ISS Weekly Status Report – 21.2014

ISS, Shuttle ed ATV

Pubblichiamo il nuovo report delle attività svolte dagli astronauti a bordo della Stazione Spaziale Internazionale

26 maggio

European Physiology Module (EPM) Rack Reconfiguration
Commander (CDR) Swanson ha riconfigurato il rack EPM, in vista dell’avvio dell’esperimento denominato Plasma-Kristall 4 il cui inizio è previsto con l’Increment 41, predisponendo i contenitori di stivaggio ed il CardioLab.

Remote Power Control Module (RPCM) Trip
Questa mattina l’RPCM 4B_A RPC #4 si è bloccato. Questo Remote Power Controller (RPC) alimenta la pompa del Loop A Early External Thermal Control System (EETCS). Questa pompa, che è collegata con il PVTCS 2B in configurazione ibrida predisposta per prevenire le eventuali perdite al PVTCS, non era in funzione. La pompa è stata alimentata per permetterle di fornire i dati rilevati dai sensori di flusso. I Ground controllers hanno esaminato i dati ed hanno scoperto che il blocco era dovuto ad un vero e proprio evento di sovracorrente. Con il circuito della PVTCS 2B in funzione, non vi sono problemi di raffreddamento.

Camera Light Pan Tilt Assembly (CLPA) Remove & Replace (R&R) Preparations
Dopo le attività di venerdì sera, quando i Ground controllers hanno rimosso la CLPA guasta dal Space Station Remote Manipulator System (SSRMS) Boom B, oggi Swanson ha installato una nuova CLPA sull’Airlock del Japanese Experiment Module (JEM). Domani lo Special Purpose Dexterous Manipulator (SPDM) verrà utilizzato per installare la CLPA su SSRMS End-B.

Lamp Housing Assembly (LHA) R&R
Swanson ha effettuato la sostituzione di due LHA; una nel Overhead-Starboard-2 e la seconda nel Port Deck-2 (NOD1OS2 and NOD1PD2). La sostituzione di queste due LHA restituisce il Node 1 alla piena operatività, per quanto riguarda l’illuminazione.

 

27 maggio

Resist Tubule Clean Up
Commander (CDR) Swanson ha rimosso il Measurement Experiment Unit B dall’interno della Cell Biology Experiment Facility (CBEF) 1-gravity Incubator Unit (IU), dopodichè ha predisposto il Clean Bench (CB) nella modalità di standby. Ulteriori campioni dell’esperimento Resist Tubule saranno elaborati in un secondo momento. L’esperimento Resist Tubule intende chiarire i meccanismi di resistenza alla gravità. Lo studio analizza la crescita in microgravità della Arabidopsis thaliana.

Earth Rim Observation Preparation
Swanson ha predisposto le fotocamere in Cupola per una sessione automatica di acquisizione fotografica della superficie della Terra. Queste sequenze fotografiche vengono effettuate con l’ausilio del Visible and Infrared Spectral Imager (VISI) posto sul Multi-mission Consolidated Equipment (MCE). Questa tecnologia permette la creazione di immagini stereoscopiche che saranno utilizzate per chiarire le strutture e le dinamiche che caratterizzano la parte alta dell’atmosfera terrestre.

Camera Light Pan Tilt Assembly (CLPA) Remove & Replace (R&R)
Oggi i Robotics Ground Controllers hanno completato la sostituzione della CLPA, operazione che era stata iniziata lo scorso venerdì. E’ stato utilizzato lo Space Station Remote Manipulator System (SSRMS) e lo Special Purpose Dexterous Manipulator (SPDM) per rimuovere la nuova CLPA dal  JEM ed installarla sul SSRMS Boom. I Ground controllers hanno poi eseguito una verifica da cui è emerso che tutto funziona regolarmente tranne il diaframma, che non si riesce a far chiudere completamente. La fotocamera è in ogni caso utilizzabile nonostante questo problema. Una ulteriore fase di analisi del problema verrà affrontata successivamente.

