Missione OSIRIS-REx al via

NASA annuncia che la missione Origins Spectral Interpretation Resource Identification Security Regolith Explorer, che ha l’ambizioso compito di raccogliere campioni da un asteroide, ha ricevuto l’avallo ufficiale nel corso di una revisione del progetto (CDR – Critical Design Review) che si è tenuta nei primi giorni di aprile presso la sede della Lockheed Martin di Littleton, Colorado.
Il progetto definitivo è stato approvato da una commissione di esperti NASA ed indipendenti, ed ora possono cominciare i lavori di realizzazione della sonda, degli strumenti di volo, degli impianti di terra e delle strutture di supporto al lancio.
La partenza è fissata per l’autunno 2016, ed il rendez-vous con l’asteroide Bennu circa due anni dopo. OSIRIS-REx rimarrà nei pressi di Bennu per oltre un anno, esaminandone la superficie con 5 diversi strumenti. Il rientro a terra dei campioni raccolti dal corpo celeste (almeno 60 grammi) dovrebbe avvenire nel 2023.
Gli scienziati sperano di ottenere indicazioni sulla composizione del sistema solare primordiale, e sull’origine dei composti organici e dell’acqua che hanno reso possibile la vita sulla Terra. La missione è pienamente integrata nella più ampia iniziativa NASA per lo studio degli asteroidi, onde valutarne la pericolosità e scegliere quelli più idonei per una esplorazione umana diretta.
Una curiosità: è ancora possibile inviare al team OSIRIS-REx il proprio nome, affinchè venga inciso su un microchip posto a bordo della sonda. La campagna avrà termine il 30 settembre 2014.

fonte: NASA

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=21293.0

Paolo Actis

Paolo collabora con AstronautiNEWS fin dal maggio 2008.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.