaceTex, dopodichè ha impacchettato il Tenax Diffusion Collector Tubes ed i capi di abbigliamento usati durante l’esercizio fisico. Questa è la prima delle quattro sessioni previste dallo studio SpaceTex. Questo studio è stato progettato per indagare quali siano i migliori materiali tessili da utilizzare durante l’attività fisica sportiva a bordo della ISS.
[ndt : La speranza, legata agli esiti del progetto SpaceTex, è quella di ottenere informazioni essenziali per lo sviluppo di nuovi prodotti tessili per l’uso in condizioni climatiche e fisiologiche estreme sulla Terra, ma anche contribuire ad ottimizzare l’abbigliamento degli astronauti impegnati in missioni a lungo termine. La mancanza di gravità influenza il modo in cui il calore del corpo ed il sudore vengono trattati dall’abbigliamento indossato a contatto con la pelle. Per garantire il corretto meccanismo di raffreddamento di un corpo in microgravità, l’abbigliamento deve essere appositamente concepito per essere utilizzato nello spazio. Gerst ha effettuato al tapis roulant quattro allenamenti intensivi in quattro giorni diversi nel corso della sua formazione pre-volo.
Durante due delle sessioni di formazione, Gerst ha indossato biancheria intima in poliestere speciale, mentre nelle altre due ha indossato biancheria intima, costituita da una T-shirt e pantaloncini, in cotone tradizionale. Al termine di ciascuna sessione di allenamento, Gerst ha dovuto compilare un questionario di valutazione su come il calore del corpo ed il sudore erano trattati dai sui capi di abbigliamento, nonchè descrivere le sue impressioni soggettive. Gerst ha il compito di effettuare la stessa comparazione anche dopo gli allenamenti effettuati sulla ISS.]

Biological Research In Canisters -19 (BRIC-19)
Wiseman ha recuperato i quattro contenitori BRIC-19 per stivarli nel Minus Eight-degree Freezer for ISS (MELFI) per 12 ore. L’infrastruttura per la ricerca denominata Biological Research in Canisters (BRIC) permette di studiare la crescita delle piante in microgravità. L’indagine BRIC-19 si concentrerà sulla crescita e lo sviluppo delle piantine di Arabidopsis thaliana. Queste piantine saranno conservate con l’ausilio di un agente chimico per poter essere reinviate a Terra per le successive analisi.

Nanoracks Module 29
Wiseman ha utilizzato il Plate Reader per analizzare i Microplate del Module-29. Erano state pianificate due scansioni ma una anomalia al Plate Reader non ha permesso di concludere quanto previsto. NanoRacks-Fluorescent Polarization in Microgravity utilizza un Plate Reader in orbita per convalidare la sua funzionalità in tre delle sue cinque modalità di funzionamento.
[ndt : Gli scienziati studiano le reazioni chimiche mediante la fluorescenza polarizzata, che produce variazioni di luce quando le molecole si legano insieme. Questa tecnica consente ai ricercatori di misurare le interazioni di proteine ​​con il DNA o gli anticorpi, e molte altre funzioni biomediche. Questo studio mira a convalidare uno strumento commerciale, il Plate Reader, atto a rilevare le variazioni di luce rilevate in questi tipi di reazioni per esaminare l’effetto della microgravità sulla polarizzazione fluorescente. Questo studio intende aprire la strada alle ricerche di biologia avanzata ed allo sviluppo di nuovi farmaci nello spazio.]

Plant Gravity Sensing (PGS)
Gerst ha prelevato un seed paper da GLACIER per posizionarlo nel Cell Biology Experiment Facility (CBEF), situato nel Saibo Rack, per dare il via all’esperimento Plant Gravity Sensing.
[ndt : Il Seed Paper è un tipo di carta che contiene semi di piante o fiori. I semi sono in grado di germinare anche dopo essere stati inglobati nella carta. La fase di semina avviene piantando direttamente il foglio di carta.]