Portable Fire Extinguishers (PFEs), Portable Breathing Apparatus (PBAs), and Extension Hose Tee Kits (EHTKs) Inspection
Swanson ha completato oggi questa attività di manutenzione ordinaria, verificando che i PBA, i PFES e gli EHTKs fossero privi di danni e funzionanti.

Advanced Resistive Exercise Device (ARED) Status
Swanson ha effettuato una ispezione ad ARED ed ha scattato alcune foto che ha inviato in downlink a Terra. I Ground teams hanno scoperto che 2 dei 4 dashpots dell’asse x sono rotti, e per questo motivo all’equipaggio è stato vietato l’utilizzo di ARED fino a quando i dashpots non saranno sostituiti. Questa sostituzione verrà effettuata questa settimana.

 

28 maggio

39 Soyuz (39S) Launch/Dock
La Soyuz 39S, con a bordo Max Suraev, Reid Wiseman ed Alexander Gerst, è stata lanciata oggi dal cosmodromo di Baikonur alle 2:57 CDT. Il docking al Mini-Research Module (MRM)-1 è avvenuto alle 08:44 CDT. Dopo l’apertura del boccaporto, l’intero equipaggio ha partecipato ad una cerimonia di benvenuto immediatamente seguita da un briefing sulle procedure di sicurezza. Con l’arrivo della Soyuz 39S, l’equipaggio della ISS è tornato ad essere composto da 6 membri.

Sprint Ultrasound
Il Comandante Swanson ha effettuato la rilevazione dell’esperimento Sprint essendo giunto al traguardo del Flight Day 60. L’esperimento denominato Integrated Resistance and Aerobic Training Study (Sprint) valuta il metodo di allenamento ad alta intensità e bassi carichi previsto per minimizzare la perdita di funzione cardiovascolare e di massa muscolare negli astronauti impegnati in missioni di lunga durata.
Queste sessioni di acquisizione ecografica sono effettuate ad intervalli prestabiliti, ovvero al FD14, FD30, FD60, FD90, FD120, FD150, e Return-7.

Environmental Health System (EHS) Sound Level Meter (SLM) Activities
Swanson ha predisposto l’SLM per effettuare misurazioni acustiche all’interno della ISS. Questa è una attività di routine effettuata per rilevare l’inquinamento acustico delle aree abitabili della Stazione Spaziale Internazionale. I dati verranno successivamente trasferiti ad un Station Support Computer (SSC) per poi essere trasferiti in downlink a Terra per le analisi.

Advanced Resistive Exercise Device (ARED) Status
L’ispezione effettuata ieri ad ARED aveva permesso di scoprire che 2 dei 4 dashpots dell’asse X erano rotti mentre gli altri 2 evidenziavano una forte usura, per questo motivo all’equipaggio è stato vietato l’utilizzo di ARED fino a quando i dashpots non saranno sostituiti. Oggi Swanson ha dato inizio alla attività di sostituzione. Una volta completata la sostituzione dei dashpots verrà effettuato un collaudo per poter dichiarare ARED “GO” per l’utilizzo.

Crew Medical Officer (CMO) On-Board Training (OBT)
Swanson ha effettuato oggi un’attività OBT. Questo è un modulo di Computer Based Training (CBT), ovvero un corso da seguire su un personal computer al quale non è richiesta alcuna interazione con personale a Terra, che viene eseguito periodicamente per mantenere elevata la competenza su un argomento specifico.

 

30 maggio

Resist Tubule Lamp Replacement
L’ingegnere di volo (FE-6) Gerst ha sostituito la lampada allo Xenon che si è guastata oggi. Questa lampada è utilizzata dall’esperimento Resist Tubule della Agenzia Spaziale Giapponese (JAXA).

Japanese Experiment Module (JEM) Orbital Replacement Unit (ORU) Transfer Interface (I/F)
In seguito alla conclusione della attività connesse con l’utilizzo della Camera Light Pan Tilt Assembly (CLPA), il Comandante della ISS Swanson ha rimosso il JEM ORU Transfer I/F dal JEM Airlock, ripristinando quest’ultimo alla configurazione nominale.

