ISS Weekly Status Report – 28.2014

ISS, Shuttle ed ATV

Pubblichiamo il nuovo report delle attività svolte dagli astronauti a bordo della Stazione Spaziale Internazionale

30 luglio

FLame Extinguishment Experiment (FLEX)-2 Operations
Il Comandante (CDR) Swanson ha rimosso le guide di allineamento del Combustion Integration Rack (CIR) che isolano il rack, permettendo ai Ground teams di condurre da remoto un nuovo esperimento FLEX-2. Il combustibile utilizzato in questa sessione dell’esperimento è composto dal 50% da eptano ed il restante 50% da iso-ottano. FLEX-2 utilizza piccole goccioline di combustibile per studiare le caratteristiche della combustione nello spazio. Questi esperimenti analizzano come ed in che modo viene bruciato il combustibile, le condizioni in cui si forma la fuliggine ed il modo in cui una miscela di combustibili evapori prima di bruciare. I risultati di FLEX-2 daranno agli scienziati una migliore comprensione di come gli incendi si comportano nello spazio e fornirà importanti informazioni che saranno utili per aumentare l’efficienza del carburante nei motori che utilizzano combustibili liquidi.

Burning and Suppression of Solids (BASS)-II Operations
Il Flight Engineer (FE-6) Gerst ha effettuato nuovi test dell’esperimento BASS-II, bruciando quattro barre acriliche nere. BASS-II esamina le caratteristiche di combustione e di estinzione di una vasta gamma di campioni di carburante in condizioni di microgravità. L’esperimento BASS-II guiderà le strategie per lo screening dei materiali da utilizzare nei veicoli spaziali oltre che a fornire dati importanti sul comportamento della combustione dei combustibili solidi in condizioni di microgravità. I risultati finali di questo studio avranno implicazioni nello sviluppo di nuove strategie antincendio da applicare nei veicoli spaziali.

Human Research Facility (HRF) Rack Interface Controller (RIC) Load
(FE-5) Wiseman ha avviato le operazioni di aggiornamento software al RIC dell’HRF Rack 2.

Automated Transfer Vehicle (ATV)-5 Status
Dopo il lancio di ieri, l’ATV Control Center (CC) ha ricevuto l’indicazione di una anomalia ad uno dei quattro Propulsion Drive Electronics (PDE) di ATV. I Ground teams stanno investigando per comprendere la causa che ha provocato questa anomalia ed anche per capire se il PDE potrà essere ripristinato. Il rendezvous ed il docking richiedono che 3 dei 4 PDE siano operativi e funzionanti. L’attracco di ATV alla ISS rimane in programma per il 12 agosto. [ndt : Il PDE – Propulsion Drive Electronics – è un prodotto di Astrium che invia i comandi di guida ai trusters di un velivolo]

Cygnus Cargo Operations
Oggi l’equipaggio ha iniziato il caricamento su Cygnus degli elementi da smaltire. Le operazioni di carico proseguiranno domani. Il distacco di Cygnus è previsto per il 15 agosto.

Extravehicular Mobility Unit (EMU) Maintenance/Extravehicular Activity (EVA) Preparations
Swanson ha completato le misure di conducibilità eletrica sui campioni di acqua provenienti da tutte e quattro le EMU. Nel corso della giornata lui e Wiseman hanno rimosso dall’Airlock tutto l’hardware non necessario per predisporlo alle prossime EVA previste per il mese di agosto.

 

31 luglio

Burning and Suppression of Solids (BASS)-II Operations
Il Flight Engineer (FE-5) Wiseman ha effettuato nuovi test dell’esperimento BASS-II. BASS-II esamina le caratteristiche di combustione e di estinzione di una vasta gamma di campioni di carburante in condizioni di microgravità. Oggi Wiseman ha bruciato 4 lastre acriliche larghe 2 cm ma di spessore diverso l’una dall’altra (1, 2, 4 e 5 mm). L’esperimento BASS-II guiderà le strategie per lo screening dei materiali da utilizzare nei veicoli spaziali oltre che a fornire dati importanti sul comportamento della combustione dei combustibili solidi in condizioni di microgravità. I risultati finali di questo studio avranno implicazioni nello sviluppo di nuove strategie antincendio da applicare nei veicoli spaziali.