Drug Metabolism
Gerst ha prelevato un kit campione da GLACIER per posizionarlo nel Commercial Generic Bioprocessing Apparatus-4 (CGBA-4). Successivamente ha prelevato le BioCells gruppo A da CGBA-4, ha iniettato Metformin nelle BioCells da A01 fino ad A08 ed Inoculum nelle BioCells da A01 fino ad A12, dopodichè queste BioCells sono state riposte in CGBA-4. Metformin è un farmaco comunemente usato per trattare il diabete di tipo 2, che è spesso associato all’obesità. Metformin ha mostrato di essere in grado di ridurre la glicemia ed il colesterolo, ma anche proteggere i pazienti diabetici contro varie forme di cancro. Questo studio intende analizzare il Saccharomyces cerevisiae, una nota specie di lievito che si riproduce per gemmazione, ovvero analizzare in microgravità le cellule di lievito per capire come i farmaci agiscono sui tumori. Questo studio vuole anche determinare se il Metformin possa agire come un agente anti-cancro.

Space Headaches
Wiseman e Gerst hanno compilato il questionario dell’indagine sul mal di testa nello spazio. Gli obiettivi di questo studio sono rivolti a valutare la prevalenza e le caratteristiche della cefalea registrata dai membri dell’equipaggio posti in condizioni di microgravità.

EMU Enhanced Caution and Warning C&W System (ECWS) Training
Tra i preparativi in atto per le prossime attività extraveicolari, Wilmore ha predisposto l’ECWS Onboard Trainer, ha ripassato le procedure ad esso connesse e si è esercitato nella lettura della EVA Cuff Checklist. L’EVA 27, prevista per la prossima settimana (7 ottobre), verterà sulla delocalizzazione del Pump Module (PM) e sull’installazione del Mobile Transporter Relay Assembly (MTRA).
[ndt : l’EVA Cuff Checklist è la checklist delle attività che gli astronauti portano al polso sopra la tuta delle attività extraveicolari]

Waste and Hygiene Compartment (WHC) and Russian Toilet (ACY) Status
Sia il WHC che l’ACY hanno evidenziato problemi nel corso della notte e sono rimasti inoperativi per un breve periodo di tempo. Durante questo lasso di tempo l’equipaggio è stato autorizzato ad utilizzare le ACY della Soyuz. Dopo una rapida analisi dei problemi, la SM ACI è stata riparata sostituendo il Pump Separator, mentre il WHC è tornato alla piena operatività dopo che Wilmore ha sostituito la Dose Pump.

 

6 ottobre

Treadmill 2 (T2) Status
Nel corso del fine settimana, l’equipaggio ha completato l’ultima serie di attività necessarie per il ripristino della piena funzionalità del T2. Lo scorso 22 settembre T2 aveva evidenziato problemi di connettività tra lo Station Support Computer (SSC) ed il rack. Dopo un’intensa fase di analisi del problema, svolta dai Ground teams e dall’equipaggio a bordo della ISS, è stata decisa la sostituzione della Data Avionic Unit (DAU) che è stata realizzata il 27 settembre. Per completare il ripristino del T2, dopo aver concluso la sostituzione della DAU, erano necessarie ulteriori 10 ore di attività. Mentre T2 era inutilizzabile, l’equipaggio ha potuto effettuare gli esercizi di mantenimento del tono muscolare sul Cycle Ergometer with Vibration Isolation and Stabilization (CEVIS).

Zebrafish Muscle
Gerst ha effettuato la terza analisi sulla qualità dell’acqua di Aquatic Habitat. L’analisi è necessaria per misurare la concentrazione di ammonio, dei nitrati e dei nitriti disciolti. Lo Zebrafish Muscle Experiment intende indagare se l’atrofia dei muscoli, evidenziata dal vivere in condizioni di microgravità, verrà riscontrata anche nei Zebra fish.

Salivary Markers
Wilmore ha effettuato una raccolta di campioni di saliva, sangue ed urina per l’indagine Salivary Markers. Questi campioni saranno utilizzati per misurare i marcatori di riattivazione virale latente (un indicatore globale di compromissione immunitaria e rischio di infezione) in combinazione con le proteine antimicrobiche salivari. Questa ricerca permetterà di identificare un sistema immunitario con problemi prima che questo si manifesti come un rischio per la salute dell’intero equipaggio. Il mantenimento di un robusto sistema immunitario durante le missioni spaziali di lunga durata sarà importante per garantire il successo di una missione. Se un’eventuale abbassamento delle difese immunitarie fosse causato dal volo spaziale, questo studio permetterà lo sviluppo di appropriate contromisure che contribuiranno a mitigarne i rischi.