Velocicalc Airflow Measurement Survey
Oggi (FE-5) Wiseman, per verificare lo stato del ISS InterModule Ventilation (IMV), ha utilizzato il dispositivo Velocicalc per effettuare misurazioni dei flussi di aria in vari punti dei moduli USOS.

39 Soyuz (39S) Crew Handover
Swanson ha condotto un passaggio di consegne verso i nuovi membri dell’equipaggio appena giunti sulla ISS. Gli argomenti trattati hanno incluso raccomandazioni sulla quotidianità vissuta a bordo della ISS, sulla familiarizzazione con i sistemi della ISS e l’utilizzo dei payloads situati all’interno di ogni modulo USOS.

Compound Specific Analyzer-Combustible Products (CSA-CP) Extended Routine Maintenance
Swanson ha sostituito le batterie ed effettuato una calibrazione su tutte le unità, dopodichè ha verificato che non vi fossero evidenze di perdite dai sensori.

Advanced Resistive Exercise Device (ARED) Status
L’ispezione effettuata martedì scorso ad ARED aveva permesso di scoprire che 2 dei 4 dashpots dell’asse X erano rotti mentre gli altri 2 evidenziavano una forte usura, per questo motivo all’equipaggio era stato vietato l’utilizzo di ARED fino a quando i dashpots non sarebbero stati sostituiti.
Mercoledì Swanson aveva dato inizio alla attività di sostituzione, attività che è stata completata ieri. Oggi, dopo una verifica che ha dato esito positivo, ARED è stato dichiarato nuovamente disponibile all’uso.

 

2 giugno

Ocular Health (OH)
Swanson, che ha raggiunto il traguardo del Flight Day 60 (FD60), ha effettuato una nuova sessione di esami relativa al benessere oculare. Gerst e Swanson si sono alternati nelle rilevazioni della pressione oculare con il tonometro. Domani entrambi effettueranno la raccolta delle immagini retiniche con lo strumento fundscope. I dati acquisiti da questa indagine forniranno una maggiore comprensione delle cause e degli effetti che l’occhio ed il cervello subiscono dal vivere in ambienti in microgravità.
L’obiettivo del protocollo relativo al benessere oculare è quello di raccogliere sistematicamente i dati fisiologici per caratterizzare il rischio legato alla microgravità a cui sono sottoposti i membri dell’equipaggio assegnato a missioni di 6 mesi sulla ISS. I ricercatori ritengono che, misurando sistematicamente i cambiamenti del sistema nervoso visivo, dell’apparato vascolare e del sistema nervoso centrale, si possa sviluppare un database per identificare i meccanismi, sviluppare contromisure, e creare linee guida di pratica clinica.

Advanced Colloids Experiment (ACE)-M-2 Sample Mixing
(FE-5) Wiseman ha miscelato i campioni ACE-M-2 in vista delle analisi che verranno avviate prossimamente nel Fluids Integrated Rack (FIR).
L’esperimento ACE-M-2 analizza un modello di sistema colloidale per studiarne il comportamento; si osserva come i liquidi ed i gas si separano l’uno dall’altro in prossimità del punto critico, tramite un processo chiamato decomposizione spinodale – spinodal decomposition.

Emergency Roles & Responsibilities (R&R) Review/Crew Handover
I 6 membri dell’equipaggio hanno effettuato un ripasso delle procedure di emergenza. A seguito di tale attività, Swanson ha proseguito il passaggio di consegne/trasferimento esperienze nei confronti dell’equipaggio della 39S.

Japanese Pressurized Module (JPM) Return Grille Cleaning
Swanson ha rimosso le griglie di aerazione nel JPM ed effettuato una pulizia interna.

Robotics Operations
I Robotics Ground Controllers hanno attivato il Mobile Servicing System (MSS) e manovrato lo Space Station Remote Manipulator System (SSRMS) per traslare il Mobile Transporter (MT). I Controllers hanno anche verificato che il diaframma della Camera Light Pan/Tilt Unit Assembly (CLPA), installata su SSRMS Boom B lo scorso martedì, si chiudesse correttamente.