Cardio Ox Ultrasound Operations
(FE-6) Gerst, giunto al traguardo del Flight Day 60 (FD60) e coadiuvato da Wiseman che ha agito in qualità di operatore, ha effettuato su di se un’ecografia cardiaca e rilevato i valori della pressione sanguigna, come previsto dall’esperimento Cardio OX. Lo scopo di questo studio è la misurazione dei livelli dei biomarcatori presenti nel sangue e nelle urine prima, durante, e dopo il volo spaziale per metterli in relazione al rischio di sviluppare malattie quali l’aterosclerosi. Dodici astronauti hanno fornito campioni di sangue ed urina per l’analisi dei biomarcatori prima del lancio, 15 e 60 giorni dopo il lancio, 15 giorni prima di tornare sulla Terra ed infine pochi giorni dopo l’atterraggio. Agli stessi intervalli di tempo vengono effettuate ecografie della carotide e della arteria brachiale ma questi esami proseguono nei cinque anni successivi all’atterraggio, al fine di monitorare lo stato di salute dell’apparato cardiovascolare.

European Space Agency (ESA) Education Payloads Operations (EPO) Marangoni
Gerst ha registrato una dimostrazione dell’esperimento Marangoni. Marangoni indaga i movimenti convettivi in microgravità. Questo video verrà inviato a Terra dove verrà utilizzato per scopi didattici.

Pressurized Mating Adapter (PMA)2
Una delle fasi preparatorie delle attività extraveicolari in programma nel mese di agosto, ha visto Swanson accedere a PMA2 per recuperare l’equipaggiamento e le luci dell’External Television Camera Group (ETVCG). Domani Gerst farà ingresso in Zenith 1 (Z1) per recuperare la Sequential Shunt Unit (SSU) che verrà utilizzata nel corso della EVA 27.

Lab Utility Outlet Panel (UOP)3 Troubleshooting
Swanson ha configurato il LAB UOP3 e la scatola di giunzione elettrica PS-120 per isolare il guasto che si era verificato sul Remote Power Control Module (RPCM) LA2A3B-C RPC 3 il 21 aprile e il 2 maggio. Oggi non sono stati registrati blocchi e/o guasti. Gli ingegneri stanno valutando i risultati di queste attività.

Automated Transfer Vehicle (ATV) Status
Uno dei quattro Propulsion Drive Electronics (PDEs) è rimasto spento. Gli specialisti sono al lavoro per la risoluzione dell’anomalia ritenendo che la causa risieda in un problema legato al software di gestione piuttosto che ad un problema hardware, per questo motivo ritengono che entro la settimana prossima il PDE potrà essere ripristinato. Problemi simili sono stati osservati in passato nel corso delle precedenti missioni ATV e le funzionalità dei PDE sono sempre state ripristinate con successo.

 

1 agosto

Burning and Suppression of Solids (BASS)-II Operations
Il Flight Engineer (FE-6) Gerst ha effettuato nuovi test dell’esperimento BASS-II. BASS-II esamina le caratteristiche di combustione e di estinzione di una vasta gamma di campioni di carburante in condizioni di microgravità. L’esperimento BASS-II guiderà le strategie per lo screening dei materiali da utilizzare nei veicoli spaziali oltre che a fornire dati importanti sul comportamento della combustione dei combustibili solidi in condizioni di microgravità. I risultati finali di questo studio avranno implicazioni nello sviluppo di nuove strategie antincendio da applicare nei veicoli spaziali.

Cardio Ox Sample Collection
Gerst ha effettuato una raccolta di campioni di sangue ed urina per l’indagine Cardio OX, essendo giunto al traguardo del Flight Day 60 (FD60). Lo scopo di questo studio è la misurazione dei livelli dei biomarcatori presenti nel sangue e nelle urine prima, durante, e dopo il volo spaziale per metterli in relazione al rischio di sviluppare malattie quali l’aterosclerosi. Dodici astronauti hanno fornito campioni di sangue ed urina per l’analisi dei biomarcatori prima del lancio, 15 e 60 giorni dopo il lancio, 15 giorni prima di tornare sulla Terra ed infine pochi giorni dopo l’atterraggio. Agli stessi intervalli di tempo vengono effettuate ecografie della carotide e della arteria brachiale ma questi esami proseguono nei cinque anni successivi all’atterraggio, al fine di monitorare lo stato di salute dell’apparato cardiovascolare.

Sound Level Meter (SLM) Operations
Swanson ha predisposto l’SLM per effettuare misurazioni acustiche all’interno della ISS. Questa è una attività di routine effettuata per rilevare l’inquinamento acustico delle aree abitabili della Stazione Spaziale Internazionale. I dati verranno successivamente trasferiti ad un Station Support Computer (SSC) per poi essere trasferiti in downlink a Terra per le analisi.