Drug Metabolism
Gerst ha effettuato oggi il Drug Metabolism Sample Operations 4. L’equipaggio ha rimosso il gruppo C delle BioCells dal Commercial Generic Bioprocessing Apparatus-4 (CGBA-4) e successivamente ha prelevato un campione da ciascun gruppo C delle BioCells per metterli nella Drug Metabolism Ziplock Bag. La Drug Metabolism Ziplock Bag è stata successivamente stivata a freddo, nel Cold Storage.

Extravehicular Activity (EVA) Preparation
A supporto della EVA 27 prevista per domani, Wilmore ha stampato ed installato le Cuff Checklist su entrambe le Extravehicular Mobility Units (EMU). Gerst e Wiseman hanno eseguito una verifica funzionale al Simplified Aid for EVA Rescue (SAFER). Infine, Gerst, Wiseman, e Wilmore hanno ripassato tutte le procedure e condotto una videoconferenza con gli specialisti a Terra. L’apertura del portello è prevista per domani mattina alle ore 07:15 CDT, mentre il ritorno nell’Airlock è pianificato per le ore 12:55 CDT.
[ndt : SAFER è un piccolo zaino, indossato dagli astronauti nel corso delle attività extraveicolari, dotato di sistema propulsivo autonomo da attivare ed utilizzare solo in caso di emergenza.]

Mobile Servicing System (MSS) Operations
Oggi i Robotics Ground Controllers hanno attivato MSS per manovrare lo Space Station Remote Manipulator System (SSRMS) nella posizione prevista per dare il via alla attività extraveicolare di domani. Subito dopo è stato predisposto il Mobile Base System (MBS) Payload Orbital Replaceable Unit (ORU) Accommodation (POA) per lo sblocco del Pump Module guasto.

 

7 ottobre

Extravehicular Activity (EVA) 27
Wiseman e Gerst hanno effettuato oggi l’attività extraveicolare (EVA 27) coadiuvati da Wilmore che ha fornito loro supporto manovrando lo Space Station Remote Manipulator System (SSRMS). La Phased Elaped Time (PET) della EVA odierna è stata di 6 ore e 12 minuti. I principali tasks completati sono i seguenti :

– Recupero della Failed Pump Module dal Payload ORU Accommodation (POA) per installa nel Express Systems Pallet (ESP)-2.
– Sostituzione dell’illuminazione della External TV Camera Group (ETVCG)-13 che sarà verificata dopo un una fase di condizionamento termico della durata di 24 ore.
– Installazione del Mobile Transporter Relay Assembly (MTRA) che permetterà al Mobile Base System (MBS), ed a tutte le altre apparecchiature ad esso connesse,
di essere riscaldate anche se il Mobile Transporter (MT) fallisse nel completare la traslazione.
– Stivato l’Adjustable Grapple Bar (AGB) sul Flex Hose Rotary Coupler (FHRC) di riserva situato sull’ESP-2.

Mass Memory Unit (MMU)
Il Columbus MMU2 ha deviato automaticamente i servizi su MMU1. In questo momento MMU2 non stà funzionando, con conseguente perdita della ridondanza. Columbus è in grado di funzionare in questa configurazione solo per brevi periodi. Gli specialisti stanno studiando come risolvere il problema.

 

8 ottobre

Nanoracks Module-9
Gerst ha proseguito con le operazioni Module-9 che hanno avuto inizio nel corso dell’Increment 40. Questa è la 3° delle 5 sessioni previste per questo modulo. L’attività odierna ha visto la disattivazione e lo scuotimento dei tubi di miscelazione previsti. Questa 3° sessione viene effettuata 14 giorni prima del distacco del cargo della missione SpaceX-4. Modulo-9 è una raccolta di progetti di ricerca progettati dagli studenti delle scuole superiori che utilizzano il NanoRacks Mixsticks. Questa indagine Ë sviluppata da team di studenti, provenienti da tutti gli Stati Uniti, che progettano i propri esperimenti utilizzando fluidi e materiali abilitati al volo spaziale. Questa indagine fa parte dello Student Spaceflight Experiments Program (SSEP), che Ë patrocinato dal programma educativo commerciale denominato Science Technology, Engineering and Math (STEM) a sua volta coordinato dal National Center for Earth and Space Science Education (NCESSE).