Positive High Beta
L’ISS è in un periodo di elevato Beta Angle che si traduce in una lunga esposizione all’irraggiamento solare con pochi, o nessuno, passaggi in ombra; è previsto il raggiungimento di un picco di +74 gradi il 4 giugno. La ISS sarà esposta continuamente alla luce del sole fino al 6 giugno.
I Ground teams stanno ponendo grande attenzione ai parametri termici ma al momento non vi sono evidenze di superamento dei livelli di guardia.
[ndt : Quando il Beta Angle aumenta, aumenta la durata in cui l’orbita della ISS è esposta al sole, e contemporaneamente diminuisce il tempo di volo in ombra. Questo processo arriva al punto che l’intera orbita della ISS è esposta all’irraggiamento solare e quindi è in luce costante – in altre parole, non vi è alcun passaggio in ombra della Terra per lunghi periodi di tempo. Questa situazione potrebbe creare problemi termici.]

 

3 giugno

Ocular Health
Il Comandante (CDR) Swanson ha proseguito la sua sessione relativa al benessere oculare iniziata ieri. L’ingegnere di volo (FE-6) Gerst e Swanson si sono alternati, aiutandosi vicendevolmente, nei rilievi con la Optical Coherence Tomography (OCT) utilizzata per misurare lo spessore retinico, il volume e lo strato delle fibre nervose della retina. Successivamente entrambi hanno utilizzato lo strumento fundoscope per acquisire immagini della superficie della propria retina. L’obiettivo del protocollo di benessere oculare è quello di raccogliere sistematicamente i dati fisiologici per caratterizzare il rischio legato alla microgravità a cui sono sottoposti i membri dell’equipaggio assegnato a missioni di 6 mesi sulla ISS.
I ricercatori ritengono che, misurando sistematicamente i cambiamenti del sistema nervoso visivo, dell’apparato vascolare e del sistema nervoso centrale, si possa sviluppare un database per identificare i meccanismi, sviluppare contromisure, e creare linee guida di pratica clinica.

Binary Colloidal Alloy Test (BCAT)-Low Gravity Phase Kinetics Platform (KP) Sample Installation
(FE-5) Wiseman ha verificato la configurazione di BCAT-KP, installato nel JPM, dopodichè ha omogeneizzato un campione dell’esperimento prima di impostare la fotocamera per l’acquisizione automatica delle immagini. BCAT-KP fornisce agli scienziati dei materiali una piattaforma per studiare i cambiamenti di fase nei materiali colloidali con lo scopo di aiutare a sviluppare nuove tipologie di prodotti, dai cristalli liquidi a prodotti destinati a beni di consumo più versatili.

Extravehicular Mobility Unit (EMU) Potable Water Reservoir (PWR) Sample and Drain/PWR Fill
Wiseman ha prelevato un litro di acqua da un PWR che era stato riempito con acqua giunta sulla ISS con uno Shuttle, ed un campione prelevato per le indagini relative al guasto del sublimatore della EMU 3015. Successivamente ha trasferito l’acqua dal Potable Water Bus per riempire 4 PWR.

Payload 1 Multiplexer/Demultiplexer (MDM) Status
Oggi è stata registrata una interruzione nel flusso dei dati in banda Ku dal Payload Health and Status. I Ground controllers hanno inviato diversi reset alla scheda del Payload 1 MDM High Rate Data Link (HRDL) senza riuscire a ripristinare il flusso di dati.
Payload 2 MDM è stato attivato come primario e questa azione ha permesso il ripristino del flusso dei dati del Payload Health and Status. Payload 1 MDM è stato lasciato acceso per consentire la raccolta dei dati. Questo pomeriggio, Payload 1 MDM è stato spento e successivamente riacceso, ed in questo modo l’MDM è stato ripristinato.