Extravehicular Activity (EVA) Preparations
Swanson e Wiseman hanno proseguito i preparativi per le ormai prossime attività extraveicolari. Oggi hanno effettuato rilevazioni di base per la verifica di indossabilità delle loro EMU (Extravehicular Mobility Unit. Swanson ha inoltre completato lo sgombero dell’Airlock e ha dato inizio alla raccolta degli attrezzi che verranno utilizzati durante la EVA russa 39 e le EVA americane 27 e 28. Gerst ha recuperato da Zenith 1 (Z1) la Sequential Shunt Unit (SSU) che verrà utilizzata nel corso della EVA 27.

 

4 agosto

Binary Colloidal Alloy Test (BCAT)-Canada 1 (C1) Image Transfer
Il Comandate Swanson ha trasferito le immagini dell’esperimento BCAT-C1 ed ha impostato il timer della fotocamera per predisporla ad acquisire immagini del nuovo esperimento ad intervalli regolari. Il campione BCAT-C1 contiene un fluido più viscoso che richiede una attività di miscelazione più lunga rispetto ai campioni fin qui analizzati. BCAT-KP fornisce agli scienziati dei materiali una piattaforma per studiare i cambiamenti di fase nei materiali colloidali con lo scopo di aiutare a sviluppare nuove tipologie di prodotti, dai cristalli liquidi a prodotti destinati a beni di consumo più versatili. BACT-C1, in particolare, studia le sospensioni colloidali in cui sono presenti, disperse nei liquidi, nano particelle.

Radi-N2 Neutron Field Study (Radi-N2)
Il Comandante (CDR) Swanson ha posizionato otto rilevatori a bolla (bubble detectors) in vari punti della ISS per l’esperimento Radi-N2. L’obiettivo di questa indagine è quello di caratterizzare meglio la presenza di neutroni sulla ISS. I risultati di questa indagine saranno utilizzati per definire i rischi per la salute dei membri dell’equipaggio della ISS e per sviluppare misure di protezione avanzate per i voli spaziali del futuro.

Resist Tubule
Swanson ha recuperato due camere Resist Tubule dal Minus Eighty Degree Celsius Laboratory Freezer for ISS (MELFI) per innaffiarle con acqua. Successivamente le camere sono state reinserite in MELFI. L’esperimento Resist Tubule intende chiarire i meccanismi di resistenza alla gravità delle piante e dei vegetali in generale, nel tentativo di dare una risposta su quanto avvenuto nella preistoria, ovvero la transizione dei vegetali da un ambiente acquatico all’ambiente terrestre.Lo studio analizza la crescita in microgravità della Arabidopsis thaliana, indagando lo stato della sua crescita.

Burning and Suppression of Solids (BASS)-II Operations
Il Flight Engineer (FE-6) Gerst ha effettuato nuovi test dell’esperimento BASS-II, completando otto test su sette campioni di materiale acrilico già utilizzati in passato. Questi test sono stati condotti nell’aria che costituisce l’atmosfera della ISS. BASS-II esamina le caratteristiche di combustione e di estinzione di una vasta gamma di campioni di carburante in condizioni di microgravità. L’esperimento BASS-II guiderà le strategie per lo screening dei materiali da utilizzare nei veicoli spaziali oltre che a fornire dati importanti sul comportamento della combustione dei combustibili solidi in condizioni di microgravità. I risultati finali di questo studio avranno implicazioni nello sviluppo di nuove strategie antincendio da applicare nei veicoli spaziali.

Capillary Channel Flow (CCF) Preparation
(FE-5) Wiseman ha ripassato le procedure connesse al CCF con un corso OBT (On-Board Training) di autoapprendimento, prima di predisporre l’hardware. Domani BASS-II verrà rimosso dal Microgravity Science Glovebox (MSG) e sarà rimpiazzato dal CCF – Capillary Channel Flow.

Circadian Rhythms
(FE-6) Gerst, nel corso del fine settimana, ha indossato l’attrezzatura dell’esperimento sui ritmi circadiani, per dare inizio alla sessione di 36 ore di raccolta dati. I ricercatori ipotizzano che il ciclo di luce-buio non di 24 ore, colpisca gli orologi circadiani dei membri dell’equipaggio. L’esperimento esamina il ruolo dei ritmi circadiani (le reazioni del corpo umano nel ciclo di 24 ore di luce-buio) durante i voli spaziali di lunga durata, per capire come tali ritmi influenzino i cambiamenti nella composizione e nella regolazione della temperatura corporea in concomitanza di una ridotta attività fisica, il tutto in presenza della microgravità e dell’ambiente controllato artificialmente presente a bordo della ISS.