Extravehicular Activity (EVA) Activities
Wiseman, Gerst, e Wilmore hanno partecipato ad un debriefing post-EVA con gli specialisti a Terra per discutere sull’andamento dell’EVA di ieri. Gerst e Wiseman hanno anche effettuato una valutazione medica post-EVA, inoltre, Wiseman e Wilmore hanno ripassato le procedure previste per la EVA 28, in programma per il 15 ottobre per la sostituzione della Sequential Shunt Unit (SSU) 3A, basandosi sull’esperienza acquisita nella attività extraveicolare di ieri.

Cygnus Hardware Command Panel (HCP) and PROX Checkout
Oggi Gerst ha assemblato l’HCP e, lavorando in collaborazione con i Ground teams, ha effettuato alcune verifiche alla string “B” del Proximity Communications System (PROX). PROX è un sistema di comunicazione wireless che permette una comunicazione diretta tra la navicella Cygnus e la ISS. Utilizzando l’HCP, l’equipaggio della ISS è in grado di gestire remotamente Cygnus durante le fasi di avvicinamento ed attracco alla ISS. I Cygnus Launch Commit Criteria Flight Rules richiedono che due ISS PROX siano attivi e funzionanti ben prima che avvenga il lancio del cargo spaziale.

Advanced Resistive Exercise Device (ARED) Upper Stop Cable Change Out
Wilmore ha completato la sostituzione del cavo di arresto superiore sinistro che era stato segnalato guasto lo scorso 6 ottobre. ARED è ora nuovamente disponibile e funzionante.

ATV5 reboost
Oggi è stato effettuato con successo un reboost della ISS utilizzando i thrusters dell’Automated Transfer Vehicle (ATV)-5. Questo reboost si è reso necessario per sincronizzare l’orbita della ISS con le operazioni di arrivo della Progress 57 in programma per il 29 ottobre. Il reboost è anche servito per evitare un possibile impatto con del debris spaziale.

 

9 ottobre

Cardio Ox (Human Research)
Wilmore, giunto al traguardo del Flight Day 15 (FD15) e coadiuvato da Wiseman che ha agito in qualità di operatore, ha effettuato su di se un’ecografia cardiaca e rilevato i valori della pressione sanguigna, come previsto dall’esperimento Cardio OX. Lo scopo di questo studio è la misurazione dei livelli dei biomarcatori presenti nel sangue e nelle urine prima, durante, e dopo il volo spaziale per metterli in relazione al rischio di sviluppare malattie quali l’aterosclerosi. Dodici astronauti hanno fornito campioni di sangue ed urina per l’analisi dei biomarcatori prima del lancio, 15 e 60 giorni dopo il lancio, 15 giorni prima di tornare sulla Terra ed infine pochi giorni dopo l’atterraggio. Agli stessi intervalli di tempo vengono effettuate ecografie della carotide e della arteria brachiale ma questi esami proseguono nei cinque anni successivi all’atterraggio, al fine di monitorare lo stato di salute dell’apparato cardiovascolare.

Rodent Research-1
L’equipaggio ha raccolto gli strumenti ed effettuato un ripasso delle procedure previste per questo fine settimana per lo studio Rodent Research.

Cygnus Hardware Command Panel (HCP) and PROX Checkout
Ieri, dopo aver verificato con successo il Proximity Communications System (PROX) string “B”, oggi Gerst ha effettuato gli stessi controlli sullo string “A”. PROX è un sistema di comunicazione wireless che permette una comunicazione diretta tra la navicella Cygnus e la ISS. Utilizzando l’HCP, l’equipaggio della ISS è in grado di gestire remotamente Cygnus durante le fasi di avvicinamento ed attracco alla ISS. I Cygnus Launch Commit Criteria Flight Rules richiedono che due ISS PROX siano attivi e funzionanti ben prima che avvenga il lancio del cargo spaziale.