Remote Power Control Module (RPCM) P6-4A RPC 4 Trip Troubleshooting
Il 26 maggio l’RPCM P6-4A RPC 4 si era bloccato per un problema di sovracorrente. Questo RPC alimenta l’Early External Thermal Control System (EETCS) Loop A 4B Pump ed il Flow Control Subassembly (PFCS).
La 4B PFCS non era in funzione al momento del blocco, ma è stata attivata per fornire supporto al Photovoltaic Module Thermal Control System (PVTCS) 2B dopo la riconfigurazione del Loop B effettuata nel corso della EVA 20 nel novembre 2012. Oggi l’RPC è stato chiuso di nuovo ma si è bloccato nuovamente per un problema di sovracorrente. I tecnici a Terra stanno rianalizzando tutti i dati in loro possesso per stabilire come procedere nella risoluzione del problema.

 

4 giugno

Advanced Colloids Experiment (ACE)-M-2 Sample Start
L’ingegnere di volo (FE-5) Wiseman ha configurato il Light Microscopy Module (LMM) posto nel Fluids Integrated Rack (FIR), ed ha inserito un secondo campione per una nuova sessione dell’indagine denominata ACE-M-2. L’esperimento ACE-M-2 analizza un modello di sistema colloidale per studiarne il comportamento; si osserva come i liquidi ed i gas si separano l’uno dall’altro in prossimità del punto critico, tramite un processo chiamato decomposizione spinodale – spinodal decomposition.

Ocular Health
Swanson e Gerst, coadiuvati da Wiseman, hanno acquisito immagini ecografiche dei loro occhi. Tutti e tre i membri dell’equipaggio USOS hanno inoltre eseguito, aiutandosi vicendevolmente, ecografie cardiache, esami che fanno parte del protocollo di benessere oculare.
I dati acquisiti dagli studi relativi al benessere oculare si propongono di fornire una maggiore comprensione delle cause e degli effetti che l’occhio ed il cervello subiscono dal vivere in ambienti in microgravità. Questo studio si propone di raccogliere sistematicamente i dati fisiologici per caratterizzare il rischio legato alla microgravità indotta sui membri dell’equipaggio assegnati a missioni di 6 mesi sulla ISS.
I ricercatori ritengono che, misurando sistematicamente i cambiamenti del sistema nervoso visivo, dell’apparato vascolare e del sistema nervoso centrale, si possa sviluppare un database per identificare i meccanismi, sviluppare contromisure, e creare linee guida di pratica clinica.

Microbiome
L’ingegnere di volo Gerst ha effettuato la sua prima sessione Microbiome avendo raggiunto il traguardo del Flight Day 7(FD7). L’esperimento Microbiome indaga gli impatti che un viaggio nello spazio può arrecare al sistema immunitario ed al campione di microbi che vivono normalmente e costantemente sul corpo umano.

EVA Mobility unit (EMU) 3010 Return to Service
Sono in corso le ultime attività necessarie alla messa in servizio della EMU 3010. Oggi Swanson ha installato un cavo per la radio ed uno per l’antenna, mentre domani effettuerà una serie di verifiche necessarie a determinare se la EMU è pronta all’uso.

Hardware Control Panel (HCP) Setup
Come parte dei Launch Commit Criteria (LCC), oggi Gerst ha predisposto l’HCP nel Japanese Pressurized Module (JPM) in vista dell’arrivo di Cygnus della missione Orbital-2, previsto per fine mese. L’HCP è la console che interfaccia il sistema di guida del cargo spaziale permettendo l’intervento manuale di un astronauta in caso di malfunzionamenti nelle procedure automatiche di rendez-vous.

Pumping from USOS Urine Containers [ЕДВ-У] to 53Progress (53P) Tanks
Oggi, l’equipaggio russo avrebbe dovuto pompare 6 unità nei serbatoi della Progress 53P, ma è stato in grado di pomparne solo 2. Gli specialisti russi stanno valutando i motivi per i quali non si è riusciti a pompare il quantitativo previsto.

Fonte : NASA

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=21666.0

Marco Carrara

Da sempre appassionato di spazio, da piccolo sognavo ad occhi aperti guardando alla televisione le gesta degli astronauti impegnati nelle missioni Apollo, crescendo mi sono dovuto accontentare di una più normale professione come sistemista informatico in una banca radicata nel nord Italia. Scrivo su AstronautiNews dal 2010; è il mio modo per continuare a coltivare la mia passione per lo spazio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.