FLame Extinguishment Experiment (FLEX)-2 Operations
Swanson ha rimosso le guide di allineamento del Combustion Integration Rack (CIR) che isolano il rack, permettendo ai Ground teams di condurre da remoto un nuovo esperimento FLEX-2. FLEX-2 utilizza piccole goccioline di combustibile per studiare le caratteristiche della combustione nello spazio. Questi esperimenti analizzano come ed in che modo viene bruciato il combustibile, le condizioni in cui si forma la fuliggine ed il modo in cui una miscela di combustibili evapori prima di bruciare. I risultati di FLEX-2 daranno agli scienziati una migliore comprensione di come gli incendi si comportano nello spazio e fornirà importanti informazioni che saranno utili per aumentare l’efficienza del carburante nei motori che utilizzano combustibili liquidi.

Extravehicular Activity Preparations
Swanson e Wiseman hanno verificato il funzionamento del software del Portable Onboard Computers (POC) Dynamic Onboard Ubiquitous Graphics (DOUG) in preparazione delle operazioni che vedranno l’utilizzo dello Space Station Remote Manipulator System (SSRMS). I due membri dell’equipaggio hanno anche verificato gli strumenti che verranno utilizzati nel corso della EVA 27 e, con l’assistenza di Gerst, hanno ripassato le procedure previste nel caso si ripresentasse il problema di acqua nel casco, come successe a Luca Parmitano. Infine hanno impostato l’Enhanced Caution and Warning System (ECWS) On Board Trainer ed hanno ripassato le modalità operative dell’Extravehicular Mobility Unit (EMU) ECWS.

Automated Transfer Vehicle (ATV)-5 Docking Preparations
Gerst e (FE-1) Skvortsov hanno effettuato un’esercitazione simulando un attracco di ATV5. L’arrivo di ATV è previsto per il 12 agosto.

ATV Propulsion Drive Electronics PDE Status
Lo scorso sabato è stato convocato un Off-nominal Operations Board (OOB) presso l’ATV-Control Center con lo scopo di analizzare le cause dello spegnimento del PDE avvenuto lo scorso 30 luglio. L’ESA Engineering Support Team (EST) ha concluso che la causa dello spegnimento automatico del PDE sia stata causata da una lettura di un voltaggio elettrico superiore a quanto previsto. Questa lettura ha innescato nel PDE il meccanismo di autoprotezione che ha provocato lo spegnimento; ciò comporta che il PDE in sè sia completamente funzionante. Questa mattina, ATV-CC è riuscito a reintegrare PDE 1 ed ora ATV è tornato in configurazione nominale con 4 PDE disponibili e funzionanti.

 

5 agosto

Circadian Rhythms
(FE-6) Gerst ha rimosso l’attrezzatura dell’esperimento sui ritmi circadiani, completando la raccolta di dati durata 36 ore. I ricercatori ipotizzano che il ciclo di luce-buio non di 24 ore, colpisca gli orologi circadiani dei membri dell’equipaggio. L’esperimento esamina il ruolo dei ritmi circadiani (le reazioni del corpo umano nel ciclo di 24 ore di luce-buio) durante i voli spaziali di lunga durata, per capire come tali ritmi influenzino i cambiamenti nella composizione e nella regolazione della temperatura corporea in concomitanza di una ridotta attività fisica, il tutto in presenza della microgravità e dell’ambiente controllato artificialmente presente a bordo della ISS.

Burning and Suppression of Solids (BASS)-II (BASS) Stow/Capillary Channel Flow (CCF) Installation
Gerst ha rimosso BASS-II dal Microgravity Science Glovebox (MSG) e lo ha stivato negli appositi contenitori. Successivamente (FE-5) Wiseman ha installato l’hardware del CCF in MSG, ha collegato i cablaggi e configurato il sistema video MSG. I Ground teams saranno ora in grado di provvedere all’esecuzione degli esperimenti senza il coinvolgimento diretto dell’equipaggio.
Il flusso capillare è l’assorbimento naturale di un fluido che scorre in canali sottili nella direzione opposta a quanto esercitato dalla forza di gravità. Le radici degli alberi sono un esempio di flusso capillare; viene attinta l’acqua dal terreno per trasportarla fino alle foglie. CCF aiuterà i ricercatori a migliorare la comprensione del flusso capillare in assenza di gravità. Questo esperimento permetterà di trovare nuovi modi per spostare i liquidi nello spazio. Poiché i sistemi capillari non richiedono pompe o parti in movimento, sarà possibile ridurre i costi, i pesi nonché la complessità dei sistemi di trasferimento dei liquidi nello spazio.