Extravehicular Activity (EVA) Preparation
Gerst ha riposto l’hardware che è stato utilizzato durante la EVA 27, ed ha iniziato la configurazione di quello che verrà utilizzato nel corso della prossima attività extraveicolare, la EVA 28. Successivamente ha verificato l’integrità strutturale di tutte le attrezzature di sicurezza. L’EVA 28, prevista per il 15 ottobre, verterà sulla sostituzione della Sequential Shunt Unit (SSU) 3A.

ISS Emergency Drill On-Board Training (OBT)
Tutti e sei i membri dell’equipaggio hanno partecipato a due scenari simulati di emergenza, seguiti da un debriefing con i Ground teams. Le esercitazioni odierne hanno visto la simulazione di una rapida depressurizzazione dell’FGB, seguita dalla simulazione di un incendio nel Node 1. Lo scopo di questa esercitazione è stato quello di mettere in pratica le risposte e le informazioni fornite dal simulatore nonchè prendere confidenza con le apparecchiature, con i luoghi e con le interfacce predisposte per essere utilizzate in situazioni di emergenza, il tutto coordinato dai centri di supporto a Terra MCC-H e MCC-M.

Lab Starboard ETVCG Light Checkout
Ieri sera, i Flight Controllers hanno attivato il Lab Starboard External Television Camera Group (ETVCG) Luminaire, che era stato installato nel corso della EVA 27. Le verifiche effettuate dopo l’attivazione hanno mostrato un previsto assorbimento di corrente nominale nonchè la conferma visiva del suo funzionamento.

Waste and Hygiene Compartment (WHC) Black Flakes
Recenti fotografie scattate al WHC Pressure Relief EDV hanno mostrato la presenza di piccoli fiocchi neri. Questi fiocchi sono il sintomo di un potenziale problema alla WHC Dose Pump, e possono aver contribuito al problema segnalato lo scorso 3 ottobre. I Ground teams stanno predisponendo un piano di intervento, nel frattempo il WHC funziona nominalmente.

 

10 ottobre

Zebrafish Muscle
Gerst ha effettuato una nuova analisi sulla qualità dell’acqua di Aquatic Habitat. L’analisi è necessaria per misurare la concentrazione di ammonio, dei nitrati e dei nitriti disciolti. Lo Zebrafish Muscle Experiment intende indagare se l’atrofia dei muscoli, evidenziata dal vivere in condizioni di microgravità, verrà riscontrata anche nei Zebra fish.

Space Headaches
Wiseman e Gerst hanno compilato un nuovo questionario dell’indagine sul mal di testa nello spazio. Gli obiettivi di questo studio sono rivolti a valutare la prevalenza e le caratteristiche della cefalea registrata dai membri dell’equipaggio posti in condizioni di microgravità.

SpaceTex
Dopo aver completato una sessione di allenamento, Gerst ha compilato il questionario dell’indagine SpaceTex, dopodichè ha impacchettato il Tenax Diffusion Collector Tubes ed i capi di abbigliamento utilizzati durante l’esercizio fisico. Questa è la seconda delle quattro sessioni previste dallo studio SpaceTex. Questo studio è stato progettato per indagare quali siano i migliori materiali tessili da utilizzare durante l’attività fisica sportiva a bordo della ISS.

Rodent Research-1
L’equipaggio ha fatto pratica sulle procedure dell’esperimento Rodent Research, ormai prossimo all’avvio. L’infrastruttura Rodent Research fornisce una piattaforma a bordo della ISS per studiare in che modo la gravità influenza il comportamenti dei roditori nello spazio. Rodent Research-1 verrà anche utilizzato per validare le capacità operative del nuovo hardware, tra cui il Transporter, il Rodent Habitat e l’Access Unit. [ndt : La Rodent Research Facility permette l’alloggiamento di roditori a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS). La ricerca sugli animali è essenziale per aiutare a comprendere gli effetti del volo spaziale sul corpo umano e per sviluppare terapie in grado di alleviare le eventuali controindicazioni.]