US Extravehicular Activity (EVA) Delay
Swanson e Wiseman hanno completato una attività di addestramento denominata Simplified Aid for EVA Rescue (SAFER) On-Board Training (OBT), hanno ripassato le procedure relative alle attività extraveicolari ed infine hanno partecipato ad una videconferenza con i Ground teams. Nel corso della giornata, a causa di un problema scoperto dagli specialisti a Terra relativo alle Extravehicular Mobility Unit (EMU) Long Life Batteries (LLBs), agli astronauti è stato imposto il fermo delle attività connesse alle US EVA 27 e 28 in programma questo mese. Le attività extraveicolari verranno rinviate e ripianificate in attesa che la missione SPX-4 consegni le nuove LLBs.

Automated Transfer Vehicle (ATV) Rendezvous and Docking Simulator Proficiency 1
Gerst e (FE-1) Skvortsov hanno completato una sessione di addestramento in preparazione dell’attracco di ATV-5 previsto per il 12 agosto. Al termine della attività hanno discusso i risultati in un briefing con i Ground teams.

 

6 agosto

Robonaut Setup
Comandante (CDR) Swanson ha raccolto gli strumenti ed ha configurato Robonaut per predisporlo all’applicazione degli aggiornamenti che verranno installati domani. Robonaut, sviluppato nell’ambito dello Space Act Agreement stipulato tra la NASA e la General Motors (GM), è stato trasportato sulla ISS dalla missione Shuttle STS-133. Robonaut è un robot umanoide progettato con la versatilità e la destrezza di manipolare oggetti, disporre di una maggiore resistenza rispetto agli umani e di reagire in modo sicuro svolgendo attività in collaborazione con gli astronauti.

Story Time from Space
L’ingegnere di volo (FE-6) Gerst ha registrato in tedesco la lettura della storia “Max Goes to the Space Station”. Questa registrazione verrà inviata a Terra per essere utilizzata per scopi didattici.

Cargo Operations
Gerst ha trasferito su Cygnus gli elementi da smaltire ed ha estratto dagli imballi quanto consegnato sulla ISS dalla Progress 56P.

Extravehicular Activity (EVA) Tool Deconfiguration
Facendo seguito al fermo delle attività connesse all’effettuazione delle EVA 27 e 28, causato di un problema alle batterie di lunga durata – Long Life Battery (LLB), Swanson ha stivato tutti gli strumenti precedentemente preparati e configurati. Successivamente ha trasferito alcuni apparati nell’Airlock per predisporlo all’installazione del sistema NORS – Nitrogen/Oxygen Recharge System.

Extravehicular Mobility Unit (EMU) Swap
(FE-5) Wiseman ha posizionato la EMU 3011 sul EMU Don/Doff Assembly (EDDA) in previsione della sostituzione del Fan Pump Separator (FPS) in programma per la prossima settimana. Wiseman ha anche ripassato le procedure previste per effettuate l’attività.

Audio Bus Coupler (ABC)-4 R&R
Il sistema audio continua a segnalare errori al Passive Built-in Test (PBIT). Dopo accurate analisi dei log a disposizione, è stata decisa la sostituzione del ABC-4 nel Node 2, effettuata oggi da Gerst. Dopo aver attivato la nuova unità, i dati di telemetria non hanno evidenziato alcun errore. I Ground teams continueranno a monitorare le prestazioni.

Potable Water Dispenser (PWD) Sample Collect
Wiseman ha raccolto alcuni campioni di acqua dal PWD sia per le analisi – Total Organic Compound Analyzer (TOCA) – in volo che per quelle post volo.

Fonte: NASA

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=22163.0

Marco Carrara

Da sempre appassionato di spazio, da piccolo sognavo ad occhi aperti guardando alla televisione le gesta degli astronauti impegnati nelle missioni Apollo, crescendo mi sono dovuto accontentare di una più normale professione come sistemista informatico in una banca radicata nel nord Italia. Scrivo su AstronautiNews dal 2010; è il mio modo per continuare a coltivare la mia passione per lo spazio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.