Cell Mechanosensing -2 (CMS-2)
Wilmore ha dismesso l’infrastruttura dell’esperimento CMS-2, scollegando il cavo di alimentazione elettrica del microscopio situato nel rack Saibo, rimuovendo le Meas Exp Culture Chamber dal microscopio e restituendo quest’ultimo alla sua configurazione originale. Cell Mechanosensing 2 era uno studio volto all’identificazione dei sensori di gravità di diverse cellule in coltura per contribuire allo sviluppo di contromisure per combattere l’atrofia muscolare.

Extravehicular Activity (EVA)-28 Preparation
Questa mattina, Gerst ha assemblato tre jumpers che saranno utilizzati per verificare le lampadine della fonte luminosa della External TV Camera Group (ETVCG), che era stata recuperata dall’esterno della ISS nel corso della EVA 27. Nel corso della giornata ha sostituito la lampadina guasta, ha testato ed installato la fonte luminosa appena riparata sull’ETVCG e predisposto il tutto per l’EVA 28 in programma la prossima settimana. Al termine di queste attività, Wiseman e Wilmore hanno ripassato le procedure robotiche previste per la prossima EVA ed hanno poi effettuato una videoconferenza con i Ground teams.

 

14 ottobre

Zebrafish Muscle
Sabato scorso Gerst ha effettuato un ricambio dell’acqua dell’acquario di Aquatic Habitat e successivamente ne ha rilevato la qualità. Oggi ha effettuato una nuova misurazione della qualità delle acque e successivamente ha installato un cavo per consentire la risoluzione del problema della Image Processing Unit (IPU). Lo Zebrafish Muscle Experiment intende indagare se l’atrofia dei muscoli, evidenziata dal vivere in condizioni di microgravità, verrà riscontrata anche nei pesci Zebrafish.

Rodent Research-1
Nelle giornate di domenica e lunedì, l’equipaggio ha avviato l’elaborazione delle procedure dello studio Rodent Research ed ha sostituito il fissativo ai campioni CASIS che verranno inviati a Terra con la missione SPX-4. Oggi Wilmore ha eseguito un sostituzione supplementare di fissativo. L’infrastruttura Rodent Research fornisce una piattaforma a bordo della ISS per studiare in che modo la gravità influenza il comportamenti dei roditori nello spazio. Rodent Research-1 verrà anche utilizzato per validare le capacità operative del nuovo hardware, tra cui il Transporter, il Rodent Habitat e l’Access Unit. [ndt : La Rodent Research Facility permette l’alloggiamento di roditori a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS). La ricerca sugli animali è essenziale per aiutare a comprendere gli effetti del volo spaziale sul corpo umano e per sviluppare terapie in grado di alleviare le eventuali controindicazioni.]

Plant Gravity Sensing
Gerst ha prelevato i campioni dal +2C Minus Eighty-Degree Laboratory Freezer for ISS (MELFI) per stivarli nel -95C MELFI in preparazione per il ritorno a Terra con SPX-4.

Drug Metabolism
Gerst ha prelevato il Drug Metabolism Stow Bag dal Commercial Generic Biologic Apparatus-4 (CGBA-4) in preparazione per il ritorno a Terra con SPX-4.

Extravehicular Activity (EVA)-28 Preparation
L’equipaggio ha concluso la configurazione dell’Equipment Lock, delle Extravehicular Mobility Units (EMU) e di tutto l’hardware accessorio per supportare la EVA di domani. L’equipaggio ha anche ripassato, per l’ultima volta, tutte le procedure previste per questa attività extraveicolare e subito dopo ha effettuato una videoconferenza con gli specialisti a Terra. L’apertura del portello è prevista per domani mattina alle ore 07:25 CDT, mentre il ritorno nell’Airlock è pianificato per le ore 13:20 CDT.

Fonte: NASA

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=22448.0

Marco Carrara

Da sempre appassionato di spazio, da piccolo sognavo ad occhi aperti guardando alla televisione le gesta degli astronauti impegnati nelle missioni Apollo, crescendo mi sono dovuto accontentare di una più normale professione come sistemista informatico in una banca radicata nel nord Italia. Scrivo su AstronautiNews dal 2010; è il mio modo per continuare a coltivare la mia passione per lo spazio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.